BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

25 ottobre 2013

Trasporti: assessore Campania, approvato risanamento EAV. Napoli, 25 OTTOBRE - (Adnkronos) -

"Quella di oggi rappresenta una fondamentale tappa del percorso di risanamento messo in campo tre anni fa quando, dopo l'insediamento della Giunta, ho avviato un'azione di verifica della reale situazione finanziaria del gruppo EAV che portò alla luce l'esistenza di un indebitamento tale da mettere in ginocchio le società di trasporto su ferro di EAV".
Così l'Assessore ai Trasporti della Regione Campania, Sergio Vetrella, sull'approvazione del Piano di Risanamento del gruppo EAV da parte del tavolo di monitoraggio insediato presso il Ministero dei Trasporti.


"L'azione congiunta attuata con il presidente Caldoro presso il Governo (sottolinea Vetrella) ha consentito alla Campania di essere l'unica regione italiana a potersi dotare di un Piano di Risanamento garantito da una legge e dai fondi dello Stato.
Il risultato raggiunto oggi crea dunque le condizioni per un più incisivo risanamento delle aziende regionali di trasporto su ferro. Questo, aggiungendosi a quanto le stesse aziende ricavano annualmente dalla gestione dei servizi,circa un miliardo di euro, avrà di certo importanti ricadute sull'occupazione e sulla vita dei cittadini".
"Il Piano di Risanamento è una delle tante azioni della più generale strategia che stiamo portando avanti, sia a livello locale che a livello nazionale, e che produrrà benefici per tutti i cittadini che usufruiscono dei trasporti, per i lavoratori del settore del trasporto pubblico, e per l'occupazione in Campania. Questa strategia, è bene ricordarlo, si compone dei seguenti fondamentali passi:
1)L'approvazione del documento di riprogrammazione dei servizi di trasporto regionale;
2)La forte azione nei confronti del Governo attuata a nome di tutte le regioni italiane per incrementare il fondo nazionale dei trasporti ed escluderlo dal patto di stabilità; 3)La richiesta avanzata al Governo, sempre a nome di tutte le regioni italiane, di ulteriori fondi per l'acquisto di materiale rotabile;
4)I fondi regionali per i nuovi treni in produzione da parte di Firema;
5)Il Piano di Ammodernamento dei treni,per le linee Cumana e Circumflegrea", conclude l'assessore Vetrella.
(25 ottobre 2013 ore 18.02)
  
                        
QUANTO CE VO' ANCORA PE APPARA' CHISTI MURE
Sino a ieri,erano a rischio gli stipendi dei lavoratori di SITA e di CLP.... Insomma il trasporto su gomma aveva la stessa copertina del disco dei Goblin: ROSSA!
(Rossa la copertina del disco;PROFONDO ROSSO il film di Dario Argento;misteriosa ed enigmatica è la foto che accompagnava la copertina della colonna sonora del film......In profondo rosso sono i bilanci con ricavi che non coprono i nostri debiti)....
La Segreteria dei Sindacati UIL e UIL Trasporti attraverso un comunicato minacciava :"Regione e Provincie versino le risorse per i contratti di servizio,oppure saremo costretti a bloccare il servizio......"
Per completare lo stato dell'arte sul trasporto pubblico e sul suo indotto,mi corre l'obbligo segnalare,che la Regione Campania ha accordato sino al 30 Giugno 2014,la cassa integrazione agli oltre 400 lavoratori di IRISBUS,secondo quando era stato già stabilito al ministero dello Sviluppo Economico......
La navigazione,come si vede,prosegue ancora incerta e irta di difficoltà....Per cui alziamo i calici,si, ma con moderazione......Intanto auguriamoci :un mare calmo ed il vento in poppa,come di solito auspicano i marinai..... Eppure siamo ben coscienti,che non sarà così....Longo sarà ancora il cammino....E se longo sarà ancora il cammino: facciamo attenzione al mare infido;al timoniere alla barra;agli scogli,....al modello sin qui abusato,ma sempre in auge:del Concordia-Schettino.............
Guasconi e pavidi;uomini di bordo e vittime;coraggiosi,lupi di mare e soccorritori....
Nel nostro caso:più modestamente,le vittime del naufragio e di tanto degrado,sono i lavoratori ed i pendolari lasciati all'ammollo e con il moccolo in mano ....E come nelle peggiori tradizioni,nella nostra storia,non sono mancati i nani:che hanno lasciato l'imbarcazione prima dell'impatto.....A loro la luce ed a noi il BUIO......
Per concludere una confutazione a quanto già dichiarato dal Vetrella sui presunti ricavi che incassano le aziende....Ebbene,rilevo che l'EAV resta per il momento legata ad unico campania..
Il Polese il 28 Settembre dichiarava:"Dal 1 Gennaio contiamo di far entrare in vigore i biglietti aziendali,attualmente lo statuto del consorzio non consente che le aziende stampino biglietti propri,pena il mancato pagamento dei proventi...Una delibera Regionale dello scorso giugno ha cambiato il regolamento,ora è possibile.
ENTRO MAGGIO il Consorzio chiuderà,lo ha deciso un provvedimento regionale."
Da tempo si discute sull'utilità di UNICOCAMPANIA e su questo argomento non sono mancate le polemiche.L'operazione fu fatta mio caro Vetrella,proprio per salvare i bilanci in rosso delle società,già in PROFONDO ROSSO......Il preavviso di disdetta,caro il mio Vetrella,scade dopo tre mesi.....Le ricordo,sempre a proposito dei ricavi,che entro l'inizio di Gennaio,se nessuno fa passi indietro,le aziende saranno fuori dal consorzio.Ovviamente ognuno dovrà organizzare una struttura per la stampa autonoma dei tichet...Il biglietto unico sarà emesso dal consorzio,finché resterà in vita.
Ma ascoltiamo il POLESE:
"Non metteremo a repentaglio il biglietto unico,ma uscire dal consorzio è una questione di sopravvivenza per le nostre aziende...."(Su di un valore minimo di 1euro e 20 del biglietto viene corrisposto dallo 0,3 allo 0,25 centesimi....)
"Il gruppo EAV conta circa 70 milioni di viaggiatori all'anno,conclude il POLESE,e riceve circa 30 milioni di corrispettivo.sappiamo che il 50-60 per cento degli utenti fa viaggi singoli,per questo sono necessari i biglietti aziendali...."
Bravo il Nellino:"......Quanto ci vò ,....ci vò....

Il Consorzio,per tornare al tema dei ricavi,copre in media circa il 30 per cento delle spese aziendali.....Restano fuori il personale,la manutenzione,la gestione delle linee.Come si evince,non è cosa da poco conto....
Il grande Totò,potrebbe tagliar corto nella discussione dicendo che i presunti ricavi non sono quisquilie,pinzellacchere,sciocchezzuole,bazzecole....cose di nessun valore....Insomma minuzie......E con le minuzie(mancati ricavi per alta evasione tariffaria;assenza di bigliettazione autonoma;contratto di servizio insufficiente) e con i cantieri(Cattedrali nel deserto)siamo ritornati al GOBLIN ed al PROFONDO ROSSO....
Caro Assessore,per concludere,le chiedo nel colorato slang partenopeo:

Quanto ce vò ancora pe apparà chisti mure,e quantu tiempo ce vò pe vedè' o grano ammaturo.....??????
Il postino di 
Baskerville

1 commento:

il postino di baskerville ha detto...

VESUVIANA, FIAMME SU TRENO
NESSUN DANNO SOLO PAURA.....
PRINCIPIO D'INCENDIO SULL'ULTIMA CARROZZA DI UN CONVOGLIO DELLA LINEA BAIANO-NAPOLI. SITUAZIONE SUBITO SOTTO CONTROLLO. NESSUNA RIPERCUSSIONE SULLA CIRCOLAZIONE...

FIAMME SU TRENO NESSUN DANNO E SOLO PAURA..UN PRINCIPIO DI INCENDIO SI È VERIFICATO SU UNA CARROZZA DEL TRENO CIRCUMVESUVIANA SULLA TRATTA BAIANO-NAPOLI. NESSUN DANNO PER LE POCHE PERSONE PRESENTI SUL TRENO, COMPLICE L'ORARIO,DELLA GIORNATA FESTIVA... ERANO DA POCO PASSATE LE 8, E LE FIAMME SONO DIVAMPATE SUL TRENO A DOPPIA COMPOSIZIONE NELLA CARROZZA DI CODA POCO DOPO AVER SUPERATO LA STAZIONE "LA PIGNA'", MENTRE IL TRENO PROCEDEVA IN DIREZIONE NAPOLI.

IL CAPOTRENO E IL MACCHINISTA HANNO PROVVEDUTO A TENERE SOTTO CONTROLLO LE FIAMME CON GLI ESTINTORI DI BORDO. I PASSEGGERI SONO STATI PORTATI NELLA CARROZZA DI TESTA, CHE HA PROSEGUITO IL VIAGGIO MENTRE QUELLA DI CODA VENIVA SGANCIATA E TRASPORTATA NEL DEPOSITO DI PONTICELLI PER LE VERIFICHE. NESSUNA RIPERCUSSIONE SI È VERIFICATA SULLA CIRCOLAZIONE DEI TRENI, CHE È TORNATA REGOLARE DOPO POCHI MINUTI.

TAGS
TAG CIRCUMVESUVIANA
(27 OTTOBRE 2013)

DUM ROMAE CONSULITUR, SAGUNTUM EXPUGNATUR,


L'Ennesimo incendio che si sviluppa nei nostri ETR,e che rende il viaggio,per il cittadino ignaro che si affida a noi, allucinante e inaffidabile.... Tradendo la Sicurezza,vera ed unica ragione sociale,per un azienda di trasporto.....
I manutentori continuano ad urlare,che le scorte si sono esaurite;i ricambi utilizzati sono stati cannibalizzati;le apparecchiature in servizio usate e riusate più volte...
Materiale vecchio,ed in quanto vetusto non assicura più niente... Le normative europee ci suggeriscono che i ricambi devono essere possibilmente nuovi e collaudati....
E tutto questo accade,mentre aspettiamo che i Ministeri dell'Economia e dell'Infrastruttura sblocchino i fondi...
Scortichiamo la chiglia dell'ex corazzata declassata a bagnarola...

Roma discute,Sagunto brucia....

LA FRASE NON È PRONUNCIATA DAGLI AMBASCIATORI DI SAGUNTO PER CHIEDERE L'INTERVENTO DI ROMA PER RESPINGERE L'ASSEDIO CHE NEL 219 A.C. IL GENERALE CARTAGINESE ANNIBALE BARCA AVEVA POSTO ALLA CITTÀ, MA È L'AMARO COMMENTO DI LIVIO ALLA SITUAZIONE (CFR. LIVIO, XXI, 7, 1).
ROMA TERGIVERSÒ E DOPO OTTO MESI DI COMBATTIMENTI LA CITTÀ SI ARRESE E ANNIBALE LA RASE AL SUOLO.
SPESSO SI CITA SOLO LA PRIMA PARTE DELLA LOCUZIONE (DUM ROMAE CONSULITUR) NEI CONFRONTI DELLE PERSONE CHE PERDONO MOLTO TEMPO IN CONSULTAZIONI CONTINUE SENZA PRENDERE UNA DECISIONE, IN UN CONTESTO CHE INVECE RICHIEDEREBBE RAPIDE DECISIONI.

Morale:

Assicurare e garantire:"Sicurezza e standard di qualità al trasporto pubblico,è una meta ancora lontana.

SE LONGO E' IL NOSTRO CAMMINO...
Grande e la meta.....

Il postino di Baskerville