BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

26 settembre 2012

SENTITE QUEST'ALTRA....

J SUI ANTONIETTA'  SANNINO'
 IL CONSORZIO C'EST MOI !




In attesa degli sviluppi che si spera siano positivi, riguardanti l’erogazione degli stipendi di settembre non ancora corrisposti e sulla cui data oggi dovremmo avere dall’azienda delle indicazio certe, vi diamo un’altra anticipazione.


A breve questione di minuti, dovrebbe uscire un ordine di servizio con allegato avviso alla clientela, nel quale la dirigenza aziendale, comunicherà che da questo mese, Circumvesuviana non provvederà più al rilascio degli abbonamenti mensili. Ora per sgombrare il campo da indicazioni fuorvianti, pare addirittura messe in giro ad arte, diciamo subito che la decisione non è una scelta aziendale ma un’imposizione del consorzio. Proprio così. Il consorzio a fronte di un credito pare di 3 milioni di euro, avanzato nei confronti di Circumvesuviana, ha deciso di sospendere l’invio degli abbonamenti mensile presso le biglietterie dell’azienda. Gli abbonamenti saranno acquistabili soltanto presso i punti vendita autorizzati.



Insomma tu non dare soldi e io non dare cammello…più o meno questo il concetto.

Ora siccome pare che questo debito sia frutto di una mancata corresponsione nel tempo da parte della circum, degli introiti derivanti dalla vendita dei biglietti, introiti che sarebbero andati spesi per il pagamento di fornitori in odore di pignoramento nei confronti dell’azienda, in molti ci chiediamo se sarebbe stata la stessa cosa se non fossimo stati “prigionieri” di questo consorzio.

Una domanda a cui qualcuno di competenza ha già risposto di no !

Il problema derivante da questo atteggiamento del consorzio che sarà sicuramente “lecito”, crea però condizioni che certamente non fanno bene in questo momento ad un’azienda che da tempo stenta a mettere assieme “il pranzo con la cena”.

Allora perché non rivendicare il diritto a vendere i biglietti per conto nostro ? Rientrare in possesso di una propria tariffazione, assieme ad un controllo fatto con i cosiddetti 7 paia di….(omissis) potrebbe essere determinante per una ripresa magari lenta ma a sentire gli esperti, molto probabile. Però uscire dal consorzio non sembra cosa facile chissà perché ….sarà questione d’interessi ? Forse, le solite malelingue confermano. Fatto sta che da quando si è ventilata l’idea che smantellare il consorzio sarebbe cosa buona e giusta per i conti pubblici e non solo, un carrozzone a quanto pare costosissimo da tenere in piedi, idea caldeggiata principalmente dal sindacato CISL che da mesi si sta battendo per questo, l’atteggiamento di lesa maestà da parte del consorzio non ha tardato a mostrarsi. Ovviamente queste devono intendersi come elucubrazioni che magari peccheranno di grande affidabilità. Per cui non ci resta che aspettare L’ODS che a breve sarà diramato e soprattutto le eventuali auspicabili considerazioni di chi ne sa molto più dello scrivente che non mancherebbero di portare a conoscenza dei lettori di come stanno effettivamente le cose.




2 commenti:

Maggiorino Guida ha detto...

Sig. Navarone, grazie per l'info. Quali sarebbero i punti vendita autorizzati ? A Vico Equense o Castellammare ad esempio ci sono ? Forse sono le edicole ? Grazie e saluti.

Anonimo ha detto...

(Lapididario)Da Gennaio 2013:Doppia Tariffazione......Biglietto emesso dalle singole aziende per chi si affida ad un UNICO gestore(Viene applicata una tariffazione più vantaggiosa);Biglietto unico per chi deve utilizzare più mezzi di trasporto;
Con questa soluzione l'Ente inutile respira ancora....La gabella imposta dal duo delle meraviglie del Rinascimento Napoletano:Cascettiello e Bassolindo,si è chiamata per molto tempo TASSA SUL MACINATO.......
Tale imposta era un tributo medievale sulla macinazione dei cereali;già da tempo abolita,fu ripristinata in Italia,su suggerimento di Q.Sella....Particolarmente gravosa, provocò nelle campagne,violenti moti moti di rivolta...Fu abolita nel 1884..
Con la consulenza della Dottoressa Sannino(socialista decisionista)venne reintrodotta quale imposta nel segmento delle aziende di trasporto....
Un sistema ingegnoso ideato ed applicato nel REGNO DEI VICERE'...

Frate Guglielmo