BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

5 dicembre 2011

SPLINDER CHIUDE I BATTENTI: DAL 31 GENNAIO 2012 ADDIO BLOG

DI SEGUITO UN ARTICOLO DI ALESSIO ARPAIA (FIGLIO DEL NOSTRO PRESIDENTE GIAMPIERO) APPARSO SU INTERNET10.IT  


http://www.internet10.it/splinder-chiude-i-battenti-dal-31-gennaio-2012-addio-blog-467.html 


L'ARTICOLO RIGUARDA LA DISMISSIONE DI "SPLINDER" LA PIATTAFORMA CHE CONTAVA NEL 2008 E AGGIUNGEREI ANCORA PER POCO, CIRCA QUATTROCENTOMILA BLOG, TRA I QUALI CIRCUMVESUVIANANDO. ALESSIO AGGIUNGE DUNQUE QUALCHE INFORMAZIONE IN PIU' SULL'ARGOMENTO CHE CI HA VISTI COINVOLTI IN UN TRASLOCO EFFETTUATO IN CIRCA UNA SETTIMANA E CHE CI VEDE OGGI AL RIPARO PRESSO BLOGGER CON LA SPERANZA DI NON ESSERE ANCORA UNA VOLTA SFRATTATI.

L'ARTICOLO DI ALESSIO


Abbiamo aspettato un bel po’ prima di dare questa notizia; abbiamo atteso le conferme ed ora, purtroppo, è il caso di comunicarlo ufficialmente così come ha fatto il gruppo Dada nella pagina personale di ciascun account: <blog ospitati. Sarà inoltre possibile attivare un redirect su un nuovo indirizzo web.>>
Dunque, chiude e per sempre una delle piattaforme che hanno fatto la storia dei Blog in Italia. La piattaforma fu lanciata nel 2001 da Tipic Inc. e nel 2006 è passata definitivamente al gruppo Dada. Il successo dei primi anni è stato sensazionale: seicento mila iscritti nel 2008, con quattrocentomila blog aperti. I blog personali, spesso, diventavano vere e proprie piazze di discussione in cui passava di tutto: anche venti iscritti per blog che scrivevano, commentavano e condividevano idee complesse e pensieri semplici. Poi il declino, inesorabile nel mondo del web: l’arrivo di altre piattaforme come Blogger e WordPress, l’avvento dei social network. I post che si svuotano di interesse ed i commenti che diminuiscono, così come i template che iniziano a sembrare meno attraenti. Nei giorni passati tante voci hanno iniziato a rincorrersi, anche perché da un po’ di tempo non era più possibile iscriversi ai servizi Pro di Splinder mentre la manutenzione e gli aggiornamenti erano spariti da oltre un anno. Ecco allora che la conferma dell’amministratore di Dada, Claudio Corbetta, è sembrata solo una formalità: a quanto pare Splinder ha anche rifiutato una proposta di salvataggio offerta da Banzai. Splinder chiude, e basta. 

Nessun commento: