BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

......

18 maggio 2014

L'ORA DEL TE. A CURA DEL POSTINO DI BASKERVILLE

L'ORA DEL TE'....                                                                                                                                                                                                                                                             

                                                                                                                                                  
                                                                                                                                                   

                                                                           Prologo

"Che strano orologio!" esclamò Alice. "Segna i giorni del mese e non le ore!""E PERCHÉ' DOVREBBE SEGNARLE?" borbottò il Cappellaio. "IL TUO OROLOGIO, PER CASO, SEGNA GLI ANNI?"
"Naturalmente no!" rispose pronta Alice. "Se fosse così, resterebbe immobile nella stessa posizione per un mucchio di tempo!"
"PROPRIO COME FA IL MIO!" disse il Cappellaio.Alice era imbarazzata. Il discorso del Cappellaio era tutto privo di senso, anche se le sue parole sembravano abbastanza chiare."Non capisco bene",disse col tono più gentile possibile.....
Il Cappellaio rivolgendosi di nuovo ad Alice,domandò:"HAI RISOLTO IL MIO INDOVINELLO???....."No, ci rinuncio" rispose Alice. Qual è la risposta?"
"NON NE HO LA PIÙ PALLIDA IDEA" disse il Cappellaio."E io neppure" ribadì la Lepre di Marzo.
Alice ebbe un sospiro di sconforto: "Mi pare che dovreste spendere meglio il vostro tempo, invece di starvene a proporre indovinelli che non hanno risposta"......
"SE TU CONOSCESSI IL TEMPO COME ME", rispose il Cappellaio "NON PARLERESTI DI PERDERE LUI. E' LUI CHE E' COSI' "...."Non capisco" disse Alice...."NATURALE CHE NON CAPISCI!" disse il Cappellaio, scuotendo la testa con aria sprezzante. "SCOMMETTO CHE NON HAI MAI PARLATO COL TEMPO!"...."Non mi pare", rispose Alice prudentemente. "Ma so che quando studio musica debbo batterlo".
"ORA CAPISCO!" disse il Cappellaio. "MA LO SAI,ALMENO, CHE LUI NON SOPPORTA DI ESSERE BATTUTO? SE TU RIUSCISSI A RESTARE IN BUON ACCORDO CON LUI,TI FAREBBE CON L'OROLOGIO TUTTO QUELLO CHE DESIDERI TU.PER ESEMPIO:SUPPONI CHE SIANO LE NOVE DI MATTINA,L'ORA IN CUI DEVI COMINCIARE LE LEZIONI.ECCO,BASTEREBBE CHE TU MORMORASSI UNA PAROLINA AL " TEMPO " E IN UN ATTIMO SAREBBERO GIÀ'  LE DODICI E MEZZO,L'ORA DEL PRANZO!"..."Sarebbe bello davvero" disse Alice, assorta. "Però se fosse così... potrei non aver fame..."
"AL PRINCIPIO FORSE NO" disse il Cappellaio. "PERO' POTRESTI FERMARE L'OROLOGIO SULLE DODICI E MEZZO FINCHÉ' TI PIACE "....
"Fate così voi?" domandò Alice.Il Cappellaio scosse la testa tristemente. "NO, IO NO PURTROPPO " sospirò. "ABBIAMO LITIGATO LO SCORSO MARZO, PROPRIO PRIMA CHE LEI DIVENTASSE MATTA" (e indicò la Lepre col suo cucchiaino)."Fu al concerto della Regina di Cuori. Io dovevo cantare:Zitto, zitto, pipistrello, corri avvolto in un mantello!
Conosci questa canzone?""L'ho sentita, mi pare" rispose Alice."NON E' ANCORA FINITA" riprese il Cappellaio. "CONTINUA COSI':
Zitto, zitto, lungo il mondo vola e gira in girotondo".
In quell'istante il Ghiro si scosse e, sempre dormendo, cominciò a cantare: "Zitto, zitto, pipistrello". E continuò a cantare, continuò tanto che la Lepre e il Cappellaio dovettero dargli un pizzicotto per farlo tacere.
"INSOMMA,AVEVO APPENA FINITA LA PRIMA STROFA", riprese il Cappellaio "QUANDO LA REGINA SALTO' IN PIEDI E SI MISE A URLARE:Sta assassinando il Tempo! Tagliategli la testa, la testa!"
"Ma com'è crudele!" esclamò Alice.
"DA ALLORA", concluse il Cappellaio con voce smorzata "IL TEMPO NON VUOLE FARE PIÙ' NIENTE DI CIO' CHE GLI CHIEDO.COSI' PER ME SONO SEMPRE LE SEI DEL POMERIGGIO".....
A questo punto Alice si rese conto di tutto chiaramente: "E' per questo che avete apparecchiato per il tè?" domandò."APPUNTO PER QUESTO" rispose il Cappellaio con un sospiro. "E' SEMPRE L'ORA DEL TE' E NON ABBIAMO NEPPURE UN PO' DI TEMPO PER LAVARE LE POSATE" ."Allora vi spostate in giro per il tavolo, via via che lo sporcate" disse Alice."
"ESATTAMENTE" rispose il Cappellaio, "APPENA LE POSATE SONO STATE USATE".
Da: Lewis Carroll, Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie......
---------------------------------------------------------------------------------------------
                                                                                                                                             
 ...E' SEMPRE L'ORA DEL TE'....

                                           
                                                                                                                      
                                                                                                                                                           

Capisco che il tempo sia relativo…..Come capisco anche,che l'estensore dell'ennesimo avviso-comunicato o come cavolo lo si chiama,...si è richiamato ad Einstein....
Magari avrà pure studiato una formula che permette di calcolare il tempo effettivo che passa in ufficio con quello che passa in un altro posto qualsiasi o in qualche altra dimensione parallela a noi sconosciuta... Come credo che si sarà pure interrogato sul come passa il tempo:un viaggiatore che ha un regolare titolo di viaggio in tasca,e che non sa se riuscirà a viaggiare in un treno che parte quando parte;non sapendo se arriva e quando arriva(?)….
Ora,per spezzare una lancia in favore dello scriba:bisogna considerare che le sue teorie si basano su dei sistemi di rifermento che viaggiano a delle velocità prossime agli orari ferroviari dell'holding...Orari che non solo non siamo più in grado di assicurare alla clientela(sia viaggiatori paganti che i portoghesi e gli affini),ma che non siamo in grado nemmeno più di comunicare bene...
Quindi dire che il concetto del tempo è relativo, significa affermare con sicumera che esso dipende dal suo sistema di riferimento;concetto analogo per lo spazio relativo,che quotidianamente ormai sperimentiamo nei nostri allucinanti viaggi sul trenino delle meraviglie...
Per esempio non esiste:"LA VELOCITÀ' di un oggetto, ma esiste la velocità misurata di quell'oggetto rispetto ad un dato osservatore,e al suo sistema di riferimento. Due sistemi di riferimento diversi possono misurare due velocità diverse, se sono in moto uno rispetto all'altro."
Di conseguenza la velocità del nostro treno(degli orari ferroviari e della carta della mobilità)può essere considerata eccellente dagli abituali frequentatori del palazzo e dai numerosi cortigiani al seguito; viceversa può essere considerata fallimentare dai viaggiatori e dagli operativi che conoscono punti di osservazione del percorso ferroviario molto interessanti e che notoriamente sfuggono agli occhi distratti di dirigenti e Manager:arruffoni e ignoranti come capre……
Gli uni vicini agli altri,allacciati e contenti,ma comunque in un mondo e in un tempo a parte che ha le sue finzioni e le sue recite…... ….
Volendo si possono indicare agli amanti del brivido:anche i tracciati stellari,se ci avviciniamo e sfioriamo i 60 chilometri all’ora....Il postino vi suggerirebbe,per esempio,di evitare di sperimentare percorsi ferroviari,come quello del catastrofico effetto curvone con un METROSTAR che volava e planava a forte velocità distruggendo:uomini e cose......In seguito il luogo,l'hanno chiamato:Santa Maria del volo dell’angelo…….
Cosa analoga succede con il tempo,solo che il combinato-disposto(spazio e tempo) trae in inganno e diventa quindi  difficile da misurare,e lontano dal senso comune,per il quale ogni persona ha un "suo"orologio che misura IL “SUO” TEMPO....
Quello stesso tempo,come se fosse unico per tutti…..
                                                                                                                       
COME VIENE CALCOLATO IL TEMPO," NEL MONDO DEI VOLTURNIANI "
                                                                                                                           
(Una galassia lontana al confine del tempo ed..... ai confini della realtà)
                                                                                                                                                    

Se si prendono due riferimenti in moto,con velocità uniforme,uno rispetto all'altro....Tu rimani fermo mentre il tuo amico corre,e tutti e due guardate un METROSTAR passare sopra un ponte ferroviario....
Ecco,se ognuno di voi misura quanto tempo il METROSTAR ha impiegato per oltrepassare tutto il ponte, le vostre misure saranno diverse, proprio perché anche il tempo misurato dipende dal suo sistema di riferimento!
Lo stesso dicasi per uno che si reca il giorno indicato dal Professore, seguendo strettamente il calendario indicato dagli scriba,con l'avviso numero 6 del 13 maggio,che aveva per oggetto l'assistenza fiscale 2014......
Ipotizziamo per esempio,che la lettera V,deve assolvere al compito il giorno 30 Maggio….Deve ricevere quell'assistenza fiscale per la compilazione,l'elaborazione,la stampa e la consegna al richiedente,previo controllo definitivo del cosiddetto 730.....(Per la cabala,possiamo giocarci:il 7-il 30-il 6(l’avviso)il 13(il giorno)il 5(il mese di maggio 2014)….
L’orario nell'avviso,non viene specificato ma l’agente,glorioso e trionfante,varca come il GIULIO CESARE il Rubicone dell’azienda….E viene premiato dalla fortuna perché l'ingresso è consentito solo in mattinata;
Se per lo stesso concetto della relatività del tempo un altro agente con la lettera V tenterà la consegna della preziosa documentazione nel primo pomeriggio del giorno 30,l’operazione subirà,ahimè,un blocco imprevisto ….
L’OPERAZIONE NON E’ CONSENTITA….SI PREGA DI RITORNARE DOMANI….. LA MACCHINETTA ALL'INGRESSO RIPETE OSSESSIVAMENTE,L’OPERAZIONE NON E’ CONSENTITA:SI PREGA RITORNARE DOMANI….
Che tragico abbaglio:non ci sarà un domani per il lavoratore che continua a fidarsi di una sacra scrittura che,ahimè,nel tempio del sagrato innalzato alle vittime della fusione,fu da tempo tradita….
L’agente incazzato darà,quindi,un calcione alla macchinetta,e maledirà l’estensore di questi avvisi ai naviganti,buoni soli per fargli venire la bile al fegato…….
Ah che errore madornale per scriba e farisei che convinti di avere la sacra fiducia dei faraoni,costruiscono dei comunicati cavillosi,indecifrabili come i geroglifici egiziani,ed adatti ad una platea erudita come la loro: CULTORI DEL SACRO MITO DI THEUTH…….
E' evidente che il tempo non è unico per tutti,ed è un argomento questo che genera parecchia confusione....
Delle tre l'una:l'estensore dell'avviso criptico avrà voluto comunicare:
1)Che l'ufficio del tempo smarrito è sempre aperto....
2)Che l'ufficio del senno smarrito,è aperto soltanto nell'orario pomeridiano....Perché,è notorio,che dopo il pranzo si ragiona meglio....
3)Che l'ufficio pratica,gli orari flessibili secondo una dimensione temporale:spazio(lunghezza/larghezza/profondità)tempo.....
Ai confini della nostra realtà:come vanno interpretati gli ordini di servizio; i comunicati;gli avvisi;le disposizioni;gli orari ferroviari;i siti-on line dell'Ente Autonomo Volturno???Insomma,nella galassia interstellare dell'Universo astratto volturniano: come verranno decifrati gli scriba,e da chi...????Da un cabalista,o forse da un enigmista???
Il TEMPO,pertanto è una concezione mentale....Non è unico per il Nellino;è una cavillosa opzione per la Norma Desmond;è enigmatico per il Bianconiglio;NON ESISTE,per l'Astro-gatto Astratto.......
(Infatti:l'acqua continua a depositarsi sul solaio del locale ACEI di Pozzano,dove sono ubicate le apparecchiature elettroniche.Nella stazione ferroviaria di Pozzano,il locale adesso,è coperto solo da un miserevole telo di plastica...Il telo che copriva l'armadio relè,è stato spostato,e copre il solaio,come un sudario che raccoglie le lacrime di pioggia che avvolgono il sarcofago.....La richiesta, dell'impermeabilizzazione langue in attesa di tempi migliori,e intanto sono trascorsi 80 giorni.....In 80 giorni l'autore francese Jules Verne immaginò nel 1873 di girare il mondo..... )
....Insomma:nella nostra azienda è sempre l'ora del TE'...Pertanto urge rivedere il concetto del tempo…
                                                                                                                                               
 ....IL TEMPO? NON ESISTE!....
                                                                                                                      orologio dali

Che cos'è il tempo???
Questa è una domanda che in Circumvesuviana tutti si pongono:i lavoratori degli uffici divisi tra i guelfi e i ghibellini…E divisi su tutto,anche tra gli stessi guelfi,separati in casa:da una parte, i guelfi bianchi e dall'altra i neri...
Una separazione che si evidenzia:tra i sepsiani volturniani e gli sfrattati del vesuvio…. Tra gli obbedienti che lasciarono il palazzo,e i ribelli di SPARTACUS che non mollarono il posto dietro la scrivania…. 
Puledri di gran classe,quelli:sono riusciti a conservare vergine,sia il culo,che la stessa sedia....
Invece è sempre lo stesso tempo:tra i viaggiatori incazzati e gli operativi del ballast,sgraditi agli "DEI"……...
Tra i filosofi,il TEMPO era ed è l'argomento principe....Per esempio,Sant'Agostino.....Lui,era convinto che il tempo fosse nato dal mistero e che lì era rimasto intrappolato,pur essendo stato creato insieme all’UNIVERSO……Che cos'è allora il tempo?Una entità a sé stante,dunque,che costruisce tacitamente la storia di ogni uomo e che ha fatto persino la fortuna,dell’holding e dei rottamati del Volturno….
Il tempo è nato dal mistero,dice Agostino:nessuno può fermarlo,velocizzarlo, plasmarlo a proprio piacimento……Il Commissario subito si è adeguato al nostro TEMPO: Non lo ha velocizzato;non l’ha plasmato;e infine,non potendolo rallentare,ha rallentato i suoi passi per adeguarsi ad esso …..
Ma il tempo è stato fondamentale anche per  assuefare operativi e viaggiatori,al quotidiano degrado.... E l'assuefazione si raggiunge:quando le cose si consumano;i luoghi svaniscono;i ricordi si sfarinano;e persiste una continua e ripetuta esposizione al degrado.....La reattività agli stimoli esterni diminuisce,e la sedazione diventa uno stato di ipnosi voluto:prolungato o parziale che sia....

                                                                                                                                                                     HOLDING TEA PARTY

                                                            



Quel treno per SARNO era in ritardo perché trovò la Stazione ferroviaria di POMPEI SANTUARIO spenta.....Con una una centralina obsoleta,che si disalimentava automaticamente;una batteria statica 144 volt che seppur funzionante,rantolava;e con un  deviatoio 4 da rigenerare(considerata la vetustà e l'usura del tempo) ....Sta cosa ruppe l'anima e pure le palle ai viaggiatori,ma i magnifici 7 continuarono a prendersi il TE'.... 
Al rito del tè,non mancano mai:ne il Nellino;ne la Norma Desmond;ne il compagno Papagno della terza componente del movimento operaio;il Bianconiglio invece presenzia,il reggente pro-tempore dell'infrastruttura-l'Arturo assiste,lo Stregatto  Astratto osserva,e il Pasqualino detto anche il MARAJA' guarda la scena ....
Lo Stregatto Astratto se la prese con comodo e decise di eclissarsi disinteressandosi della Manutenzione....La sua strafottenza era da addebitare in primis ai suoi uomini di fiducia,refrattari a prendere qualsiasi decisione e in secondus al suo proverbiale carattere,poco incline a mettersi di traverso... Intanto,la sua dichiarazione ruppe il muro del suono,e si propagò sulle rotaie:"Gli ultimi apache delle piccole tribù sopravviveranno nei territori abbandonati,anche senza di me.."....
Il MARAJA',profetizzò:presto ci sarà un nuovo Direttore nel Parco Vesuviano dell'infrastruttura....Sui pascoli verdi dove corrono oggi i carri dei pionieri,verrà presto realizzata una separazione:tra le rotaie e gli impianti da una parte;e con il trenino delle ferriere dall'altra......Una separazione dei costi che darà il via ad una divisione tra il trasporto e l'Infrastruttura.....
Il COMPAGNO PAPAGNO,(anche detto :Tu fatic e io magn),nel corso dell'audizione delle organizzazioni sindacali per il ripristino degli orari di lavoro della seconda rivoluzione industriale,pronunciò:"Così va il WEST,in questi tempi calamitosi.."..
Nel palazzo e nei corridoi dei passi perduti,nel frattempo,c'è un via-vai... Si alternano le guarnigioni,in attesa della guerra di secessione,prodromo della prossima scissione...E' una Scissione che viene annunciata da TEMPO,e con cadenza fissa trimestrale ....
Nel WEST si sa che i due pistoleri che si preparano al duello vanno intervistati subito,prima che si mettano d'accordo....
La NORMA DESMOND(L'indiscussa protagonista del Viale del Tramonto)intervistata per prima,vietò la compilazione del 730 in azienda;il Professore,(convinto di essere ancora L'Amministratore Unico)senza nessun dubbio firmò l’avviso numero 6 del 13 maggio 2014....Come s'intuisce si sente odore di bruciato e di ferodo tra:il NELLINO e LA NORMA......Profeticamente,ogni indiano del territorio che mette l'orecchio a terra,più che il rumore del treno,sente adesso l'arrivo di un terremoto...........
"TEMPO 18 mesi e questi del TEA PARTY sono finiti!!!!"
(Così si pronunciò il Valerio...Un lavoratore del Reparto ACEI dell'impianto di Torre Annunziata,stufo del pressapochismo dei presunti illuminati del Volturno )

                                                                                                                                                       
 I DANNI E IL NULLA
Visti i danni e il nulla combinati in questi anni;di tutti i cazzeggi e le promesse parolaie;dei vostri meticolosi piani oggi possiamo tranquillamente infischiarcene…
Le questioni che restano aperte(dopo il Piano di rientro del debito;il Piano di Manutenzione dei treni e la bigliettazione autonoma ad andamento lento;dopo i tagli alle linee;dopo la riduzione o il ridimensionamento del contratto di servizio;dopo i tagli agli organici,i tagli ai diritti,i tagli ai salari e il collasso degli impianti,della manutenzione e della sicurezza)sono ben altre e ben più serie,tanto da suscitare un dilemma inquietante:il Commissario ha le mani legate,e pertanto si è adeguato, o fa parte della tresca?E’ un genio incompreso che dissimula le sue virtù salvifiche,oppure è un altro grande bluff nella pur ricca tradizione vesuviana???

Ma andiamo con ordine…Nelle domande che seguono,cercherò di spiegarne il perché:
1)Il famoso Piano di rientro di disavanzo dal debito è stato ratificato con provvedimento della giunta regionale…..Il crono programma dettagliato con le relative cifre di grazia,dov'è stato depositato????
2)L’entità del disavanzo è stato provvisoriamente quantificato,al 31 dicembre del 2012,in 725 milioni incrementato di ulteriori 152 milioni per potenziali passività.
Quali possono essere queste potenziali passività???Mica sarà la copertura del contratto di servizio dell'ANNO DOMINI 2013???
E se si promettono risorse dal fondo di coesione e sviluppo:mica sarà il tesoro di Alì Babà ???E se c'è il tesoro di Alì Babà,dove si sono nascosti i 40 ladroni(pardon-i 40 dilapidatori di denaro pubblico)???
3)Avevamo un tesoro nel fondo di coesione e sviluppo ed eravamo distratti dal debito???E se non sono milioni farlocchi di euro mal contati:in quale cassaforte sono custoditi????
4)Per quale motivo si continua a parlare di tagli,dimenticando le impellenti necessità dell’esercizio ferroviario;ignorando la manutenzione ed evitando di confrontarsi con le lacune della SICUREZZA????
5)Signor Bianconiglio:sarà senz'altro encomiabile la sua opera,già meritevole di indulgenze plenarie,per la sua faccia pulita da maneggi……Come pure capisco,che si gioca la faccia….Siccome però,se fallirà a pagarne le conseguenze sarà soprattutto per l’ennesima volta,il lavoratore molto flesso e tanto fesso,non sarebbe più onesto e prudente evitare di prendere mille impegni e concentrarsi su poche cose concrete fattibili in tempi brevi,tanto per cominciare a darci qualche assaggio di novità… Per esempio:non ritiene che sia un’altra stronzata(una delle tante) accanirsi su questa ennesima bufala mediatica,di far pagare mogli e figli dei lavoratori, anziché accelerare sulla mitica bigliettazione autonoma gridata ai 4 venti da un anno??A proposito :dov'è cazzo si è smarrita????Suvvia,anche lei,sta giogioneggiandosi con la politica degli annunci???Un pò di ritegno perbacco:lei è un funzionario governativo.....
6)Lei,inoltre, ci aveva promesso un Contratto di servizio in linea con il piano di rientro,per le spesi correnti di gestione che invece segna il passo….Nel senso che l’importo necessario non è sufficiente…
Regnante il Vetrella,lei polemizzò con tutti quelli che facevano melina,non ritenendo giusta la cifra per coprire i costi di gestione…Ora trascorsi svariati mesi si riproduce la stessa identica situazione…Sua graziosa maestosità ci potrebbe dare qualche indicazione al riguardo????Non è che farà melina anche lei?????
7)Lei signor Pietro delle VOCI di dentro,ha le chiavi di tutte le serrature,ed è consapevole  quindi dell’inconoscibilità del tempo….
Abbiamo provato a crederle,come abbiamo provato a tenere il TEMPO in una mano,ma ci è scivolato tra le dita...Abbiamo provato a fidarci,prendendo per veritiero ciò ci ha voluto comunicare...E' un atteggiamento questo naturale per individui sociali....Per gente continuamente colpita, e mi si passi il termine,tradita.....Adesso abbiamo un atteggiamento incredulo e vorremmo verificare ciò che da anni ci viene raccontato....
Adesso che tempo ci vorrà dare???Che tempo prevede per la Scissione?Che cosa può dirci???
Che il nostro TEMPO è lì,ma non lo possiamo afferrare e non sarà possibile trattenerlo: perché semplicemente non c'è???Perché non dipende da lei?Perché tutti i tagli non sono bastati,e le oligarchie sono troppo forti per abbassare la testa?Perché,più probabilmente,bisogna svendere le quote delle partecipate e quindi anche nel trasporto pubblico il rapporto di lavoro va privatizzato???
Ci risparmi,il suo cinismo:"Che solo con il tempo le cose si aggiustano "…Non offenda quel minimo di barlume di intelligenza che per fortuna non si è estinto con le patacche che ci avete regalato....
(Quali cose si aggiustano con il TEMPO: le nostre ,o le vostre????Come si aggiustano???Cari Signori:qual è il nostro Tempo?….Ma per vivere e non morire:che TEMPO ancora ci vuole???E cosa significa per voi:vivere il nostro TEMPO?…)

POST SCRIPTUM :Quali sono le relazioni che intercorrono tra un Bianconiglio immacolato,che fu spedito da Roma per salvarci,ed i rottamati:quei personaggi sempre vivi,immutabili  e presenti nel fantastico mondo di Norma Desmond???
Bella domanda:Cosa intendiamo per rottamazione,e chi sono i rottamati da rottamare???
La rottamazione,è un argomento spesso ricorrente nel lessico comune:tra caste e oligarchie,....ma..???...C'è sempre un ma....I potenziali " rottamati"vengono posti in un infelice,ma pressante stato d'animo... Quello di trovarsi non già una via d'uscita dal potere,ma qualche marchingegno,qualche amicizia che conta e qualche soluzione o qualche nomina che torna utile per poterci restare al potere...Sotto altre forme,in altri vesti,con obiettivi diversi e anche nobili,ma trasmettendo drammaticamente il messaggio secondo cui senza il potere;senza lo stipendio;senza la segreteria;senza la macchine blù;senza i telefonini,senza i viaggi,senza le rassegne stampa,i fotografi,i primi posti in platea;e l'ammirazione dei poveri fessi:NON SI MANGIA....
Insomma senza tutto questo non c'è salvezza....E pazienza se i gonzi non lo capiscono....Per definire questo percorso c'è una parolina magica che continuamente ricorre:il riciclaggio.....
Il Nellino ha avuto finora una carriera molto bella e fortunata,talmente fortunata che in tarda età si è trovato pure un hobby molto redditizio guidando impavidamente la flotta E.A.V....Senza radar scrutava l'orizzonte temporale e spediva dispacci a destra e manca....Leggendoli mi si spezzava il cuore per la paranoia che colpisce gli anziani....Scoprimmo attraverso di lui:che l'azienda era in crisi per colpa di tante persone cattive..
In primis i macchinisti,poi venne il turno degli impiegati,adesso è il turno dei manutentori....Il PAPAGNO,memore del suo percorso operaista,ha un disperato bisogno di cancellare il suo passato di cumpanis( colui che divide il pane con il suo simile)e pertanto ha deciso di accanirsi contro i manutentori inventandosi orari e reperibilità da moderni negrieri e abbattendo le già lacunose condizioni di sicurezza....E tutto questo,in spregio alle normative esistenti e dimenticandosi che si lavora in una ferrovia....Adesso tra untori e sabotatori:si sono inventati,tutti insieme ed appassionatamente, il rito del TE'....
E' il nuovo passatempo che Nellino divide insieme ai suoi  commensali(il suo tavolo è frequentato da riciclati,trasformisti e rottamati).....Dopo aver versato dalla teiera il tè nelle tazze,i rottamandi  inzuppano i biscottini e sorseggiando la meravigliosa miscela,si godono il relax di queste ore prima di andare via.....
Perchè con loro scomparirà parte di questo nostro mondo colorato frequentato da:cabalisti che interpretano i numeri,i sogni e i misteri...Briganti nascosti tra le tombe e circondati dai lumicini accesi come preci per l'ADE....Attempati vecchietti,guardati con sospetto,perché in attesa di un lasciapassare utile per andare via....Scemi del villaggio....Eros chiacchierato in ufficio tra occhiate furtive e un appuntamento al bar mancato,forse inventato,magari sognato,temuto o idealizzato...Donne ricattate che fuggono da cinguettii telefonici e da twitter fastidiosamente ossessivi....Profeti che fabbricano amuleti mentre infuria l'epidemia del debito,ed altri che dormono aspettando la fine...Un UNIVERSO ribollente,ipocrita,superstizioso,falso,cencioso,timoroso,rassegnato,persino vigliacco....E' tutto quello che ci resta di questi 5 anni vissuti tra incubi,decreti,speranze,e fallimenti.....
------------------------------------------------------------------------------------------------------------
  Quel gran genio di Sant'Agostino,a chi gli domandava:CHE COS'È' IL TEMPO??? 
                                             Lui replicava: "Se non me lo chiedi lo so; ma se invece mi chiedi che cosa sia il tempo, non so rispondere..."...

" IL TEMPO NON ESISTE,E' SOLO UNA DIMENSIONE DELL'ANIMA...IL PASSATO NON ESISTE IN QUANTO NON E' PIU',IL FUTURO NON ESISTE IN QUANTO DEVE ANCORA ESSERE,E IL PRESENTE E' SOLO UN ISTANTE INESISTENTE DI SEPARAZIONE TRA PASSATO E FUTURO....."
(SANT'AGOSTINO)

IL POSTINO DI BASKERVILLE 









Nessun commento: