BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

3 dicembre 2012

VITE SOPPRESSE, IL FOGLIO DEI LAVORATORI DELLA CIRCUMVESUVIANA

NAPOLI - I dipendenti della Circumvesuviana, stanchi delle angherie e della continua disinformazione da parte di figuri managerial-politico-sindacale, hanno deciso di informare in modo corretto gli utenti delle reali problematiche che quotidianamente vivono durante il loro lavoro.
L'esercizio ferroviario, fino ad ora è stato svolto solo grazie all'impegno e alla responsabilità del personale treno, ora che i nodi stanno venendo al pettine, la dirigenza si sottrae dalle sue responsabilità, non confrontandosi con le organizzazioni sindacali e così dare una concreta risposta alle esigenze di tutti gli utenti.



E' nato dunque il giornalino dei lavoratori della Circumvesuviana. Un notiziario per il momento di solo quattro pagine ma che col tempo potrà senz'altro arricchirsi, visto che l'ideatore è il nostro Antonio Matrone, macchinista Circum, già direttore responsabile del collaudato periodico "Insieme Scafati". Il giornalino la cui distribuzione è iniziata proprio stamattina a cura del personale di Circumvesuviana, vuole essere un collegamento ormai divenuto indispensabile tra personale (addetti ai lavori) e utenza....clienti o come personalmente preferisco chiamarli da sempre, Viaggiatori.

Viaggiatori in questi ultimi tempi, vessati da una serie di disservizi ormai cronici che hanno trasformato il loro viaggio giornaliero verso il posto di lavoro e la scuola, in un viaggio verso l'inferno. La disinformazione poi è la goccia che ha fatto traboccare il vaso. I viaggiatori sono confusi e spesso si fanno un'idea non corretta delle motivazioni che li vede vittime di un marasma mai vissuto prima dalla nostra azienda e da noi dipendenti. 

Ed ecco che  attraverso il blog vesuvianando prima e adesso anche grazie al giornalino cartaceo, si tenterà di fare un minimo di chiarezza in mezzo a tanta confusione. Compito arduo ma al quale ci apprestiamo fiduciosi. 

Dalla redazione del blog che opererà in simbiosi con il "fratellino" cartaceo, gli auguri ad Antonio Matrone e ai colleghi che con lui collaboreranno in questo impegnativo proposito.

giona





VUOI DIRE LA TUA ? 
SCRIVI ALLA REDAZIONE 

Nessun commento: