BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

......

24 ottobre 2012

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO.AVVISO N. 8 DEL 24-10-2012




Come a tutto il Personale già noto, le Delibere Regionali 964/2010 e 37/2012 hanno ridotto le disponibilità economiche messe a disposizione del settore trasporto, determinando tagli dei servizi e dei rimborsi degli oneri contrattuali.

Tale situazione, alla quale vanno aggiunte le difficoltà economiche registrate già all’avvio delle attività di Eavbus, ha determinato un forte sbilancio negativo nel conto economico dell’anno 2011.

L’impossibilità di ottenere una ricapitalizzazione da parte della proprietà ha, di conseguenza, prodotto la dovuta messa in liquidazione della Società.

Il mandato che abbiamo ricevuto quali Commissari liquidatori è quello di:

·                    Proseguire le attività connesse ai Contratti di Servizio vigenti, con il relativo svolgimento dei servizi di trasporto;
·                    Salvaguardare il patrimonio aziendale;
·                    Ridurre i costi di esercizio.
Sono, altresì, espressamente previsti gli strumenti da utilizzare per l’abbattimento dei costi, ovvero:

·                    Riqualificazione e formazione;
·                    Contratti di solidarietà difensivi;
·                    Esodi incentivati;
·                    Mobilità  endosettoriale ed interaziendale.
La Società, quindi, nello scenario rappresentato, continuerà ad esercitare i servizi e a trovare tutte le soluzioni idonee per recuperare efficacia ed efficienza nello svolgimento degli stessi.

Viste le difficoltà che si dovranno affrontare, risulta necessario la più larga partecipazione e collaborazione di tutto il personale e di tutte le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori.


F.to dott. Roberto Pepe                                                     F.to avv. Paolo Como

3 commenti:

Anonimo ha detto...

in tutta questa storia , che fine fanno i lavoratori dell'indotto ?
hanno anche loro una famiglia o sbaglio ?
nessuno ne parla nessuno se ne prende carico.
lavorano da decenni e quasi tutti in eta' avanzata con figli a carico .
che fine faranno ?............

Anonimo ha detto...

Proprio adesso leggevo che l'accordo fatto per il CSTP di Salerno e' stato bocciato dal Ministero.Questo perche' non e' possibile per le aziende in liquidazione chiedere i contratti difensivi di solidarieta'.Quindi???????

Anonimo ha detto...

Tempi duri...
Un tempo le autolinee sopratutto di Sorrento erano un fiore all'occhiello.
Le hanno distrutto qualitativamente e ora preparano il piattino per quelli che certamente subentreranno (speriamo presto)Alitalia docet.
I sindacalisti inutile nominarli ed i politici si presenteranno coi loro bei faccioni a breve.
Quando sarà, ricordatevele queste cose e non pensate ai compromessi che non servono a nulla e mandateli a casa.Destra e sinistra stessa pasta.Dobbiamo mandare tutti a casa.Parlano di bambaccioni ,di schizzinosi ,di lavoratori che devono modernizzarsi e intanto loro da 30 anni stanno sempre sulla stessa sedia coi risultati che vediamo.
Quando la rassegnazione e l'abitudine alle difficoltà la metteremo da parte e daremo il benservito a questi mestieranti?
Un fraterno abbraccio.
Russo A.