BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

......

22 maggio 2012

CARRAMBA CHE SORPRESA:…..“ APOCALYPTE LATER “


                                         CARRAMBA CHE SORPRESA:…..“ APOCALYPTE LATER “
                                         9° Mese   dell’Anno dei Maya   (Anno dei Professori)

Francamente c’è da stupirsi!Il guascone della Cata-lagna,il pelato hombre del West, e tutta la compagnia bella convocano un’Assemblea sui noti fatti……Giorno:14 Maggio!Argomenti?
Presto detto:Scissione(dopo fusione),divisione Infrastrutture-Esercizio, gare,contratti di solidarietà,e udite-udite,….”c’era la banda di Pignataro che suonava il "Parsifallo" e il maestro, sul piedistallo, ci faceva deliziá... Nel momento culminante del finale travolgente, 'mmiez'a tutta chella gente, se fumarono a Zazá!... ”
SORPRESA! Praticamente,la banda di Pignataro,nell’Assemblea,non fa menzione del comunicato dei Segretari Regionali che di lì a qualche ora veniva distribuito in tutte quelle aziende sull’orlo del collasso….. Aziende colpite drammaticamente dalla crisi economica e dai fallimenti…..
Il comunicato firmato da Tavella,Lucci,Rea,Femiano,,fra le tante patacche ascoltate in questi giorni,ha spennellato in nero:calcoli prima negati,poi parzialmente ammessi,e infine urlati….
Vetrella ,Caldoro e Giancane,solo oggi, lo gridano ai 4 venti….Abbiamo un’esposizione complessiva di 15 miliardi di euro….(URCA’!)
Siamo ad un passo dal disastro sociale,…..dichiara mago ZURLI’……L’illusionista della numerologia e dei moti celesti,invita le Organizzazioni Sindacali ad attivare le Segreterie Nazionali per il coinvolgimento del Governo……In questa incredibile storia,quello che è certo è che le patacche sono come le fragole,una ne tira un’altra….E tirando-tirando,e negando-negando,crollano,perdono la testa,e chiedono aiuto alle opposizioni…..Che bello:un Governo di UNIDAD POPULAR!……Nellino-Nellino,intoniamo gli Intillimani!
” El pueblo unido,jamàs serà vencido……”Sarà il nuovo motto del socialista di destra?….Chissà cosa si è messo in testa……?
Ma,TAVELLA e company li hanno poi imbeccati i fumosi oratori?Non si sa,visto che è sicuro(afferma Cosimin,l’enigmistica dei rebus da tavola) che il Trasporto Pubblico Locale comunque non morirà….
Vasto programma,avrebbe detto De Gaulle vedendo il seguito,vale a dire,che tanto per restare nel linguaggio vacuo,”si interroga “ e poi interroga i presenti all’Assemblea….E gli altri oratori?Sono ipersensibili e poco avvezzi alle schermaglie....
Ebbene,guardando da posizione giusta questo quadretto,al lavoratore viene un brivido:ma conoscono l’argomento?E la  strada da intraprendere?Ci illuminano?Forse proporranno una piattaforma? Oppure(brrrrr) non hanno un’idea da proporre?E per tentare la risalita dal baratro?Lui nel frattempo pensieroso e assorto “ si interroga “………
Ed allora di questo costruttivo incontro assembleare interessa quanto la sorte della larva dal fico secco…..Di tutte le chiacchiere(senza costrutto) dei nostri Comandanti in capo,non se ne può più…
Cattiva informazione,nessuna indicazione,nessuna proposta,nessun Ordine del Giorno da far votare all’Assemblea per comunicare ai lavoratori impegnati in turni di lavoro:le volontà,e le decisioni scaturite dopo il dibattito e la votazione…..Niente di niente…Non si propone e non si dispone….
Avremmo tanto voluto sentire lo stato pietoso in cui versa la Regione…..
Avremmo ascoltato con attenzione quale sarà la sorte dell’Azienda una volta scorporata….Sopravviveremo, oppure lentamente strangolati dal debito e dall’usura ci avvieremo verso un probabile fallimento…?
Non ci spiegano,perché continuano le trattative sulla macelleria economica della retribuzione?E sul fondo di sostegno e sulle clausole di garanzia?ERMETISMO!C’è lo spettro della Bancarotta e del Default?Quali le conseguenze pratiche di queste apparizioni spettrali?Nessuno che si degna di spiegare……
E intanto,il guascone enigmista:si interroga!BEL GARBUGLIO……
Cosa hanno da dire sulla liberalizzazione e sull’applicazione del relativo decreto?Ma il decreto sulle liberalizzazioni mica obbliga la svendita ai privati?…..Anzi tutt’altro….
Caro Cosimin, che parli come il misterioso Brucaliffo: “ Partnership,come il Carneade,dillo che questa parola non ti giunge nuova….Ma il significato, poi lo conoscono gli altri?
Chiediti:ma chi sono poi questi privati?Sono stranieri?Tedeschi?Francesi? Garantiscono il Contratto Collettivo di Lavoro?I livelli occupazionali?La sicurezza e la formazione? Sulle declaratorie e i profili professionali,cosa dicono?
Garantiranno l’universalità delle corse?E le tariffe?E sullo spacchettamento dell’E.A.V,cosa si dice?E’ condivisibile un documento dove affermiamo l’in-divisibilità fra Esercizio e Infrastrutture?MUTI SONO!
---------------------------------------------------------------------------------------
16 MAGGIO VERBALE DI RIUNIONE
“ Le Organizzazioni prendono atto che non c’è volontà da parte del gruppo EAV di effettuare la scissione del ramo d’azienda trasporto da quello Infrastrutture,per cui ritengono chiusa la procedura di raffreddamento con esito positivo……..”
Dalla conigliera di Alice,escono fuori:conigli e sorprese!
Confesso l’incredulità!Sono sbilenco,e confuso….Mai avrei immaginato (Assemblea del 14 Maggio) che nella procedura di raffreddamento del 15 Maggio,ci aspettava la soluzione pronta e  già pre-confezionata….
Non vorrei adesso,che la procedura di raffreddamento raffreddasse gli animi…(SIC!)
Ma cosa dice il verbale?Focalizziamo l’attenzione sui seguenti “ punti “….
1)A chiarimento della DELIBERA 340 si precisa che alcuna scissione di ramo d’azienda sarebbe stata possibile stante l’attuale situazione di sofferenza finanziaria…..;
2)Le vicende finanziarie dell’azienda MetroCampania-Nord-Est sono all’attenzione della Giunta Regionale che sta attivando ogni azione per evitarne il fallimento……”
Ed allora quanto manca alla fine?
Il MegaDirettore(Nellino-Nellino)riempie e ingolfa con e-mail le nostre teste ed il blog di Giovanni…..I suoi appelli invitano al pentimento….La punizione esemplare doveva scattare ma per il momento non scatta più….
La scombinata combriccola,abituata ai festeggiamenti di borbonica memoria,si era già preparata per gettare dalle finestre del Palazzo:suppellettili,bouvette,personale rottamato,impiegati,integrativi aziendali, clausole,diritti ed organici concordati…..quando un plico fu recapitato con un messaggino di sollievo….. CONTRORDINE signori…..il Segretario dell’opposizione ha concordato con la maggioranza e con il socialista degli INTILLIMANI,una via d’uscita più soft…….Il messaggino annunciava:”APOCALYPTE LATER “, parafrasando il capolavoro di F. Coppola,….(—L’Apocalisse più tardi…--)
Il Segretario Regionale del P.D il 13 Maggio,dichiarava:Qual è il primo tema da affrontare in aula?I servizi,ed in particolar modo i trasporti. Bisogna mettere mano all’EAV,avviare la liberalizzazione,con l’ingresso anche di soci privati,secondo il dettato del decreto del Governo…Tenendo separato ovviamente questo terreno, che è quello dell’ESERCIZIO,dalle INFRASTRUTTURE che invece restano pubbliche…..
(AZZO’:ma a che gioco giochiamo?)-Mi sono posto una domanda,allora:dov’è finito il MegaDirettore Supergalattico?Dov’è finito il Mago Zurlì?Dove si è nascosto,l’esperto in numerologia e moti celesti?Dov’è finito il socialista degli INTILLIMANI:CALDORO?Il socialista non c’è!Lavora alla preparazione del Consiglio Regionale del 21 MAGGIO!(Presenterà al Consiglio le intenzioni programmatiche sulle Riforme strutturali da attuare nei trasporti,nelle aziende,sui fondi europei,e nella sanità…)
Qualcuno di mia conoscenza li ha sorpresi in questi giorni a tessere tele,ragionando sui progetti futuri…..
A chi gli chiedeva dell’errata previsione…..Nellino ha assicurato che non è per niente sorpreso…..Ha rilevato che l’operazione è solo rimandata…..”(Dice):C’è incertezza sulla cessione del ramo d’esercizio,ma è la politica regionale che decide!Al momento è tutto un cantiere aperto,sarà la Regione a scegliere…Adesso dobbiamo studiare,le buone nuove in arrivo …..”
 Quali?
1)Via libera del Governo al “ Piano di Stabilizzazione finanziaria “ predisposto dai TECNICI di Via Santa Lucia;
Cosa prevede?Rigore!Cosa dice?Ridimensionamento delle aziende partecipate e tagli per trasporto e personale!
Cosa significa?Per le aziende una drastica cura dimagrante!
Ad Aprile 2010 erano 29 le aziende sotto il controllo della Regione. Oggi 6 sono in liquidazione!E delle restanti 23?L’intenzione è quella di mantenerne in vita solo 9 accorpando le aziende con funzioni omogenee…E le altre?Quelle non strategiche verranno dismesse…..
Quali sono quelle che rimarranno in vita?
Presto detto:3 nei trasporti(indovinate quali?Si anche MetroCampania Nord Est!);1 nel settore Patrimonio; una nella Sanità;una nella Cultura;unanel settore sviluppo;una nell’Ambiente,una nell’Innovazione…….
2)E’ possibile il congelamento dei debiti pregressi e la possibilità di poterlo pagare con i fondi finanziati in parte da casse Regionali;
(Questa sarebbe la migliore risposta alla richiesta della Regione inviata al Governo Nazionale sull’enucleazione del debito)
Ed allora chiedo: “ A CHE ORA ADESSO SCOPPIA LA FINE DEL MONDO “????? 
E per il momento mi fermo qui…..Solo un’ultima considerazione….a proposito della crisi e dell’indebitamento di 15 miliardi di euro che colpisce la Regione Campania….
Quando la politica allunga le mani sulle aziende,9 volte su 10 combina disastri….E’ accaduto sempre…… E probabilmente accadrà di nuovo….Mangiatoie inefficienti,e serbatoi di clientele elettorali…..Lottizzazioni e solite porte girevoli…..Con i soliti cavalli di Caligola….Si piazzano mentre escono da Enti e incarichi dove si sono combinati solo guai…..La Regione Campania e le aziende di trasporto sono al riguardo valide e attendibili testimonianze……
Amministratori Delegati e Capi del personale ci suggeriscono qualcosa?Il consenso plebiscitario di Cascetta e Bassolino come veniva amministrato?
Quali ditte ed aziende lavoravano sui cantieri?Come veniva controllata la filiera degli appalti e dei sottoappalti? Qual’era il criterio per l’assegnazione delle consulenze?Chi controllava lo stato dei lavori e le correzioni apportate a dei  progetti  prima completati e “ poi “ successivamente modificati?Come venivano spesi i soldini?Come venivano amministrate e gestite le aziende?Ed i Consorzi?
Nel frattempo c’è stato il cambio della guardia,ma è cambiato ben poco…
……La nuova giunta,in questi ultimi due anni,ha praticato il solito tran-tran…….Quindi la crisi di adesso non è un accidenti che ci colpisce improvvisamente……
Non si hanno soluzioni,e non si danno prospettive…..Non si da coraggio e non si offrono speranze…Forse,e solo oggi, si vede il problema ciclopico delle aziende morenti…..
Aprire una grande vertenza della Campania e per il Sud può essere la soluzione,al momento,più praticabile…..
Ma cosa si propone,di grazia?Qualche idea c’è?Qual’è la piattaforma?
E per la Circumvesuviana?Siamo ancora sicuri di essere sopravvissuti alla scissione?Secondo alcune indiscrezioni,i vertici delle aziende interessate,avrebbero già concordato tutto con le Organizzazioni Regionali di categoria… Cucuzzaro e piani di riorganizzazione/ristrutturazione compresi…
Falsità?Malafede?Forse lo hanno fatto per Opportunismo?Per Incapacità?Sono dicerie? Non lo so!
So solo,che la manipolazione della realtà,caratterizza la politica della segretezza….E quando “ la diceria “,quando la politica della segretezza,destituisce la politica aperta:le questioni di ordine politico,di ordine industriale,di ordine sindacale diventano mere QUESTIONI DI POTERE!
...So solo,che contro la crisi ed il tracollo finanziario nulla si è fatto….
So solo che i lavoratori hanno pagato di tasca propria,l’irresponsabilità contabile e l’allegra gestione che cazzari,pipparoli,avvoltoi e sciacalli ci hanno procurato…..
Gli apprendisti stregoni evocavano le riforme,mentre occupavano le aziende…Le Organizzazioni sindacali le auspicavano,mentre si governava il sottobosco delle promozioni….Gli Amministratori Delegati moltiplicavano costi di gestione e sprechi….E i lavoratori ?Pagavano allora e pagheranno adesso…
Ma niente paura però,come ci suggerisce il saggio guascone della cata-lagna(relatore all’Assemblea) : il trasporto non morirà……
E  L’APOCALISSE?L’Apocalisse,più tardi!Ciò che deve ancora accadere:probabilmente accadrà!

Che il Signore lo illumini la via…….

“Lo spazio dentro a lo quattro contenne
un carro, in su due rote, triunfale
ch'al collo d'un grifon tirato venne…”
(29,106) Giovanni Libro dell’Apocalisse

La visione di Giovanni, rivelatagli da un angelo, riguarda “ciò che deve ancora accadere” in un tempo di grandi persecuzioni. Gli elementi della visione hanno molte analogie con quelli della processione mistica descritta negli ultimi canti del Purgatorio di Dante e sono anch'essi portatori di un significato allegorico.

Al lavoro e alla lotta…..(Giorgio Amendola)
Guglielmo da Baskerville


5 commenti:

Anonimo ha detto...

EPPUR SI MUOVE
Eppur si muove, è una frase ….talmente celebre, che molti ritengono che l’abbia pronunciata Galileo Galilei al Tribunale dell'Inquisizione al termine dell’abiura dell' eliocentrismo ….
In realtà la frase attribuita a Galileo Galilei è stata inventata dal giornalista Giuseppe Baretti, che ricostruì la vicenda per il pubblico inglese in un`antologia pubblicata a Londra nel 1757.
La frase viene ancora usata,nel lessico comune e colloquiale, per esprimere un dubbio che resiste a tutte le rassicurazioni (oppure alle intimidazioni) fornite dall'interlocutore…… ..La frase che ho scelto,per inaugurare questo spazio dedicato alle notizie in pillole,calza a pennello per il Megadirettore supergalattico…… Eppur si muove…..Vince ma non convince….
La sua è una marcatura ad uomo….Pressa continuamente il socialista degli Intillimani suggerendogli qualche lodevole(sic!)iniziativa contro il debito e contro la crisi che travolge il carrozzone clientelare dell’holding…. …..
Memore del suo glorioso(SIC!) passato da socialista senza se e senza ma tuona:” Stefanuccio,datti da fare,…e mi raccomando,di non far appassire il garofano…..
E dagli oggi e rall diman:le sue considerazioni,sono state fatte proprie dal Governatore….
Il fratacchione indagatore ripropone le movenze e il pensiero filosofico che nell’ultima conferenza stampa,ha illuminato e stregato “i media “:

(In sequenza mixata:Eppur si muove,….il suo bacio è come un rock )

Il suo bacio è come un rock,
che ci morde col suo swing.
E' assai facile al knock-out,
che ci fulmina sul ring.
Fa l'effetto di uno choc,
e perciò canto così:
"Oh-oh-oh-oh-oh-oh-oh
il suo bacio è come un rock!"

Ascoltiamo Polese
1)La partita del debito schizzato a 500 milioni non può essere gestita solo con i soldi dei biglietti.
Si affossano le aziende con 20 milioni di interessi sul debito…
Pertanto,la Regione ha avviato un discorso con il Governo,per sterilizzare il passivo grazie a dei decreti che verranno appositamente emessi…
Sull’argomento è in corso una partita tra Regione e Governo sul congelamento del debito pregresso e la possibilità di pagarlo con dei fondi,finanziati in parte da casse regionali…
2)Solo ora cominciamo a ricostruire il rapporto con i fornitori….
Ferrovieriiiiiiii a NOI!!!! …..Finalmente stanno arrivando i pezzi di ricambio,tuona il Nellino(Polese)...

(E così Nellino rivela al mondo le patacche di Mago Zurlì,quando declamava dei fantasiosi finanziamenti ….Infatti la manutenzione straordinaria ai treni fu resa possibile, utilizzando le risorse economiche del Contratto di servizio….Ricordo,che senza le dovute garanzie ai fornitori,le riparazioni non potevano essere avviate…)

Anonimo ha detto...

3)La Regione ha stanziato 45 milioni di Euro….Risorse strategiche per i fornitori.. Risorse in grado di far ripartire le corse delle aziende di trasporto ormai in ginocchio da mesi…..
(E qui casca l’asino,…..-pardon-!Infatti……)
20 milioni da destinare agli interventi per la ripresa dell’esercizio ferroviario;
25 milioni per garantire la continuità dei servizi in appalto;

4)I BIGLIETTI……(Osso duro con Unico,….ehhh???)
Il Megadirettore ci invita ad avere fede:se longo è lo cammino,grande deve essere la meta…..
A partire dal 2013 ci dice:Porteremo in cassa un introito maggiore dall’incasso dei TICKET…
Scelta possibile solo con un ripensamento del biglietto UNICOCAMPANIA….
Nellino dichiara: “ Il netto che incassiamo sui biglietti UnicoCampania è di 23 milioni all’anno su 63 milioni di viaggiatori,praticamente è quanto incassavamo 12 anni fa…..
(E’ precisino il socialista portoghese della rivoluzione gentile….Chi sono i polli?)
Nel mentre gonfia i pettorali Nellino dichiara:contiamo di portarlo a 35 milioni…
(Colto poi da un ritorno di bontà, dice)
Ciò non vuol dire che aboliamo il Consorzio…(nun sia mai),ma dobbiamo studiare se funziona bene….(Ancora?)

5)Sul tavolo resta la questione della fusione delle tre aziende decotte(pardon!) della holding,bloccata al 9 gennaio…..Ragazzi è contro la mia storia,ma comme se dic chell che s’a da fa si farà….
Si va verso la cessione del ramo d’esercizio,prevista per legge il 31 Dicembre del 2012…..Certo che la parola finale comunque compete sempre alla Regione…..
Intanto verificheremo se ci sono le condizioni,entro fine anno,di completare almeno i passaggi indispensabili :definizione degli ambiti,divisione dei comparti organizzativi,eseguire le verifiche di mercato…..

6)Abbiamo avviato il Piano di Risanamento con i tagli ai costi di gestione;
Tagli alle esternalizzazioni;Conferma della possibilità di accedere a contratti di solidarietà e come dimenticare il colpo da grande Slam….Oe Ragassi:il mio è un filotto! …..
Aver convinto le Organizzazioni Sindacali ad accettare la disdetta di tutti gli accordi di secondo livello è cosa meritevole di un encomio solenne….(URCA’!)
Nel frattempo i costi di gestione sono diminuiti da 238 milioni del 2010;ai previsti 213 milioni nel 2012;e per il 2013 lavoriamo per il pareggio di bilancio;
E' inutile dirvi che il personale previsto a Dicembre del 2013,sarà di 3581 unità….;

(Dite la verità:taglia che è na bellezza…..Lui preferisce il taglio alla….... -interrotto-…)

“ Poche chiacchiere frate,il mio intento è quello di fare chiarezza e dare le giuste dimensioni ad un fenomeno che è più romanzato che reale …
Insomma, anche quando capita che i manager debbano tagliare delle persone, per ristrutturare e rilanciare un’azienda in crisi, la nostra funzione non è mai quella di fare tagli tout court, ma quella di mantenere in vita e rilanciare l’azienda in difficoltà, tagliando nel caso alcune persone per salvarne molte altre. E nel vostro caso utilizzeremo:incentivi,e risparmieremo solo sul salario futuro…. Non è un congelamento delle retribuzioni!Categoricamente lo smentisco!Chiedetelo alle Organizzazioni Sindacali!
Insomma,il vostro Megadirettore taglia solo per salvare il paziente…. Il compito vero del manager è quello di rilanciare e sviluppare l’attività,e modestamente come ci ammonisce il Principe De Curtis,io MANAGER lo nacqui ….
Prima di lasciarla,la invito a non nutrire dubbi:i tagli si fanno perché non c’è altra scelta e per ridare possibilità di stare sul mercato e vivere meglio al resto dell’azienda…..Perciò non ciurli nel manico e non ci faccia il solito pistolotto sulla produttività,sulla sicurezza,sulla saturazione del nastro lavorativo,sulla privatizzazione delle ferrovie e su Ken Loach…...
Continui pure il suo viaggio,ma non dimentichi:NOIO LA TENIAMO D’OCCHIO!!... ”

Questo e quanto:Voi cosa ne pensate……?

Frate Guglielmo

Anonimo ha detto...

Per evitare l’Apocalisse
La crisi,il Trasporto e…..LA CAMORRA
------------------------------------------------------------------------------------

I sindacati lanciano un grido di allarme e dicono:La CAMORRA,attraverso dei prestanome,può assumere il monopolio dei trasporti(GULP!).Ci sono debiti per oltre un miliardo….E mentre dichiarano questo,il Presidente della Provincia di Caserta lancia l’ultimatum sul caso CLP e chiede di portare a termine la gara….
Ma andiamo con ordine e rileggiamo il comunicato….

“Il rischio concreto di fallimento delle aziende del trasporto pubblico locale della Campania, testimoniato da una esposizione debitoria di oltre un miliardo di euro, può determinare un attivismo economico incontrollato della criminalità organizzata. L’eventuale affidamento, successivo al fallimento, potrebbe non trovare nelle aziende campane la liquidità necessaria ad acquisire il servizio. Tale condizione è aggravata dalla crisi economica in atto… In questo contesto, l’unica organizzazione che ha grandi disponibilità e ingenti somme di denaro è la criminalità”.
A lanciare il grido d'allarme sono i segretari generali di Cgil e Filt-Cgil della Campania, Franco Tavella e Mario Salsano, i quali affermano che “la camorra, attraverso dei prestanome, può assumere di fatto il monopolio del sistema trasporti in Campania”. “Si verrebbe così a determinare – secondo Tavella e Salsano – un salto di qualità della criminalità organizzata, replicando di fatto ciò che è già avvenuto nel settore dei RIFIUTI ”.
“A fronte di questo quadro occorre sostenere la natura pubblica del sistema dei trasporti campani arginando così il possibile rischio di una scalata da parte della criminalità organizzata che, se dovesse avvenire, porterebbe a conseguenze disastrose anche per i lavoratori del settore, i quali sarebbero di fatto messi sotto ricatto,con immediate conseguenze sui salari e sui livelli occupazionali”.

(AZZO’)
Le parti sociali inoltre chiedono un incontro urgente con il Governo:”Siamo ai limiti di una rottura sociale e definitiva,e senza via di ritorno,il nostro è un ultimatum al governo che deve aprire gli occhi sul Mezzogiorno e dare il via ad un tavolo con Istituzioni,imprese e sindacati….
Intanto per il 2 GIUGNO è annunciata la Manifestazione a Napoli con i Segretari Nazionali….

Anonimo ha detto...

IL PISTOLOTTO DEL FRATACCHIONE

Figlioli,questa è una crisi,che sta mettendo in ginocchio imprese e cittadini,e … l’ombra della camorra, sempre presente nel territorio,potrebbe allungarsi anche sul trasporto ferroviario….Il comunicato è lapidario,e non lascia il minimo dubbio...
Forse mai come in questo momento è urgente riaffermare il valore della legalità e ripristinare il senso della proprietà dello STATO nei beni pubblici…,
In un momento particolare,dove l’intera comunità nazionale è chiamata a reggere il peso d’una crisi economica e sociale che può disgregarla in egoismi,sfiducia, risentimenti e sospetti…

(Gustavo Zagrebelsky) :“ Senza legalità,non c’è concordia,ma conflitto senza esclusione di colpi,dove i diritti dei più deboli sono destinati a soccombere all’arbitrio dei più forti…L’illegalità ha non solo un costo economico,ma anche e soprattutto un costo sociale che il nostro paese non può permettersi di sopportare,soprattutto quando gli si chiede sacrifici in nome “ del bene comune “.
Tra le diverse politiche emergenziali “ Salva Italia “,si deve mettere,e in posizione prioritaria,una politica “ Salva legalità in Italia “…”

Ed allora (mi domando)cu chisti chiar e luna,:non è demenziale affidare ad una gara di appalto i trasporti pubblici? Chi potrebbe avere la liquidità necessaria per gestire un bene pubblico? Potrebbero figurare dei prestanomi ?E potrebbero mai garantire e assicurare:legalità e sicurezza?Quali ditte ed aziende lavorerebbero nei cantieri? Come viene tutt’ora controllata la filiera degli appalti e dei sottoappalti? C’è il rispetto delle normative sulla sicurezza? Qual è il criterio per l’assegnazione degli appalti?Già qual è ?
Diciamoci la verità:sono controverse le regole dell’appalto e del sottoappalto…Uno slalom continuo tra norme e normette…Le loro mille eccezioni….Con cavilli scritti nei codici ufficiali dove a vincere sono sempre i più forti…
Si avvale della complicità di chi dovrebbe controllare e non controlla...Di chi dovrebbe denunciare e non denuncia….
Di chi dovrebbe legiferare e non legifera…Ma guardateli:chi siede oggi in Parlamento? Una pletora di inquisiti e di autorizzazioni a procedere negate…Si va da partecipazione o concorso esterno in associazioni mafiose a corruzioni diffuse,da voti di scambio a finanziamenti illeciti ed abusi di ufficio…
In un territorio aggredito dal malaffare:il sottoappalto è una metastasi che gioca di sponda con il denaro. E il denaro unisce….Unisce,il massimo della confidenza con i meccanismi finanziari moderni con l’antica filosofia del tengo famiglia…Nasce così un diritto d’uso corrente,fatto di ammiccamenti …Un’antilegge più efficace della Legge stessa…Un sistema di regole nel quale tutti gli attori si sentono garantiti:chi corrompe e chi è corrotto…
Con questa crisi economica,lo vogliamo correre questo rischio?Ma le osserviamo bene,le cose che accadono intorno a noi?Nella nostra Regione l’unica attività fiorente sono i Centri Commerciali…. Sorgono come funghi…Da dove provengono?Chi sono?Nè abbiamo così bisogno?Ci guadagnano o sono attività in perdite?E dopo i Centri Commerciali?Un deserto industriale!In questo momento affidarci alle gare,non è la soluzione migliore…Perché è chiaro: rischiare una decisione di questo genere,innescherebbe una reazione a catena,capace di smantellare il rapporto di lavoro e la stessa sicurezza…
Nellino,Nellino raccontalo tu al Consiglio Regionale,che è deleterio e fonte di guai correre questo rischio...
Intanto il fratacchione insiste e persiste:e le CLAUSOLE DI GARANZIA?Senza le regole chi garantisce i lavoratori?

A proposito:voi cosa ne pensate???

Che la forza sia con noi

Guglielmo da Baskerville

Anonimo ha detto...

IL PANTHEON
Dal Campo Marzio al Centro Commerciale....

Rieccolo il Nick….
Ci pensa sempre il Nick…..a ricordarci il territorio in cui viviamo,operiamo e lavoriamo…
L’oggetto della nostra attenzione oggi è Il Centro Commerciale…Mai dimenticare le armoniose architetture…..…Frequentando questo luogo svaniscono d’incanto,(almeno per un po’):crisi, disuguaglianze e lavoro che non c’è…..
Il centro Commerciale è il naturale luogo per fuggire dai travagli del logorio della vita moderna….
(Ah Calindri,Calindri: "contro il logorìo della vita moderna bevete un CYNAR".L'espressione è famosissima... Nel relativo spot pubblicitario del Cynar, l'inquadratura di Calindri intento a sorseggiare un bicchierino di liquore ed a leggere un giornale tranquillamente seduto davanti a un tavolino sistemato proprio al centro di una strada di città intensamente trafficata.)
Rifugiarsi lì,proprio lì,per trascorrere il nostro tempo in allegria….Tutti lì ammassati e stipati…La voglia compulsiva di curiosare gli ultimi aggeggi che la pubblicità ci propone….I colori,la confusione,la baldoria,le luci,l’omologazione di massa…..Tutti lì…. .Gioiosamente lì…….Impiegati ed operai; funzionari e dirigenti….
Tecnici e colletti bianchi…..
Non c’è che dire:il Pantheon del consumo è l’ultimo Dio del ventunesimo secolo….
(Il Pantheon, come si deduce dall' etimologia stessa del termine (pan = tutto teon = divinità),è un tempio dedicato a tutti gli dei. Sorge nel Campo Marzio ...)
Dal Campo Marzio al Centro Commerciale:…..Oddio come siamo….caduti in basso!(SIC!)
E dal Centro Commerciale alla Ferrovia il passo è breve…….
Voi magari in questo momento….Sissignori proprio, in questo momento,state pensando:ma che c’azzecca tutto questo?Ma il pestifero fratacchione dove si è sintonizzato?Ma sta buon ca capa?
“Gugliè ma tu hai le traveggole…. Probabilmente avrà preso una tranvata colossale!”
E poi,mi direte,ma che c’entra questo argomento con la crisi del trasporto?Che c’azzecca il Centro Commerciale con la ferrovia e con l'articolo:“ Carràmba che sorpresa…Apocalypte Later?....
E invece figlioli c’azzecca…Altrochè se c’azzecca….Il centro commerciale non vi dice niente?Per favore rileggetevi la cronistoria delle pillole di Apocalypte e noterete che l’assonanza c’è!
(Nei commenti numero 3 e numero 4 (la crisi,il Trasporto e la Camorra)dicevo:”Ma le osserviamo bene,le cose che accadono intorno a noi?Nella nostra Regione l’unica attività fiorente sono i Centri Commerciali…. Sorgono come funghi…Da dove provengono?Chi sono?Nè abbiamo così bisogno?Ci guadagnano o sono attività in perdite?E dopo i Centri Commerciali?Un deserto industriale!
In questo momento affidarci alle gare,non è la soluzione migliore…
Perché è chiaro: rischiare una decisione di questo genere,innescherebbe una reazione a catena,capace di smantellare il rapporto di lavoro e la stessa sicurezza… “)