BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

21 novembre 2013

A TUTTI I POLITICI DI BUONA VOLONTA !


La politica campana fa ancora proclami e si scaglia contro i lavoratori delle aziende di trasporto, mentre questi cercano con spirito di sacrificio di far "funzionare" aziende che non sono in grado di pagare neanche le utenze elettriche, con passaggi a livello non funzionanti, stazioni e fermate lasciate al buio, coi viaggiatori allo sbando su piazzali pericolosamente male illuminati e scale buie, il tutto mentre la politica campana cosa fa ? Interviene presso ENI Energia ? No, continua a sparlare di una realtà aziendale che non si premura neanche di conoscere a fondo.
Il Sindacato OR.S.A. invita tutti i politici "di buona volontà", semmai ci fossero, ad uscire allo scoperto, per un grande progetto unitario, salvare e rilanciare il Trasporto Pubblico Campano, al di là degli schieramenti, dei veti e degli ostracismi, al di fuori delle ottiche di partito o di fazione, al di fuori dei particolarismi e delle faide interne o esterne.
Il Sindacato OR.S.A. invita tutti i cittadini della Campania a riprendersi il proprio diritto alla mobilità, manifestando in tutti i modi possibili contro coloro che per calcolo, per incapacità, con metodo o con incompetenza stanno affossando le nostre aziende di trasporto.
I lavoratori vengono sempre più spesso strumentalizzati "a mezzo stampa", vengono identificati come i responsabili di uno sfascio di cui sono stati solo impotenti testimoni, mentre la classe politica della Campania ha scientemente e militarmente occupato le aziende sbilanciandole economicamente favorendo carriere, promettendo e concedendo posti di lavoro, gonfiando organici con elementi incapaci, ma in compenso raccomandati, e adesso cercando di svalutarle per svenderle in nome di una liberalizzazione che diventerà privatizzazione se tutti i cittadini non si opporranno a quest'ennesima aberrazione della volontà popolare.
Il Trasporto Pubblico Locale è un bene primario e deve rimanere pubblico, il Trasporto Pubblico Locale deve servire i cittadini in ogni fascia oraria, il Trasporto Pubblico Locale non può essere lasciato alla mercé di persone che pensano agli affari degli amici e non al mandato che hanno avuto dagli elettori.




3 commenti:

Romanziere Pentito ha detto...

PIANO RIENTRO EAV (cosidddetto PIANO VOCI)
Ho dato una prima scorsa rapida alle poche "paginette" diffuse oggi e mi pare di poter affermare che si tratta del classico "libro dei sogni" o, peggio ancora, un puro e semplice strumento cartaceo per completare la pratica di accesso ai fondi governativi (126 milioni e non 200). I tagli previsti per il 2013 non sono stati realizzati, quelli per il 2014 sono tutti a carico dei lavoratori (leggasi contratti di solidarietà). Sul fronte ricavi, poi, si sfiora il ridicolo, visto che si prevedono incrementi degli introiti da traffico davvero irrealistici. Niente si dice, invece, su come ridurre i costi legati ad acquisti di beni, servizi e forniture come se in oltre 50 milioni/anno non ci siano tante (ma tante) cose da "tagliare"...Insomma, tutta l'operazione, anziché essere un momento di rilancio reale e serio, pare proprio la solita "messa in scena" per tirare a campare...

P.S.: a breve seguirà una più approfondita e circostanziata analisi del Piano [ma sarebbe meglio definirlo "pianola"  ;-) ]

Giovanni ha detto...

Ma si puù pubblicare integralmente questo decantato Piano di Risanamento del Commissario Voci su Internet aziendale oppure sun blog Vesuvianando così lavoratori e ujtenti possono leggerlo e farsi una propria idea di quali
e quanti sono i provvedimenti che si dovranno affrontare? Credo sia un diritto di tutti.

vincenzo201 ha detto...

Ve le prendete tanto con Unico e, in gran parte, c'è da comprendervi. Un'integrazione però sarebbe possibile, anche senza la sovrastruttura del consorzio e la distribuzione dei ricavi dovrebbe tenere conto delle effettive spese affrontate dai vettori.