BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

....

27 marzo 2014

OMBRE RUSSE. DI BRUNO VINCI

Gli avvenimenti recenti con l’annessione della Crimea alla Russia, mi porta alla mente l’ Anschluss l’annessione che fece la Germania Nazista dell’Austria avvenuta nel 1933 creando le premesse del potenziamento della Germania di Hitler. Certo non parliamo di nazisti, i russi furono eroici contro i nazisti come popolo, ma non dimentichiamo che il popolo e una cosa è il potere politico e altra storia. Pensare che poco prima dell’invasione tedesca erano alleati (vedi patto d’acciaio di Germania, Italia, Giappone e URSS) che colse impreparati i russi che ricevettero nelle fasi iniziali aiuto dagli angloamericani.
Un antico filosofo dice che la storia è maestra di vita e spesso si ripete con varianti più o meno simili. La situazione attuale, presenta degli aspetti territoriali e politici diversi e anche peggiori dell’annessione all’ Austria che aveva la totalità dell’assenso popolare e non strappava un pezzo a una nazione in crisi. Per cui resta risentimento e umiliazione nel popolo ucraino e l’imbarazzo dell’impero occidentale in evidente crisi di valore e di modelli politici.
Il futuro si costruisce pezzo per pezzo e quello che si fa oggi si pagherà domani, non possiamo ora rifiutare l’avvicinamento dell’Ucraina all’UE, per motivi politici e morali di democrazia e libertà. Per ora ci affidiamo all’autocontrollo del popolo ucraino, perdere la calma ora sarebbe controproducente, gli intellettuali e i politici ucraini sanno che non c’è ora possibilità di intervenire e mediare. Bisogna sperare solo che cambi qualcosa nella società russa e che questa preponderante economia russa venga ridimensionata creando i presupposti di una ricerca dell’equilibrio. Nessuno ha la sfera di cristallo, ma una cosa è certa, qualcosa è cambiato nel mondo e alcuni cambiamenti somigliano a un ritorno di un triste passato per il mondo.


Nessun commento: