BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

24 marzo 2013

NAPOLI E' BELLA. DI EMILIO VITTOZZI


Il 23 e il 24 Marzo si è svolta la XXI Giornata F.A.I. (Fondo Ambiente Italiano), con il Patrocinio della Regione Campania.
Personalmente ho visitato la Basilica di San Giovanni Maggiore Pignatelli e la Chiesa di Sant'Aniello a Caponapoli, aperte per l'occasione dopo un lungo periodo di ristrutturazione. 
Sono stato, insieme a tantissimi altri visitatori, accolto da entusiasti alunni delle scuole medie superiori che, preparati "ad hoc", fungevano da Ciceroni, fra macchine fotografiche e telecamere (comprese quelle della RAI).
Molto spesso si parla di Napoli, della sua Cultura, della sua bellezza, della sua fede senza averne idee chiare in proposito...
Personalmente ho ascoltato tutte le "lezioni" dei ragazzi, ampliando le mie conoscenze.
Secondo la tradizione nel luogo dove sorge la Basilica di San Giovanni Maggiore Pignatelli sarebbe stata sepolta Partenope, la sirena cui il mito attribuisce la fondazione della Città di Napoli: è un'autentico palinsesto di storia e di testimonianze archeologiche, costruttive e storico-artistiche, nuovamente visibili grazie ai lunghi interventi di restauro ultimati nel 2012. Luogo eretto dall'imperatore Adriano per l'amato Antinoo, convertito, poi, da Costantino nel IV secolo in chiesa cristiana. Numerose cappelle, pregevoli sculture in marmo, in legno, in piombo sono ammirabili dai visitatori, anche da quelli senza "preparazione culturale" in merito.
La chiesa di Sant'Agnello Maggiore, detta anche Sant'Aniello a Caponapoli, è una delle più antiche chiese monumentali di Napoli!
Sant'Agnello o Sant'Aniello era un vescovo di Napoli del VI secolo che aveva salvato, più di una volta, la città dalle invasioni barbariche, proclamato santo nel 1628. Le prime notizie certe della chiesa risalgono al 1058: da quel periodo è stato un ampliarsi costante. Gravemente danneggiata da un bombardamento nel 1943 è stata riaperta al pubblico, dopo ben 67 anni,
grazie al Cardinale Crescenzio Sepe!
Ancora in fase di restauro, è ricca di tesori: decorazioni, bassorilievi, tele, opere di artisti come Massimo Stanzione, Battistello Caracciolo, Francesco Solimena, Francesco De Mura, Girolamo Santacroce.
E' vero che si può pregare il Signore Onnipotente ovunque, da soli o in gruppo, ma farlo in luoghi come questi...



CON BENEDETTO CASILLO SI VINCE!
 
"All'ebbreca 'e stu fatto" di Benedetto Casillo (Graus Editore - €10,00) è il libro n°2744 della Biblioteca "Fernando Origo" del CRAL della Circumvesuviana.
Al momento dell'autografo, l'Autore, con filosofia tutta napoletana, esclamò "Ecco un bell'ambo su Napoli, 27 e 44...).
Ebbene, alla terza estrazione da quel Lunedì 18 Marzo, sulla ruota di Napoli sono usciti sia il 27 che il 44!
Pertanto, si può affermare che con Benedetto Casillo si... vince!
E chi scrive ha azzeccato un ambo con una puntata di 2,00 €...

Nessun commento: