BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

E' DECEDUTO IL MACCHINISTA IN PENSIONE PASQUALE COPPOLA...

12 novembre 2015

DAL COLLEGA EMILIO VITTOZZI GIA' CAPO REDATTORE DI VESUVIANANDO, RICEVO E PUBBLICO

LA VECCHIA CANTINA

Nel cuore della Pignasecca, in Vico San Nicola alla Carità, adiacenze Via

Toledo, c’è una  trattoria dove vale la pena sostare a pranzo o a cena (chiusa

solo la domenica sera)…

“La Vecchia Cantina” è nei locali dove nel 1800 c’era la torrefazione del

“Caffè Greco”, un prodotto assai rinomato già all’epoca. In seguito i locali

divennero un’enoteca, grazie alle mura spesse atte alla conservazione del

vino, come si può vedere scendendo la scaletta interna al locale che porta

nella vera e propria  cantina con antiche botti.

Infine la trattoria…

Da oltre 7 anni la gestione è affidata a Mamma Patrizia e allo Chef Mimmo in

cucina e ad Antonio nelle sale. La clientela è variegata: c’è il napoletano e si

trovano turisti provenienti da ogni dove, soprattutto per la postazione

strategica della trattoria, veramente a due passi dal Centro Storico di Napoli.

L’ambiente ti riporta in una Napoli che non c’è più, con un’accoglienza

familiare e tavoli e sedie in “arte povera”, alle pareti  foto di una Napoli datata,

anche se non manca qualche Pulcinella e, a mò di emblema, qualche piccola

botte.

Il menù è veramente partenopeo, meridionale e su prenotazione (081-

5520226) si possono gustare anche altri piatti. Così come la lista vini, che

comprende prodotti Campani ma anche di altri luoghi d’Italia e non mancano

dolci semplici ma gustosi.

Spaghetti cetaresi (con colatura di alici di Cetara), o rragù, la signora

genovese, allardiata, ‘o scarpariello, miseria e nobiltà, minestra maritata,

sofritto, polpette, peperone m’buttunat: come ben si vede il cliente ha solo

l’imbarazzo della scelta.

Il pranzo e/o la cena si consumano in un’atmosfera serena, allegra, ma non

rumorosa, nonostante a pochi passi c’è la Napoli più popolare… Il servizio è

veramente buono, in quanto Antonio consiglia ed è anche lesto a servire ai

tavoli. Il rapporto qualità-prezzo è più che soddisfacente. Un locale dove

andare in coppia, in famiglia, un comitiva e portare qualche amico non di

Napoli: si fa una bella figura perchè si mangia bene e non si spende

tantissimo…

EMILIO VITTOZZI







Nessun commento: