BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

......

6 novembre 2012

I VERTICI AZIENDALI IMPEGNATI IN PRIMA PERSONA IN UN MONITORAGGIO SUI TRENI DI CIRCUMVESUVIANA

PARE CHE IL TRENO 51 DELLE ORE 16.09 DA NAPOLI PER SORRENTO  OGGI ABBIA AVUTO A BORDO, DEGLI "INSOLITI VIAGGIATORI". INSOLITI NON PERCHE' NON ABBIANO PAGATO IL BIGLIETTO (DI QUESTO SIAMO SICURI E CI MANCHEREBBE) MA PERCHE' STIAMO PARLANDO DELL'AMMINISTRATORE UNICO, DEL DIRETTORE OPERATIVO E DEL CAPOSERVIZIO TRASPORTO DI CIRCUMVESUVIANA. 
RISPETTIVAMENTE NELLE PERSONE DEL: DOTT. GENNARO CARBONE, ING. ARTURO BORRELLI E ING. GIANCARLO GATTUSO. 


L'AMMINISTRATORE UNICO DI
CIRCUMVESUVIANA
DOTT. GENNARO CARBONE
IL DIRETTORE OPERATIVO
ING. ARTURO BORRELLI
L'ING. GIANCARLO GATTUSO CHE RINGRAZIAMO PER
LA FOTO SCATTATA DAL NOSTRO GENNARO IOVINO



INSOMMA STANDO ALLE INDISCREZIONI, IL TERZETTO, COME DICEVAMO, E' PARTITO A BORDO DEL TRENO 51 MA POI A TORRE ANNUNZIATA E' PASSATO SUL TRENO 451 IN DIREZIONE POGGIOMARINO. DA  POGGIOMARINO SONO RIENTRATI A NAPOLI CON IL TRENO 656.
LA DOMANDA A QUESTO PUNTO NASCE SPONTANEA:"PERCHE' I MASSIMI VERTICI DI CIRCUMVESUVIANA SONO ANDATI "PER TRENI" E ANCOR PIU', IN INCOGNITO E SENZA UN MINIMO DI ACCOMPAGNAMENTO SE NON VOGLIAMO PARLARE DI UNA VERA E PROPRIA SCORTA ?
E' PUR VERO CHE L'ING. GATTUSO ALTO PIU' DI DUE METRI PER 130 KG DI PESO, SCORAGGEREBBE IL PIU' TRUCE DEI MALINTENZIONATI MA LO VEDIAMO COMUNQUE COME UN ATTO TEMERARIO. 
PER ORA I MOTIVI CHE TRAPELANO IN MERITO A QUESTA STRANA GITA FUORI PORTA, SAREBBERO LEGATI AD UNA SORTA DI MONITORAGGIO CHE LA DIRIGENZA DELLA CIRCUM PARE ABBIA DECISO DI EFFETTUARE IN PRIMA PERSONA SUI MEZZI SOCIALI. GIUSTO PER TOCCARE CON MANO IL DISAGIO DEI CLIENTI E DELLE MAESTRANZE CHE PORTA OGNI GIORNO LA CIRCUM, SULLE PAGINE DEI GIORNALI.
SE COSI' FOSSE BISOGNA DARE ATTO CHE I TRE DIRIGENTI HANNO DIMOSTRATO UN BEL CORAGGIO ANCHE SE IN PARTE PROTETTI DALL'ANONIMATO. BENE NOI NON VOGLIAMO COMPROMETTERE LA MISSION E QUINDI PUBBLICHEREMO QUESTA NOTIZIA DI CUI, RIPETO, NON ABBIAMO CONFERMA UFFICIALE, SOLO DOPO CHE I TRE "TEMERARI" VIAGGIATORI IN INCOGNITOABBIANO FATTO RITORNO IN SEDE.
NOI CI TENIAMO AI NOSTRI DIRIGENTI E VOGLIAMO CHE ESSI CONTINUINO A GODERE DI OTTIMA SALUTE. ALLORA APPUNTAMENTO A FRA POCO, MAGARI CON L'APPORTO DI QUALCHE ULTERIORE AGGIORNAMENTO.  

ORE 18.55....
QUELLO CHE POSSIAMO AGGIUNGERE, PER IL MOMENTO, A COMPLETAMENTO DI QUESTO NOSTRO INTERVENTO E' LA SICURA DEGUSTAZIONE DI UN CAFFE' PRESSO IL BAR DELLA STAZIONE DA PARTE DEL TRIO "CARBORGAT".
A QUESTO PUNTO SE QUELLO CHE ABBIAMO RIFERITO RISULTASSE VERO, SAREMMO CURIOSI DI SENTIRE DALLA VIVA VOCE DEL NOSTRO MENAGEMENT, LE IMPRESSIONI DEL VIAGGIO EFFETTUATO STASERA A BORDO DEI NOSTRI VETTORI. 

LA REDAZIONE

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Era ora che iniziassero a viaggiare sui treni,così si rendono conto dei reali problemi del personale e degli utenti, come facevano i Dirigenti di una volta, vi ricordate
l'ingegnere Sergio in cabina accanto al macchinista? bei tempi, quando potevi dire "lavoro in Vesuviana" con orgoglio.
Oggi cerchi di non dirlo, perchè quasi te ne vergogni.
Buona serata a te Giona

Anonimo ha detto...

E come mai questi simpatici signori non hanno preso il treno delle 8.30 verso Napoli? o quello delle 18.00 per sorrento? Forse lì avrebbero avuto modo di vedere le reali condizioni dei fantastici viaggi in vesuviana!

Anonimo ha detto...

Chist tenen a panza chienaaaaaaaaa queste sono quelle mosse pe fa scena..........Per darsi un tono da Manager spero tanto che il futuro di questi signori sia segnato.............dagli eventi................

Anonimo ha detto...

bella mossa...ma il trio in questione dovrebbe darsi più da fare...
1) non solo viaggiare nelle ore di punta, su qualsiasi linea (e non solo quella di sorrento), e vedere, e tastare com è stare in un vagone di un treno della Circumvesuviana. A mio parere, come viaggiatrice, nelle ore di punta, mi sento come gli ebrei deportati... masse di viaggiatori AMMASSATI in un vagone..con il caldo..che non ti fa respirare... e non ti puoi muovere...schiacciati come sardine!!!!!
2) parlare con i proprio dipendenti, che ogni giorno si trovano a dover "combattere" con masse di viaggiatori inferociti per i continui ritardi e per le soppressioni. in questo caso, inviterei il trio a recarsi nelle ore di punta, presso le biglietterie, dove i viaggiatori tartassano i dipendenti della vesuviana con domande (a volte anche stupide...tipo l'orario dei treni...CHE è SEMPRE SCRITTO!!)
3) le biglietterie??? CHIUSEEEE!!! ma scherziamo???? allora, semplicemente spiego un concetto fondamentale che forse non è chiaro: le persone o meglio i viaggiatori, già con le biglietterie aperte STENTAVANO a fare il biglietto... ORA CHE LE BIGLIETTERIE SONO CHIUSE NON SE LO FANNO PROPRIO!!!!!!!! e...SONO SOLDI CHE VENGONO PERSI!!!!!
3) APRITE LE BIGLIETTERIE, perchè se io viaggiatore devo prendere il treno al volo e ho la biglietteria sotto la stazione...IO IL BIGLIETTO LO FACCIO!
4) e poi con le biglietterie aperte, le persone si sentono "più protette", hanno meno paura di stare in stazione, per aspettare il treno. e le stazioni sono più PULITE!!!!
5) PIù CONTROLLI!!!
scusate lo sfogo da viaggiatrice e da figlia della Circumvesuviana, perchè vedere un'azienda così grande (dove veramente prima ti sentivi parte di una famiglia e ti sentivi onorata di farne parte) , ora ridotta così, per colpa di pochi,ti fa male...ti fa veramente male e ti piange il cuore...