BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

22 aprile 2016

RICEVO E PUBBLICO

JUBILEMUS!

In occasione del "Giubileo della Misericordia" indetto da Papa Francesco, le Edizioni Paoline hanno ri-stampato "Jubilemus!" dell'indimenticato Paolo del Vaglio, valentissimo umorista grafico di fama nazionale.
La prima stampa è del 1999; la seconda, quindi, del 2016: in pratica è una nuova edizione (ridotta ed aggiornata) dell'opera (anche nel prezzo: da € 6,20 a € 4,00).
L'ultima opera di Paolo del Vaglio si presenta agevole, accattivante, con una copertina color "azzurro cielo" e tre angioletti sorridenti che urlano "Jubilemus!", ovverossia "Rallegriamoci!"...



Si legge tutto d'un fiato, lasciando un vago sapore di letizia, un sommerso senso di speranza e di pace: di questi tempi non è cosa da poco!
Il disegno di Paolo del Vaglio è unico, inconfondibile, così come il suo umorismo, mai volgare, mai "pesante", ma che fa sorridere e riflettere sempre.
"La misericordia di Dio è grande, c'è gente che si salva nei minuti di recupero" afferma Pigy, l'angioletto "principale" di Paolo del Vaglio. Lo stesso che ribadisce poi che "in realtà, Dio è senza barba; sono i teologi che gliela fanno venire". Ed auspica il "Nobel per la Pace" alla celebre colomba bianca, che non si rassegna mai! Tutto questo in nome di Dio "che è creatore e padrone dell'etere con buona pace di Rai e Mediaset".
Sono vignette "pulite", disegni lineari, con un umorismo fondato su Valori quali l'Amicizia, la Socialità e la Solidarietà.
Paolo del Vaglio collaborava alle più prestigiose pubblicazioni dell'Area Cattolica nonchè "Avvenire", "Famiglia Cristiana", Rai 3 Campania.
Di Lui chi scrive serba un nitido e piacevolissimo ricordo per tutte le manifestazioni social-culturali a cui abbiamo partecipato insieme: ad esempio, la Festa per il 25° Anniversario di Sacerdozio di Padre Lorenzo Montecalvo, le feste intraprese dagli Inter Club di Napoli, Salerno, Olevano sul Tusciano, Cimitile, Santa Maria a Vico, dalla Parrocchia Salesiana di Portici, quella di Ottaviano, quella di Terzigno, la Parrocchia Salettina di Napoli, ecc. ecc...

EMILIO VITTOZZI



1 commento:

Anonimo ha detto...

sinceramente non so proprio di cosa dobbiamo rallegrarci con quello che succede a Napoli in Italia e nel mondo. Con i bambini che muoiono,con le guerre che ci sono, con la corruzione che dilaga senza vergogna, con la dusoccupazione, la criminalità, con la falsità e l'ipocrisia delle persone.... davvero non so per cosa dobbiamo rallegrarci! (forse per la vendita di un libro che arricchisce i diretti interessati?)