BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

11 maggio 2012

RISANAMENTO. Di Bruno Vinci

E’ la parola del momento. Una crisi europea generale necessiterebbe di un Roosevelt il presidente statunitense che con il suo “New Deal” fece risorgere dal baratro della Grande Depressione . La formula che esegui fu semplice. Tramite la radio, tenne uno stretto contatto con il popolo statunitense, invocandolo a resistere e produrre di più e più economicamente per favorire il consumo interno in un mercato impoverito da una grande fetta di popolo indigente ed favorire l’esportazione per ricevere incassi da altri mercati.

La formula riuscì, e i risultati sull’importanza dell’economia americana, si vedono ancora oggi.
Roosevelt, preferì la volontà ed abnegazione dell’uomo comune come mattone per ricostruire l’economia americana. Molti politici precedenti e economisti arzigogolati sparirono assieme ad alcuni dei grandi magnati da essi assistiti. Infatti la parola “New Deal” in inglese può significare nuovo commercio o anche nuovo trattamento o nuovo trattamento. Insomma il “Nuovo”.

Magari l’esempio non calza nel caso della nostra azienda, ma la situazione è prefacente una sventurata “Grande Depressione” del TPL. Non bastano solo tagli, ma idee , volontà ed abnegazione. Altro non vi dico, se non che bisogna cercare una soluzione diversa o da chi è ancora animato di volontà di risanamento e in particolare di vero spirito di iniziativa.

Se si vuole, si riesce a far fruttare anche il deserto, una sana politica di accorta distribuzione di capacità ed orientamento produttivo, orientata a ottimizzare ed economizzare aumentando la produzione di un trasporto ferroviario reso sempre più indispensabile dai pesanti costi del trasporto automobilistico non di massa. Una politica aziendale onesta e sincera, ed in stretto contatto con i lavoratori, potrebbe renderci, in futuro, di essere di nuovo orgogliosi di essere adesso e in futuro, appartenere alla FERROVIA. CIRCUMVESUVIANA. Non si risolvono le crisi economiche con i sotterfugi, bancari, azionari o societari , o comunque estrapolati da manager ancora legati a giochi manageriali societari simili a scatole cinesi. Se non si sa giocare a Monopoli lasciate la scatola a chi sa giocare.


Bruno Vinci



Nessun commento: