BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

E' DECEDUTO IL MACCHINISTA IN PENSIONE PASQUALE COPPOLA...

24 dicembre 2015

CONVERSANDO CON UN COLLEGA MACCHINISTA. DI BRUNO VINCI.

Tempi duri comportano un rispettoso silenzio, anche sul blog, ma un osservazione di un caro amico e collega macchinista, mi invogliano a scrivere un pensiero, magari.  comune. Giustamente, il fronte della prima linea del EAV Circumvesuviana, la subisce il personale viaggiante, scontri con teppisti ed evasori, treni dissestati da far marciare in tutti i modi, turni sconvolti dalle soppressioni dovute alla mancanza di materiale (treni), rendono il già poco quieto vivere lavorativo disagiato. E va bene, il dissesto (che non è colpa del personale EAV Circumvesuviana visto che nessuno del Viaggiante può contrarre debiti a carico dell’Azienda), dicevo il dissesto e i soliti problemi li sopportava il Personale al pari di Diogene di Sinope che non esitò a dire nell’incontro con Alessandro Magno che si fece appresso a Diogene, andandosi a mettere tra lui e il sole. "Io sono Alessandro, il gran re", disse. E a sua volta Diogene: "Ed io sono Diogene, il cane". 

Alessandro rimase stupito e chiese perché si dicesse cane. Diogene gli rispose: "Faccio le feste a chi mi dà qualcosa, abbaio contro chi non dà niente e mordo i ribaldi." » Alessandro capiì e disse : “Se non fossi il gran Re, vorrei essere te, Diogene o almeno saggio come te!”Questo esempio calza con tutte le categorie dei lavoratori. Ma torniamo all’osservazione dell’amico macchinista, persona degna della mia e altrui stima. Si è limitato a dire, che gli amministrativi non meritano l’appellativo di autoferrotranvieri. Io mi sono un po’ offeso, almeno per la qualifica di amministrativo. Io vengo dalle stazioni, ma chi sa la mia storia sa che i miei piedi, hanno calpestato negli anni qualche centinaio di km di massicciata, facendo tratti e tratti di linea compreso tutte le stazioni della Circumvesuviana Ricordo ancora i codici di Fermate e Stazione della Linea di Baiano. E con le visite linea ho fatto migliaia di foto (con date) e contribuito ad avere una linea più scorrevole. Dei lavori che ho seguito in passato tutti sono ancora in esercizio e sono risultati utili (compreso la scritta in acciaio della stazione di Acerra di cui disegnai i loghi e le lettere, (economica e di effetto); ed ho ribattuto questo al mio amico e collega, chiamando lui stesso a testimone sulla linea di Baiano che mi ha visto operare in linea con gli 
operatori dell’impianto.

Lui ha ricordato e capito, ma giustamente ricordato che sono un caso a parte uno “sprevilegiato” visto il mio livello di carriera e ha quindi confermato quello che affermava con la dovuta eccezione. L’episodio di Diogene spiega il nostro nervosismo, attualmente elevatissimo visto che a questi cani non si nutre in tempo e giusto poi abbaiare e mordere. Io ritengo Operatori di Linea e Personale Viaggiante e di Stazione non solo lavoratori ma eroi del pane quotidiano veri mastini del lavoro (avendo condiviso), per otto anni in stazione, la dura vita della rotaia. Certo gli amministrativi non brillano ma non sono tutti uguali e cerchiamo di non essere usati come cani per le scommesse clandestine azzuffandoci tra noi. Tempo fa, allo SMAU hanno premiato l’EAV per un progetto di software di investitura treno “TerraTreno” battezzato “ESOPO”, un applicativo integrato e con i sistemi di bordo, compresa la posizione/presenza Treno,  sul piazzale di Porta Nolana. Il progetto è stato gestito nella parte software da Pasquale Rovito, ed io e Noto la parte hardware (la telefonia IP settaggi elettronica etc.) e la gentile collaborazione di G.Vitiello R.Ruggiero e D.Palermo nella parte network. Ed ovviamente, in primis, gli amici del Personale del DCO Circumvesuviana, che hanno trovato il tempo nel ritmo incalzante dell’esercizio ferroviario di testare il sistema e suggerire modifiche.  Dico questo per far capire a chi non sa che non tutti quelli che sono in Direzione sono “amministrativi” ma ci anche tecnici, e che tutto questo ha avuto un costo “ZERO” compresi i telefoni SNOM300 IP dismessi, riattivati rimessi in funzione al 100%.
Concludo che personalmente non mi sono risentito, l’amico che interloquiva con me, ha un carattere un po’ “fumino” come direbbe Renzi, ma è una gran brava persona che onora il suo lavoro. 
L’intenzione di queste mie parole e di non creare divisioni inutili  tra categorie, e nessuno si offenda dell’appellativo di Cane con cui si auto riferisce  Diogene, il cane ha qualità sovraumane, e solo chi ne ha/ o i ha avuti, di questi amici pelosi, sa cosa intendo. Certo oggi con Natale alle porte con pochi soldi per le feste, i nostri nervi sono tesi e pronti a saltare. 
Sarebbe bello se intervenisse uno “Sceriffo”  a riportare l’ordine e far capire che c’è Giustizia per chi è senza colpe ed estraneo alla politica e al potere e magari non se la passa tanto bene.

Insomma un Miracolo di Natale, sarà possibile nel 2015?



Nessun commento: