BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

20 marzo 2014

IL GRANDE BLOB(di tutto e di più)-LA PROFEZIA DI PADRE AMORTH - SECONDA PARTE

                                                                                
                                                                                                            
12 MARZO: Come i palloncini bucati,PIETRO si ammoscia,…e il suo PIANO fa FLOP!!!!
Un lancio di agenzia c’informa:
A)l’Ascosa Ferroviaria Scarl(Ansaldo STS,Imeco,Impresa etc etc)riattiva la richiesta di pignoramento,approfittando di una vacatio normativa e siamo di nuovo al punto di partenza,con il gruppo dell’E.A.V che si oppone…..
B)”Il bilancio gestionale della Regione non è stato ancora varato…..(Sembra che si aspetti il Governatore...Ma lui placidamente seduto in panchina continua ad armeggiare con la rubrica del suo telefonino per verificare se ci sono dei contatti recenti…..Tutti sanno che Caldoro ha smarrito la bussola,ma deve comunque recarsi in Regione,in primis,per sollecitare Roma ad autorizzare la deroga al patto di stabilità,che impedisce l'utilizzo delle già scarse risorse economiche;in secondus per approvare il documento contabile con cui si programmano e si autorizzano i pagamenti ....)….
C)Le transazioni con i creditori nel frattempo restano ferme,non potendo definire i contenziosi con le imprese….
D)Tra i derivati che asfissiano la REGIONE,i debiti sovrani,il mille proroghe,il decreto che decade,il salva Roma e salva EAV,il nuovo decreto,la vacatio legislativa,l'Ascosa ed i tentati pignoramenti,le transazioni che languono,la riproposizione di nuove delibere vecchie di 4 anni ma sospese,il patto di stabilità:la confusione regna sovrana….Non mancano in questo circo BARNUM personaggi memorabili.... Quando parla il Vetrella il divertimento è garantito.....Non è noioso,in quanto l'illusionista utilizza ingegni scenici,intrattenimento,tele promozioni,numerologia,arte dei moti celesti,buchi neri,cerchi magici, mirabolanti e iperboliche avventure del tipo Barone di Munchausen,acqua miracolosa del Volturno,soldi virtuali del monopoli e lo spettacolo quindi è assicurato;poi c’è il fervente socialista,gran cerimoniere della mitologica fusione e della progettazione del nuovo LOGO aziendale;c’è il reggente di Camelot che da perfetto portiere di notte,risponde al telefono e possiede tutte le chiavi delle stanze del palazzo d’inverno (anche quelle più segrete)….....
E poi c’è naturalmente l’azienda,con il parco buoi delle maestranze,con i creditori che bussano alla porta,con  le ingiunzioni di pagamento sospese sino al 30 giugno 2014,e con i fallimenti mascherati o reali….
                                                        
L'ESODO BIBLICO

Sembrano anni senza fine:coma,estrema unzione,agonia,risveglio,rinascita, resurrezione… ..Al capezzale dell'azienda c’è di tutto e c’è di più…C’è da registrare persino un nuovo nomadismo…Ed è soprattutto quello dei viaggiatori che stanchi di questa continua sofferenza,per sfuggire all’EAV che marcisce,infetta,asfissia,impazza e aizza,decide di far da sè,si organizza e se ne va via….I 19 milioni di viaggiatori, che mancano all'appello,si sono organizzati in un movimento spontaneo che nessuno riesce più ad arrestare.UN ESODO BIBLICO ! In un colpo solo si sono liberati di incendi,investimenti ferroviari,caos,corse soppresse,disordine organizzativo,in-sicurezza…Si sono liberati di Polese,di Vetrella,di Caldoro,di Voci,di Borrelli,di Papagno,del tenero Giancarlo,di Pasqualino anche detto il Marajà,di ingegneri incapaci e quelli più capaci, di vecchi amministratori e delle nuove cariatidi….Liberi tutti…..

                                                          
I NATURALISTI

        

La profezia che spopola in rete ci dice:”Sempre più inabitabile. Secondo i più condannata a morte…Secondo altri risorgerà dalle catapecchie per ascendere al cielo….I NATURALISTI,che di queste cose se ne intendono,osservando i colori dei fiori,l’impollinazione e l’esplosione della natura in primavera,profetizzano che la ferrovia diverrà un grande parco naturale con un immenso alveare…Coppie di uccellini appollaiati sui rami nidificano e si moltiplicano.Stormi di uccelli che si alzano in volo oscurando il cielo;Cardellini che cantano;alberi sagomati dai treni che ombreggiano la rete ferroviaria con la tipica macchia mediterranea,grazie alla MANUTENZIONE che si è estinta…..E' la natura che si riprende la ferrovia degradata che gli uomini non riescono ne a curare e ne a governare...
"Vede quell'intreccio di rami in cima a quel tronco a pochi metri da terra?? Bene,è un nido di passeri,ed al suo interno ci sono un paio di passerotti,racconta il Valerio(operaio ACEI di Torre Annunziata),con una punta di soddisfazione...
(Provo ad aguzzare lo sguardo ed effettivamente là sopra qualcosa si muove).
I nostri dirigenti hanno riprovato a ricreare un mondo arcaico,e ci sono riusciti...Vuole un esempio?Quando non ne possiamo più,prendiamo carta e penna e scriviamo:"Arturo,tu che sei un gran cacciatore di quaglie e di  fagiani caccia via queste mosche che non mi fanno dormire,che mi fanno arrabbiare,e non mi fanno lavorare.... 
Per tutta risposta,l'Arturo,innervosito,risponde così:--Capisco che sia inconcepibile l'idea di una riserva naturale,che preveda solo una piccola intromissione umana,ma noi dobbiamo riuscire a far convivere un parco naturale, inserito in un contesto FERROVIARIO!Una potatura mirata e programmata,una minima derattizzazione,pochi interventi sulla rigogliosa e folta vegetazione,le vie di fuga liberate,(solo quelle indispensabili)uccellini,stormi, passerotti,quaglie,pipistrelli,larve, farfalle,alveari e mosche comprese...La natura deve essere lasciata libera di esprimersi,e gli omini che lavorano sulla massicciata per le attività ferroviarie,in un paesaggio agreste:è una bellissima emozione che dà per li occhi una dolcezza al core che n'intender no la può chi no la prova...--
Avrà forse pure ragione lui, a dire che in un parco naturale come quello del VESUVIO,il ritorno alla natura è una buona soluzione per mantenere in vita pezzi di un territorio devastato dall'inquinamento,ma ogni tanto qualcosa si deve fare....
Quel tenerone di Giancarlo,cerca di prendere qualche iniziativa quando viene allertato dai cooptati e super-pesati che gli stanno intorno...Quando capisce che agli operai gli girano le balle, qualche taglio pure lo ordina,ma a noi non basta...Si dovrebbe fare di più,considerato che il fogliame e la vegetazione coprono apparecchiature elettroniche-cavi-cassette elettriche,invadendo sia i binari che le vie di fuga,ma,dicono, che i soldi non ci sono... Ci sono gli ordini per le ditte che appaltano le commesse di lavoro in ferrovia,ma non ci sono ne i soldi e ne gli ordinativi di acquisti per il materiale di ricambio che scarseggia....Così mentre si esternalizzano i lavori,l'acqua copiosamente allaga la centralina di POZZANO;le batterie delle centraline ACEI rantolano;non partono gli ordinativi per i fusibili,per l'olio silac,per le lampade,etc,etc,etc,. ... NIX -NAIN/PROFONDO ROSSO!Persino...i lumicini funerari dell'E.A.V restano spenti sul loculo marmoreo e zi Vicenza,per i continui furti di rame,per i cavi tranciati e asportati da ignoti,per le denunce di furto che si accatastano una dopo l'altra,per le connessioni provvisorie con fili volanti sepolti tra l'erba. ....  
Caro postino:non c'è più tempo per gli alibi e per le provocazioni,il destino dell'Ente fallimentare con gli azzeccagarbugli che la governano,passo dopo passo,si COMPIE"....
(Così parlo il Valerio prima di ritornare al lavoro)

                                      LA PROFEZIA DI PADRE AMORTH


PADRE AMORTH,chiamato dal Nellino per liberare l'azienda dagli spiriti infernali,non solo si rifiutò di eseguire l’esorcismo,ma si congedò con una profezia sulle sale d’attesa :"Non c'è più niente da fare per voi,lo show,con cui vi rappresentate da anni,in quel vuoto trionfo  del chiacchiericcio e della VANITÀ' vi ha persi.....L’ultimo investimento economico,sarà dedicato alla realizzazione di una grandiosa catena di sale d’attesa…..Con un Ticket modesto tutti saranno democraticamente in grado di attendere la loro ora …. Le sale verranno dotate di musica di fondo con il servizio alle poltrone….L’ambiente ad operazione conclusa sarà:confortevole,rilassante e solidale. Non ci saranno numeretti da prendere ma solo altoparlanti di chiamata. L’attesa,eliminando il solito tran-tran quotidiano,potrà dare solo piacere….E così che i contrasti si appianeranno in un destino comune e socialmente condiviso…"......
.....Amen!. 

                                                        LA LAPIDE
“La videro!INCONCEPIBILMENTE MOSTRUOSA,come se SEPSA ,METROCAMPANIA e CIRCUMVESUVIANA fossero state ammucchiate e trasformate in un’unità uniformemente nera,molliccia,flaccida,gelatinosa….UN GRANDE E SPAVENTOSO BLOB…"......


(--Dissero ci muoveremo quasi alla velocità della luce…..E invece:fu la fine….--)
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
P.S:A conclusione del " GRANDE BLOB(di tutto e di più)ri-pubblico per VESUVIANANDO,così come avevo promesso,l'articolo pubblicato da Repubblica il 27 Febbraio 2014 e firmato da Umberto De Gregorio....(L'articolo viene menzionato nella lettera aperta dall'Avvocato Bianco-già Amministratore della Sepsa s.p.a.- dell'11 marzo 2014,diretta al Presidente della Regione Campania On. Stefano Caldoro) 
La cronistoria del disastro dei TRASPORTI...Dall'attivismo di Cascetta,all'immobilismo. Caldoro è riuscito a dare credibilità al risanamento,ma senza conseguire alcun risultato reale.In quest'articolo si sostiene che i treni della Circumvesuviana sono passati dai 90 in funzione nel 2010 ai 43 di oggi....I treni della SEPSA da 15 a 5. In tre anni un calo di circa il 60%. I passeggeri annui della Circumvesuviana passano dai 40 milioni del 2010 a meno di 21 milioni nel 2013. I passeggeri annui della SEPSA da oltre 20 milioni nel 2010 a meno di 14 milioni nel 2013. In tre anni una diminuzione dei passeggeri di circa il 50%...L'evasione nella linea CIRCUMVESUVIANA è passata dal 13 al 24 % e nella linea SEPSA dal 18 al 22%...L'EAV non è fallita formalmente,ma è sostanzialmente distrutta...Le carte sono(forse)a posto e i conti(dicono)migliorati,ma il servizio di mobilità è allo sbando....
(Fonte:da "OSSERVATORIO per l'efficienza del Trasporto Pubblico")                                                   
                                                                                             
LA REGIONE IMMOBILE(di UMBERTO DE GREGORIO)

Poco importa alla giunta Caldoro se  il servizio del Trasporto Regionale annoveri la peggiore ferrovia d'Italia. Quello che conta è avere le carte a posto e i conti in ordine: Ma è davvero tutto sotto controllo???
1)La prima delibera regionale di Caldoro,del 2 luglio 2010,prevede che tutto ciò che era stato deliberato dalla precedente giunta Bassolino venga sospeso per definire,entro 60 giorni,quali opere siano da completare,quali da attivare e quali ancora da ultimare.
2)Questa sospensione dai 60 giorni formali iniziali arriva a 1000 giorni sostanziali.Infatti è soltanto nel maggio 2013 che il commissario ad acta Dottor VOCI,nominato dal ministero per l'attuazione delle misure relative alla razionalizzazione e al riordino delle società partecipate regionali nel settore del trasporto pubblico,visto L'INGENTE AMMONTARE DEI CONTENZIOSI,conseguente all'anomalo andamento dei lavori e al RITARDO DEI PAGAMENTI,considerato che la perdurata assenza di determinazioni da parte degli uffici dell'ASSESSORATO REGIONALE AI TRASPORTI ha determinato gravi ripercussioni nell'ordinaria gestione dell'E.A.V.,finalmente individua gli interventi infrastrutturali strategici e prioritari e invita la GIUNTA CAMPANA a procedere senza indugio alcuno all'assunzione di urgenti azioni...
3)1000 giorni di sostanziale fermo hanno creato danni enormi.Si è passati di colpo dall'iperattivismo di Cascetta all'immobilismo di Vetrella...
4)Alcuni dati oggettivi.I treni della Circumvesuviana sono passati dai 90 in funzione nel 2010 ai 43 di oggi....I treni della SEPSA da 15 a 5. In tre anni un calo di circa il 60%. I passeggeri annui della Circumvesuviana passano dai 40 milioni del 2010 a meno di 21 milioni nel 2013. I passeggeri annui della SEPSA da oltre 20 milioni nel 2010 a meno di 14 milioni nel 2013. In tre anni una diminuzione dei passeggeri di circa il 50%...L'evasione nella linea CIRCUMVESUVIANA è passata dal 13 al 24 % e nella linea SEPSA dal 18 al 22%...L'EAV non è fallita formalmente,ma è sostanzialmente distrutta...Le carte sono(forse)a posto e i conti(dicono)migliorati,ma il servizio di mobilità è allo sbando....A chi attribuire le responsabilità di questa situazione?Secondo quanto affermato ripetutamente dalla giunta Caldoro,i responsabili di tale disastro sarebbero coloro che hanno creato il buco nel bilancio regionale per aver consumato sprechi e inefficienza nel corso della gestione Bassolino.
Ma a quanto ammontava nel 2010 e a quanto ammonta oggi questo buco(o debito)?(I due termini vengono impropriamente usati spesso come sinonimi)...Appena insediatosi,Vetrella parlò di debiti per 291 milioni di euro(Era settembre del 2010).Ma poi,con una cadenza quasi semestrale,il debito(o buco)è aumentato a suon di centinaia di milioni sino ad arrivare a 1 MILIARDO di Euro del Dicembre del 2013....Incremento frutto di altre due diligence attivate dopo il 2010 e svolte evidentemente con maggior rigore,oppure conseguenza di una inattività amministrativa dei responsabili aziendali e/o degli Amministratori Regionali????
Il management aziendale di nomina del governo Caldoro venne insediato,dopo aver cacciato quello precedente a seguito della promulgazione di una apposita legge regionale,con il preciso intento di fare chiarezza nei conti e rilanciare il sistema dei trasporti.
Si sarebbe dovuto fare presto e invece si è mosso tutto con l'elefantiaca lentezza....Già la sostituzione del management avvenne con significativo ritardo,se è vero che la legge citata è del luglio 2010 e i nuovi amministratori vengono nominati solo a febbraio 2011.Colpevole ritardo,perché in quei mesi i fornitori e le banche non hanno avuto interlocutori e la normale dialettica tra azienda e suoi creditori,in una fase di passaggio oltremodo delicato,si è trasformava lentamente,a causa di questo vuoto,in situazioni contenziose con attivazione di lodi arbitrali,avvio di decreti ingiuntivi,sequestri di somme presso terzi e pignoramenti vari(fermati poi solo in forza di una legge nazionale)...E poi al nuovo management(quello accuratamente scelto e a cui veniva richiesta una profonda trasformazione che sarebbe stato possibile realizzare solo nel medio periodo)venne concesso soltanto UN ANNO DI VITA,perché nel DICEMBRE del 2012 si formalizzò la fusione delle tre ferrovie controllate dall'E.A.V. con incorporazione nella holding e decadenza degli amministratori delle 3 società incorporate.
I risparmi conseguiti con la fusione peraltro,sono stati ben al di sotto delle aspettative,dal momento che la riduzione dei costi,tirando le somme,è risultata inferiore al 60 % della perdita di fatturato(dovuta alla riduzione dei passeggeri stanchi e mortificati dalle attese e dal mancato servizio)...
Ma se responsabilità specifiche non è possibile addebitare al management aziendale,va da sè che la responsabilità per la situazione di crisi generale non può che ricadere su chi istituzionalmente ha il ruolo di indirizzo e controllo del trasporto regionale.E tuttavia individuare nell'attuale ASSESSORE AI TRASPORTI il vero o unico responsabile di tale situazione è certamente cosa che non risponde a verità;atteso che VETRELLA non ha avuto poi alcun determinante potere decisionale. Il SUPER ASSESSORE è stato lentamente trasformato in un Assessore debole. E,infatti,il management di EAV non ha in lui il proprio referente,facendo capo per ogni altro minimo indirizzo gestionale direttamente alla presidenza;nè tantomeno è vetrella il soggetto deputato a delineare strategie e investimenti del settore,se è vero che il piano di risanamento e rilancio(Piano VOCI)è stato affidato in via del tutto esclusiva a un funzionario ministeriale.
Nè tantomeno,infine,fa capo a Vetrella,se non nominalmente e con la sola eccezione del mitico biglietto elettronico(per il quale sono stati stanziati circa 40 milioni -pari a 10 nuovi treni o alla riparazione di 50 treni in uso-); l'avvio del nuovo(si fa per dire)piano degli investimenti del settore.....
Nonostante tutto questo,Caldoro è riuscito a dare credibilità mediatica alla sua politica di risanamento.I sondaggi parlano chiaro.Ma è altrettanto chiaro che,attorniandosi di gente capace unicamente di denunciare responsabilità del passato e di lanciare proclami per investimenti di centinaia di milioni di euro a cui non fa seguito alcun risultato pratico,l'aplomb caldoriano si è risolto in un dannoso immobilismo per i cittadini. Se Caldoro ha la responsabilità politica e generale,la responsabilità amministrativa di quanto accaduto va attribuita a quei collaboratori che,denunciando senza operare,si sono resi responsabili di aver sospeso gli investimenti nel 2010, salvo poi successivamente confermare,nel maggio 2013,quegli stessi investimenti. Si è consentito in tal modo una lievitazione di costi,per riserve e contenziosi per oltre 400 milioni di euro,facendo in tal modo lievitare il famoso buco a quasi 1 miliardo di euro...Con una sostanziale differenza:il buco ereditato per il troppo aver lavorato di Cascetta era a fronte di opere eseguite:il buco creato da Vetrella per aver troppo atteso è a fronte di sanzioni per arbitrati e contenziosi senza alcuna opera eseguita......(di Umberto De Gregorio-Repubblica 27 Febbraio 2014)

   
 " Se il matto persistesse nella sua follia,andrebbe incontro alla saggezza..."(William Blake)


LA PAGINA DE IL POSTINO DI BASKERVILLE

IL POSTINO DI BASKERVILLE

 (La prima parte:""IL GRANDE BLOB(di tutto e di più)--LE MASCHERE DI CERA)",è stata pubblicata su Vesuvianando il 17 Marzo 2014.....








Nessun commento: