BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

E' DECEDUTO IL COLLEGA ALFREDO CIARAMELLA.LE ESEQUIE OGGI POMERIGGIO ALLE 17.00. LA MESSA PRESSO LA CHIESA DELL'IMMACOLATA DI VIA LEOPARDI IN NAPOLI. ....

14 luglio 2014

A CUI PRODEST ??????

Caro Giovanni,11 giorni fa (il 3 Luglio ) ti avevo inviato un commento di risposta al tuo articolo:Giona e il Postino......Nel commento, non c'erano solo i saluti ed ringraziamenti, ma venivano anche evidenziati i soliti rumors, e le ultime perle dell'Assessore del MONOPOLI, esperto già di OROSCOPI e di stelle filanti....Ti anticipavo,che,sulle gare spezzatino, volavano gli stracci, tra il Vetrella ed Il comune di Napoli.....
Adesso, se non ti dispiace,il commento mai pubblicato, sarà integrato dalle ultime notizie che provengono dai palazzi delle istituzioni......Vuoi giurarci che Mercoledì,si parlerà di questo....??? A CUI PRODEST?????? A chi giova? Chi ne beneficia????

Cui prodest scelus, is fecit", cioè "colui al quale il crimine porta vantaggi, egli l'ha compiuto".
(Deriva dalle parole pronunciate da Medea nell'omonima tragedia di Seneca.)
Il concetto viene applicato nella ricerca investigativa: la scoperta di un possibile movente costituisce un indizio nella ricerca del colpevole. La frase viene spesso impiegata nei commenti di decisioni politiche.....Chi sarà mai il capro espiatorio? E chi è il colpevole? Come sarà eseguita l'operazione? E per conto di chi???
Dall'oltretomba ci suggerisce IL DIVO GIULIO:....."A pensar male degli " altri ",si fa peccato,ma spesso si indovina."....



LA POLEMICA

Tanto per sgombrare il campo da ogni equivoco.....Mi limito ai fatti.....

"IL COMUNE è contro lo spezzatino deciso dalla REGIONE..."Palazzo San Giacomo ha iniziato la sua guerra sui trasporti dopo che nei giorni scorsi la regione ha iniziato a emanare i nuovi bandi per l'assegnazione del servizio di trasporto pubblico locale.....
(Mossa,questa,prevista dalla legge,ma che cade su un settore,gravato da una crisi che negli ultimi anni,fra DEBITI E TAGLI AI SERVIZI,ci ha praticamente messo in ginocchio...Tanto che l'Assessore VETRELLA ha collezionato l'ennesima mozione di sfiducia.... )
...Il nodo del contendere con il comune sono i lotti in cui è stato suddiviso il bando.....
Il comunicato emesso da Palazzo San Giacomo ricorda che già a Marzo la proposta VETRELLA era stata avversata....Il motivo?
"I LOTTI DI GARA INDIVIDUATI DALLE DELIBERE REGIONALI 143 e 144,CHE INSISTONO SULL'AREA METROPOLITANA,SONO QUATTRO:(dunque)LA CITTA' POTREBBE RITROVARSI CON QUATTRO DIVERSI OPERATORI AD EFFETTUARE I SERVIZI...."

La Regione ha infatti previsto UN LOTTO per il SERVIZIO SU FERRO IN COMUNE(LINEE 1 e 6 DELLA METROPOLITANA,PIU' FUNICOLARI);poi UN ALTRO LOTTO PER IL FERRO DI AREA PIU' PROVINCIALE(QUELLO ATTUALMENTE A CARICO DELLE AZIENDE CHE AFFERISCONO ANCORA ALL'ENTE AUTONOMO VOLTURNO);poi un altro LOTTO per il TRASPORTO SU GOMMA IN PROVINCIA e UN ALTRO LOTTO PER LA GOMMA IN CITTA'.....

" SI PUNTA ALLA FRAMMENTAZIONE DELLE GARE,notano in comune,E SI ARRIVA A SEPARARE ADDIRITTURA IL FERRO E LA GOMMA A LIVELLO COMUNALE,CON CIO' NON INCORAGGIANDO LA PARTECIPAZIONE DI OPERATORI DI LIVELLO EUROPEO..."

In pratica,si sostiene:"Napoli chiede da tempo una politica di integrazione e un LOTTO UNICO SULL'INTERO TERRITORIO METROPOLITANO,e non si nasconde che I DELIBERATI della REGIONE potrebbero entrare in conflitto con le competenze della futura(nonché prossima)CITTÀ' METROPOLITANA....."

IL VETRELLA HA REPLICATO,negando lo spezzatino ferroviario.....

(Il Mago della numerologia e dei moti celesti,piccato,dalle critiche,ha risposto così):"NESSUNO SPEZZATINO...SIAMO MERAVIGLIATI PER LA POSIZIONE ESPRESSA DAL COMUNE,CHE EVIDENTEMENTE NON HA APPROFONDITO GLI ATTI NECESSARI....L'ITER PREVEDE PER I CONCORRENTI LA POSSIBILITÀ' DI PRESENTARE PROPOSTE SU UNO O PIU' LOTTI ANCHE DI DIVERSA MODALITA',PER POTER COSTRUIRE UNA PROPOSTA INTEGRATA...LA PROCEDURA PREVISTA E' IN LINEA CON L'UNIONE EUROPEA CHE PREDILIGE LA PRESENZA DI PIU' AZIENDE PER EVITARE CHE SIANO SOLO IN POCHE A PARTECIPARE......

Adesso giudicate voi.....




Nessun commento: