BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

15 giugno 2014

DA IL MATTINO DI DOMENICA 15 GIUGNO 2014

CIRCUM  BLINDATA CONTRO I TEPPISTI DEL WEEKEND. L'ASSALTO SULLE LINEE PER LA COSTIERA. TRENI E STAZIONI SORVEGLIATI SPECIALI 
Di Francesco Gravetti e M. Viggiano 



Obiettivo numero uno: evitare gli atti vandalici della settimana scorsa quando 170 porte furono danneggiante e le ripercussioni si sono protratte fino a metà settimana, con treni fuori uso soppressioni i disagi per gli utenti. Obiettivo numero 2. Incassare più soldi dai biglietti in un periodo in cui in cui l' affluenza di viaggiatori aumenta considerevolmente ma di pari passo cresce il numero di portoghesi. L'EAV srl, la società che ha inglobato Circumvesuviana, Sepsa e Metrocampania Nordest lancia il suo piano per l'estate. Maggiore presenza delle forze dell'ordine più controlli da parte del personale è una squadra pronta ad intervenire per garantire la manutenzione last minute in caso di danni ai treni. L'attività che andrà avanti per tutto il periodo estivo sarà modulata in base ai dati di maggiore affluenza di viaggiatori e quindi con particolare attenzione ai fine settimana. 

La vigilanza. Già da ieri, le forze dell'ordine stanno garantendo attività di controllo sulle linee Napoli-Sorrento Cumana e Circumflegrea con particolare attenzione ai terminal di Porta Nolana, Montesanto e Torregaveta dove - solo per le ultime due - si affiancano guardie giurate particolari aziendali che operano anche con l'ausilio di unità cinofile. Carabinieri e polizia inoltre sono presenti anche sulle stazione di Torre Annunziata e Meta di Sorrento. 

La manutenzione. Presso le stazioni di Porta Nolana e Sorrento per tutta la durata complessiva dell'esercizio sono state previste squadre di manutentori pronti ad intervenire per ripristinare eventuali danni ai treni che ne impedirebbero la prosecuzione del servizio. E' la questione più delicata. La scorsa settimana i teppisti hanno danneggiato soprattutto i bordi sensibili, cioè le guaine di gomma che attutiscono la chiusura delle porte dei treni. rimettere le guaine nuove non è complicato: Gli operai della Circumvesuviana sono allenati ad interventi del genere ci impiegano poche ore. A rendere difficile la cosa è la quantità di porte danneggiate. Per questo in EAV ora puntano sulla tempestività degli interventi una sorta di pronto soccorso per avere un lunedì tranquillo. 

I controlli. la prima volta dopo anni, su una decina di stazioni e fermate impresenziate torna il personale che si occuperà di verificare i biglietti assistere alla clientela. Sulla linea Napoli - Sorrento saranno presenziati anche il pomeriggio di sabato e tutta la giornata di domenica, gli impianti di Barra, Via Libertà, Leopardi, Torre Annunziata, Piano, Sant'Agnello. Sulla linea Napoli - Baiano saranno presenziati con le stesse modalità, Casalnuovo e Pomigliano. Stessa presenza anche sulle stazioni di Torregaveta, lucrino e Licola. 

La costiera. forze dell'ordine in prima linea nelle stazioni della Circumvesuviana di Sorrento e dintorni prima fra tutte quelle quella di Meta da ieri presenziata dai carabinieri del decimo battaglione della Campania. Due camerette vigilano all'esterno, mentre altri militari presidiano l'ingresso e i due binari della stazione. La task-force sarà attiva tutti i sabati e le domeniche d'estate e si articolerà in due turni, il primo dalle 8 alle 14 e il secondo dalle 14 alle 20. Obiettivo: controllare i bagnanti molesti diretti alla spiaggia di Alimuri, che mettono a soqquadro la stazione e le via del centro, e i portoghesi, che scavalcano le barriere  metallica  per accedere di​ direttamente ai binari e viaggiare sui treni senza biglietto.
 l'appello.  la task force CE è una prima risposta alla lettera con cui Federalberghi aveva chiesto alle autorità provvedimenti a tutela dell'ordine pubblico e a salvaguardia del turismo di tutta la regione IA nel mirino del presidente Costanzo Iaccarino erano finiti il degrado di stazioni come quella di Napoli - Garibaldi ed Ercolano- Miglio d'oro e, soprattutto, il boom di scippi ai danni dei turisti. Il "crescendo di questi episodi scredita l'immagine delle nostre città e vanifica gli sforzi che gli operatori turistici stanno affrontando per risollevare il settore - spiega Iaccarino. Tutti gli enti preposti devono impegnarsi per porre rimedio a un'emergenza che penalizza l'immagine e l'economia di tutta la Campania. 



Nessun commento: