BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

5 ottobre 2012

DA BRUNO VINCI...M'ARRICORD.....

Dalla serie “M’arricord Circumvesuvianado”, ecco:


RICORDATEVI
“Ogni volta che pensiamo ai diritti dei lavoratori, pensiamo alle lotte di classe che ci sono state dai primi del Novecento ad oggi. Ci sovviene l’immagine del “Quarto Stato”, emblematico quadro che rappresenta la massa dei lavoratori dipendenti cioè le cui condizioni di lavoro e di vita dipendono da un terzo soggetto per cui, gli stessi, effettuano una produzione economica, cosiddetto “guadagno”. In questo quadro si nota l’umiltà delle vesti, ma anche la fierezza e il senso della


Famiglia. Questi principii, lavoro, libertà e famiglia, non dimentichiamolo mai, sono i dogmi fondamentali della Costituzione della Repubblica Italiana.

Questi articoli sono nati dalle lotte dei lavoratori, non hanno una matrice politica ma umana, la fierezza e la complessità di appartenere alla razza umana, ci rende unici nell’universo.
Insomma perché vi dico questo? Per ricordarvi che da queste persone che vedete nel quadro, non sono ancora scomparse del tutto, nel vostro dna c’è ancora qualcosa di loro che hanno combattuto, con grande clamore e coraggio, per i nostri attuali diritti e che in silenzio stiamo perdendo.
Capisco che molti di noi abbiano perso fiducia nei sindacati, ma i lavoratori non sono isole, solo insieme si diventa una grande forza e insieme ritroveremo il coraggio. Non subite in silenzio, e proprio nei momenti di crisi della fiducia che bisogna essere più uniti. Torniamo ad essere uniti vi scoprirete una forza nascosta in voi, che rivendica i propri diritti.
Questa pagina è dedicata ai lavoratori che non si rassegnano, a coloro che credono ancora che il lavoro è un bene da vivere non un male da subire.”

Questo lo ricordavamo a fine settembre 2010, e qualcosa è successo da allora nell’animo dei lavoratori delle Aziende in crisi ma più che queste parole hanno influito rincari, bollette, mutui, tasse, ma nell’economia è successo qualcosa per un cambiamento?
Certo, si è avuto un peggioramento della situazione, in una economia in crisi come quella Italiana, i tagli delle fette di torta devo essere ben ripartiti e non essere sempre ridotta la fettina dei lavoratori.
Ci parlano dei tagli, della sproporzione del costo del lavoro rispetto alla Cina, ma dimenticano che un cinese spende in media 35 €uro per mangiare un intero mese. Ma poi siamo solo noi i colpevoli?
La situazione economica internazionale è costretta dalle situazione dei paesi europei strangolati, da una anni di falsa prosperità facilitata dalla abbondanza della finanza speculativa determinata a creare un fruttuoso, ma per molte classi fatale debito.
La politica è passata attraverso le maglie troppo larghe della massa dei lavoratori, indifferente ai bisogni della gente. Leggi e decreti sono passati attraverso tutti noi, come se non esistessimo e non avessimo opinione.



Bruno VINCI

Nessun commento: