BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

14 agosto 2012

LO "STATO MAGGIORE" DELLA CISL CAMPANA, SCRIVE AL PRESIDENTE DEL CONSORZIO, ING. ANTONIETTA SANNINO


Al Consorzio UNICOCAMPANIA

c.a. Direttore
Ing. Antonietta Sannino

p.c. All'Assessore ai Trasporti
della Regione Campania
Ing. Sergio Vetrella

Al Segretario Generale
CGIL Campania
Franco Tavella

Al Segretario Generale
UIL Campania
Anna Rea

Al Segretario Generale
UGL Campania
Vincenzo Femiano

Al Segretario Generale
FILT CGIL Campania
Mario Salsano



Al Segretario Generale
UIL Trasporti
Vincenzo Esposito



Al Segretario Regionale
UGL Trasporti
Andrea Crimaldi



Alla Segreteria Regionale
FAISA CISAL

Al Presidente ASSTRA Campania
Avv. Alfonso Cecere


Prot.n.303-12 LL/lb

Napoli, 9 agosto 2012

Oggetto: Lettera del Consorzio prot.1448 Cons.255 del 24/07/2012

Egregio Ingegnere, facciamo seguito alla Sua comunicazione, in oggetto, in merito alla quale esprimiamo innanzitutto forte gradimento per la qualità e quantità degli importanti dati che ci ha fornito.

Ci riferiamo in particolar modo a quelli relativi al dato gestionale del Consorzio, come ad esempio il numero di passeggeri trasportati. Per meglio apprezzarne la attendibilità, sarebbe interessante conoscere come sono stati ottenuti, con quale campione statistico e quale Ente Certificatore, indipendente, li abbia elaborati, verificati ed infine certificati.
Nel valutare, inoltre, l’efficienza della gestione del Consorzio, così come Lei stessa sottolinea, non possiamo prescindere dai risultati relativi alla lotta all’evasione.

I dati relativi alla diminuzione dei passeggeri trasportati e la conseguente resa tariffaria si riferiscono ai titoli venduti, ma, come noto, l’evasione è elevatissima e lo stesso Consorzio dichiara che negli ultimi anni è ulteriormente aumentata.
Se prendiamo in considerazione poi il fatto che al ridursi dell’offerta di trasporto dovrebbe essere più agevole effettuare il controllo, condividerà che appare alquanto contraddittorio che il Consorzio assuma la responsabilità della lotta all’evasione (sopportandone i relativi costi) e sostenga poi che non si hanno gli strumenti per attuarla (lettera alla Polizia Municipale).
In ultimo, una valutazione sui costi del Consorzio. Non è sostenibile, a nostro modesto avviso, che il costo più significativo sostenuto dal Consorzio sia dato solo dal personale diretto (circa 800 mila euro), mentre il costo del personale distaccato, pari a 5 milioni e 700 mila euro, sia ritenuto un costo “apparente”.

Si tratta di costi a tutti gli effetti a carico di Unico Campania (5 milioni per la controlleria e 700 mila euro per l'amministrazione), per svolgere un servizio di cui il Consorzio è titolare, e la valutazione sull’efficienza relativa alla gestione non può che essere fatta confrontando tutti i costi sostenuti dal Consorzio (che non possono pertanto essere solo quelli riferiti al personale) con la qualità del servizio erogato ed i risultati ottenuti.

In attesa di incontrarLa, l'occasione ci è gradita per porgerLe distinti saluti.

Il Segretario Generale CISL Campania

( Lina Lucci )
Il Segretario Generale  FIT CISL Campania
( Giuseppe Esposito )



Nessun commento: