BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

......

25 novembre 2012

I DIPENDENTI DI CIRCUMVESUVIANA RINGRAZIANO IL CIRCOLO R.C. "NELLO LAURENTI" DI S. ANASTASIA PER L'INIZIATIVA A CUI DIAMO VOLENTIERI SPAZIO.

Sant'Anastasia, L'agonia della circumvesuviana e il dramma dei pendolari.
Rifondazione Comunista propone al consiglio comunale di votare all'unanimità un documento con il quale si chiede un incontro, ad horas, con il Prefetto e l'amministratore delegato dell'azienda.

La Circumvesuviana è solo un bel ricordo del passato, la sentivi sferragliare sui binari ogni mezz’ora. Oggi è un fantasma che appare, ogni tanto nelle ore diurne e negli orari più impensabili, fra le 7,00 del mattino e le 20,00 di sera. Non si sentono le proteste dei pendolari, neanche un vagito da parte del Sindaco Carmine Esposito e la sua amministrazione. Nemmeno un sussulto da parte dell’opposizione .
Questa volta il Consiglio Comunale di Sant’Anastasia, all’unanimità, fa lo struzzo e mette la testa sotto la sabbia.

Non possiamo sopportare questo silenzio assordante intorno al problema della mobilità quotidiana delle migliaia di utenti che dall’hinterland vesuviano si recano a Napoli. Non accettiamo con supina rassegnazione le scelte sciagurate del ragioniere di turno che, per far quadrare i conti, taglia dissennatamente i servizi. Vogliamo una risposta seria con una azione coordinata – di maggioranza ed opposizione del nostro Comune – nel votare all’unanimità un documento con il quale chiedono un incontro, ad horas, con il Prefetto e l’amministratore delegato dell’azienda al fine di assicurare un numero minimo di corse quotidiane senza dover, ogni giorno, partecipare al gioco “se indovino l’orario torno a casa”.
Che si formi un coordinamento dei sindaci della zona al fine di rendere l’azione più efficace e forte anche con richieste eclatanti quali, ad esempio e solo come provocazione, la soppressione di tutte le corse della circumvesuviana su tutta la rete oggi esistente con la goduria del ragioniere di turno, il quale potrà risanare i conti dell’azienda in tempi rapidissimi. Così non saremo illusi dalla possibilità di avere a disposizione la storica Circumvesuviana ma ci affideremo ai mezzi privati e benediremo eternamente l’opera meritoria svolta dal centro destra – i soliti sfascisti – oggi alla guida della Regione Campania.

Chiediamo un segnale chiaro per arginare l’azione di privatizzazione della Circumvesuviana con la convocazione del Consiglio Comunale sul tema del trasporto pubblico, in generale, ed in particolare quello della Circumvesuviana.
Solo così la politica potrà iniziare a recuperare il rapporto fiduciario con la gente.
Circolo di Rifondazione Comunista “Nello Laurenti” di Sant’Anastasia.

Fonte

1 commento:

Anonimo ha detto...

Finalmente un'amministrazione che si muove...era pure ora!