BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

....

27 settembre 2013

ORDUNQUE CI SIAMO LIBERATI DALL'INGEGNERA SANNINO ?

OR.S.A. AUTOFERRO-TPL Campania 





COMUNICATO STAMPA

Il prof. Nello Polese, Presidente Regionale ASSTRA, comunica che nella riunione del 25 settembre u.s. le aziende di TPL aderenti hanno deciso all’unanimità di disdettare la propria partecipazione al Consorzio Unico Campania, dopo le altre disdette già effettuate da Ferrovie dello Stato e da altre Aziende regionali.

Questa decisione consentirà - senza minimamente far venir meno l’integrazione tariffaria ed il biglietto Unico - anche il rispetto della decisione regionale di consentire l’erogazione di biglietti aziendali, di minor costo, destinati agli utenti interessati a corse singole, che in tal modo potranno conseguire un notevole risparmio.

1 commento:

vincenzo201 ha detto...

Siete troppo ottimisti e, dati i precedenti, la cosa mi meraviglia.
Una volta posta fine all'epoca di Unicocampania, ci sarà l'occasione, l'ennesima, per la Regione, di "annunciare febbrili trattative" per una nuova integrazione tariffaria, di "incontri" con Province, Comuni e Associazioni. Roba da perdere circa un anno e mezzo (forse per le elezioni ce la fanno). Ogni azienda, nel frattempo, non potrà, ma dovrà emettere biglietti propri. Lo farà anche l'Eav, come tanti anni fa la Circumvesuviana, la Cumana, la Circumflegrea. Con l'aggiunta di un piccolissimo particolare: molte stazioni sono impresenziate. Ora, la domanda: saranno riaperte, secondo voi addetti ai lavori, tutte le biglietterie? In alternativa, ci sarà la possibilità di comprare il titolo a bordo? Si dovrà cercare una rivendita Circum? O si assisterà ugualmente all'evasione per la presenza di stazioni impresenziate e tornelli aperti?