BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

E' DECEDUTO IL COLLEGA ALFREDO CIARAMELLA ....

28 aprile 2014

OGNI MONDO E' PAESE. IL SALTO DEL TORNELLO, UNO SPORT PRATICATO A DIVERSE LATITUDINI







3 commenti:

Anonimo ha detto...

... questo succede a milano.... qui a napoli si ribalta la statistica, lo 0,7% paga il resto trova i tornelli e i varchi aperti... non fanno ne esercizi atletic,i ne 2x1o 3x1, non alleniamo talenti da contorsionisti ne altro.

Bhee.... dobbiamo solo stupirci di ki paga il biglietto qui a napoli.

by cocco77

vincenzo201 ha detto...

A Napoli, lo 0,7 per cento è specializzato nel mezzofondo: trova una biglietteria, vai alla stazione, cerca un tornello funzionante, non c'è, vai dal capotreno e, se riesce l'incontro in mezzo alla folla, convalidi.

Ermes Barbato ha detto...

Un mio conoscente mi ha detto: "IO FACCIO IL BIGLIETTO, SEBBENE LA EX CIRCUVESUVIANA NON OFFRA UN SERVIZIO ADEGUATO, PER CORRETTEZZA, PERO' C'E' TANTA GENTE CHE, NON TROVANDO NESSUN ADDETTO ALLA CONTROLLERIA, E' INVOGLIATA A NON FARE IL BIGLIETTO". Quindi, riferendoci all'Eav, il problema dell'evasione si risolve facendo una controlleria seria E BEN ORGANIZZATA, adoperando una BIGLIETTAZIONE E SANZIONI TARIFFARIE AZIENDALI. Inoltre, con quegli introiti, si dovrà procedere al revamping e/o all'acquisto dei treni per potenziare il programma d'esercizio.