BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

18 novembre 2012

ECCO COSA NE PENSA LINA LUCCI SEGRETARIO REGIONALE DELLA CISL DI QUESTO INGUACCHIO NAPOLETANO DELL'EAV BUS....

LINA LUCCI 
L'articolo che segue è di qualche giorno fa (n.d.r)
Lina Lucci, segretario regionale della Cisl, ha vissuto in trincea tutta la giornata di ieri. Dalle frenetiche riunioni del mattino al confronto serale in Regione.
Che idea si è fatta di quanto accaduto?
«I dirigenti del gruppo Eav hanno ampiamente dimostrato la loro incapacità, adesso l’unica cosa che possono fare è dimettersi». 
È possibile che un’azienda pubblica che dà lavoro a 1300 dipendenti venga fatta fallire così?
«Non ci siamo sbagliati quando abbiamo imputato la responsabilità del disastro in cui versa il trasporto pubblico locale alla cattiva politica e al management che risponde, appunto, a quella parte deteriore della politica. Così si disegna un sistema lercio e poco trasparente. È assurdo, infine, che la notifica di istanza di fallimento non sia mai stata ricevuta, come invece sostiene l’EavBus. E non è prassi consolidata che una sentenza di fallimento di un’azienda pubblica sia pronunciata senza contraddittorio e senza accertarsi dell’avvenuta notifica». 
Che soluzione si può trovare adesso?
«Nell’incontro del 13 novembre con l’assessore Vetrella e il presidente Caldoro, si era trovata una soluzione per erogare gli stipendi arretrati ai dipendenti. Alla luce di quanto accaduto e alla messa in fallimento della società, è di nuovo tutto in discussione. Al fine di garantire la continuità del servizio pubblico essenziale e salvaguardare i livelli occupazionali è necessario procedere immediatamente all’affidamento del servizio alla altre aziende di mobilità dell’Eav holding o altre aziende operanti nel settore come la Ctp».
Ieri notte un incontro fiume con una tregua.
«Quanto si è verificato serva di lezione. Adesso Regione e azienda marcino agli stessi tempi e con la stessa volontà risolutiva, superando azioni tampone che hanno generato emergenza nell’emergenza».
sa. sa.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Dov'eravate Voi sindacalisti quando si impediva di rendere unica questa fusione di più aziende? dov'eravate quando non si firmavano gli accordi per unificare le nostre buste paga? dov'eravate quando bisognava decidere tutti insieme come affrontare il buio che stava arrivando? nessuna riunione con la base! nessuna informativa di servizio! tutto fatto nella più completa ILLEGALITA' si, illegalità perchè toccava ai sindacati con il nostro aiuto, la tutela del posto di lavoro!!! Ci cercate ora! ora che tutto è fatto! ora fate sentire la vostra voce per dettare giudizi e sentenze! avete rubato i nostri soldi, avete tradito al nostra fiducia e ci avete messo con le spalle al muro! mi spiace per i rappresentanti di base che non hanno capito di essere dei burattini nelle vostre mani! Ora tocca a Voi!! cosa aspettate a ritirare tutte le nomine regionali ed indire nuove e subitanee votazioni per scegliere rappresentanti più consoni alla realtà odierna? avete ridotto alla schiavitù il trasporto regionale ora lasciateci vivere in pace!!!