BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

1 giugno 2012

DUE PESI E DUE MISURE ?

CARI LETTORI AMICHE LETTRICI. RAMMENTATE QUANTO ABBIAMO SCRITTO IN MERITO A DICERIE RIGUARDANTI PROCEDURE DI LICENZIAMENTO PAVENTATE DALL'EAV ?

ABBIAMO SCRITTO:

"SI MORMORA CHE L'EAV ABBIA MODIFICATO ALL'ULTIMO MOMENTO L'AVVISO AL PERSONALE QUI IN ALTO, LADDOVE PARE, SI DICE CHE IN UN PRIMO MOMENTO INCAUTAMENTE AVREBBERO RICHIAMATO I LAVORATORI A DARSI DA FARE PER SCONGIURARE EVENTUALE RISCHIO DI LICENZIAMENTI....

RIPETIAMO, SONO VOCI ALLE QUALI NOI, RISPETTOSI DEL SUPREMO ENTE E.A.V. NON DIAMO ASCOLTO MA CHE RIPORTIAMO PROPRIO PER LA LORO "INFONDATEZZA !"  


CAZZU CAZZU, DIREBBE CETTA LA QUALUNQUE...TUTTO VERO ERA.

GUARDATE UN PO' QUI SOTTO.....


MA QUELLO CHE PIU' CI INCURIOSISCE E' PERCHE' VALERIA E NELLO, A CISAL E CONFAIL HANNO MANDATO IL TESTO ORIGINALE E CIOE' QUELLO CON IL RIFERIMENTO ALL'EVENTUALE RICORSO A PROCEDURE DI LICENZIAMENTO DEL PERSONALE MENTRE A CGIL - CISL - UIL E UGL E' GIUNTA UNA VERSIONE EDULCORATA DEL DOCUMENTO. INFATTI COME NOTERETE NEL CONFRONTO, IN QUELLA DESTINATA ALLA "QUADRUPLICE" NON C'E' IL MINIMO RIFERIMENTO A PROCEDURE DI LICENZIAMENTO. 


QUALCHE MALALINGUA VORREBBE CHE LA "QUADRUPLICE" ABBIA CHIESTO ESPRESSAMENTE LA CANCELLAZIONE DELLA PARTE "PORNOGRAFICA" RELATIVA ALLE PROCEDURE DI CUI SOPRA MA NOI FERMAMENTE NON CI CREDIAMO, IN QUANTO ANCHE QUESTA VOLTA E' CHIARA L'INFONDATEZZA DELLA NOTIZIA.
DICE...MA ANCHE PRIMA SI ERA PARLATO DI INFONDATEZZA E POI......E VABBE' MA MICA DIETRO LE INFONDATEZZE CI SONO SEMPRE DELLE VERITA' E CHE CAZZUCAZZU !


MA VENIAMO AL CONFRONTO DEI DOCUMENTI...GUARDATEVI QUESTO "SOFT" E POI TORNATE A QUELLO IN ALTO, QUELLO "PORNO"....




INTANTO..IL SIG. 8 FA LE SUE CONSIDERAZIONI SULL'ARGOMENTO.


La parola con "L"?
E che sarà mai, si è chiesto il signor Otto, sentendo casualmente i discorsi dei dipendenti del gruppo EAV.
Dovete sapere che il signor Otto, diversamente da quel che il suo nome possa far pensare, non ha origini astroungariche, inoltre si vanta di non essere affatto un bacchettone ma è di idee piuttosto "aperte" anzi, il conoscere culture e modi di pensare diversi dai suoi è per lui un vero piacere e trova che i programmi televisivi del nostro e di altri paesi siano una bella possibilità di affacciarsi sul mondo.

Così quando ha sentito la frase "La parola con la "L"", ha "pescato" nel suo bagaglio di conoscenze e, collegando la frase incriminata alla serie di telefilm americana che parla di amore femminile, indignato si apprestava a lanciarsi in una filippica contro le discriminazioni che l'ipocrisia e l'ignoranza di questi tempi che si dicono moderni continuano a tenere in vita.
Poverino.

Quando lo hanno interrotto spiegandogli che la parola con la "L" citata nei comunicati dell"Ente Autonomo Volturno è quella che comincia per "licen" e finisce per "mento", è scappato via scandalizzato.



E DULCIS IN FUNDO LA REAZIONE DEI SINDACATI "FIGLIASTRI" AI QUALI NON E' STATA INDORATA LA PILLOLA...





1 commento:

Anonimo ha detto...

ma mica l'ha scritto mimmo de sena?????
assolutamente impossibile!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!