BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

E' DECEDUTO IL MACCHINISTA IN PENSIONE PASQUALE COPPOLA...

30 luglio 2015

DAL COLLEGA PAOLO CARRABBA RICEVO E PUBBLICO

Il 28 c.m., si è tenuta la prevista riunione con la Dirigenza EAV, presenti il Commissario ad acta Dott. Voci e il Direttore Generale Avv. Casizzone.

Il primo argomento trattato, ha riguardato l’imminente gara relativa all’affidamento del servizio di pulizia per il triennio 2016/2018. Le OO.SS. hanno ribadito che detta gara deve contenere la salvaguardia dei livelli occupazionali e retributivi dei lavoratori interessati. In tal senso è stato chiesto di sospendere la gara e ove non fosse possibile per motivi legali di integrare la stessa inserendo la clausola di salvaguardia sociale. Non essendo presente alla riunione il nuovo Presidente EAV Dott. De Gregorio, è stato richiesto un urgente incontro con lo stesso per definire tale problematica.

Si è quindi passati a discutere, dell’attuale situazione economico-finanziaria dell’EAV, i cui punti salienti sono:

1.      I fondi messi a disposizione del Commissario, hanno a oggi permesso di regolarizzare le partite correnti dei fornitori strategici;

2.      La Regione sulle fatture emesse dall’EAV in obbligo di servizio, continua ad effettuare una trattenuta a garanzia dei km non effettuati, pari all’8%. Entro fine agosto si spera di trovare un accordo con la Regione che preveda la separazione dei costi infrastruttura (60%), da quelli del trasporto (40%), in modo da sbloccare le risorse quota infrastruttura, pari a circa € 20 ml.

3.      L’attuale debito inevaso è pari a circa € 500 ml ed esistono forti difficoltà circa la sua estinzione, dovute:

a.       Non sono previste risorse aggiuntive, messe a disposizione dalla Regione Campania, la quale non ha previsto nel piano gestionale 2015, nessun atto per mettere a disposizione del Commissario le risorse occorrenti, pari a circa €130 ml annui necessarie a piano di rientro, come invece fatto negli anni precedenti prevedendo un percentuale sulle aliquote su IRAP e IRPEF;

b.      Il Governo, al momento non ha previsto nessuna deroga alla moratoria in scadenza il 31/12/2015;

c.       L’unica possibilità resta quella di presentare da parte del Commissario un atto aggiuntivo che tenga conto della riuscita del piano di efficentamento previsto e in fase di realizzazione, che portato alla valutazione e approvato dai ministeri dell’economia e delle infrastrutture, consenta la concessione di un prestito da parte del ministero del tesoro.
Unica nota positiva, sono le proiezioni sull’incremento dei ricavi, dovuti all’intensificazione della controlleria e dalla vendita del biglietto aziendale che inducono a sperare a fronte di un servizio offerto più efficiente e regolare di prevedere un più 7 ml per il 2015 e un più 10 ml per il 2016.
Infine, l’azienda per quanto riguarda la divisione gomma, nel confermare l’ipotesi di un passaggio di circa 30 unità nel settore ferrovia, fa presente che senza interventi correttivi detta divisione produce perdite per circa € 1 ml mensili.

Le OO.SS. dichiarandosi disponibili a proseguire nel confronto con l’azienda si faranno parte attiva con la Regione e il Governo affinchè in tempi brevi siano attuati tutti gli interventi legislativi necessari ad una favorevole risoluzione dei problemi ancora aperti.



Nessun commento: