BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

6 luglio 2012

L'A.U. E I DIRIGENTI DELLA SEPSA SCRIVONO UNA LETTERA A TUTTO IL PERSONALE


DAL BLOG "CUMANANDO" DEL COLLEGA
GIANCARLO LUCIGNANO 






2 commenti:

Anonimo ha detto...

FALQUI!Basta la PAROLA!!!
Non ho mai usato la BRILLANTINA LINETTI!!!!!

Ci risiamo!Non paghi di avere eluso domande capitali che li inchiodano,i supertecnici aggiungono nuovi capitoli alla saga dello sfascio e del disordine organizzativo... L'ultima vergogna sono le promozioni e le nomine pilotate alla MetroCampania Nord-est,di cui ne parlerò in un prossimo commento......
Quello che mi preme sottolineare adesso,è l'inadeguatezza dell'Assessore Vetrella ad occupare in questo momento il dicastero dei Trasporti della Regione Campania....
Com'è al solito fare da un bel po’ di tempo Mago Zurlì rilascia interviste su interviste per provare a spiegare l'inspiegabile...Dopo aver ribadito per la centesima volta l'assoluta eccellenza della sua azione di governo, fingendo di nuovo di non capire che il nodo politico da sciogliere sono le risorse economiche vere ed gli interventi reali nella manutenzione,l'Assessore ripete numeri e sogni...L'esperto in numerologia e moti celesti ci dice che non ha commesso errori e nè peccati , e che la colpa è dei lavoratori che disattendono le disposizioni date....
SPLENDIDO!!!
Dotato di particolari poteri soprannaturali,ha intrapreso l'ardua impresa di riqualificare la manutenzione...
C’è da mettere forse in dubbio,che " l'esperto "supera i limiti della natura,trascendendo l'ordine naturale per sconfinare nel divino..?
Ballano ancora una volta,questi misteriosi milioni,che al momento essendo solo numeri,non spiegano e non rappresentano nulla....
Dunque cosa sogni nell'altra dimensione,il ventriloquo illusionista resta un mistero...
Mago Zurlì non chiarisce nulla!
Pretende solo che gi si crede sulla parola,poiché la parola è sua…Ma questo può esigerlo il Direttore della defunta PRAVDA…..Oppure l’infallibile Ispettore ROCK(l’attore C.Polacco nella pubblicità del Carosello)
(L'infallibile ispettore Rock,era il protagonista delle scenette della brillantina Linetti. Coinvolto in piccole avventure gialle, concludeva immancabilmente le sue inchieste con una celeberrima frase pubblicitaria; in risposta al suo fedele assistente che gli diceva stentoreo: "Lei è un fenomeno, ispettore. Non sbaglia mai!", Polacco si toglieva con studiata lentezza il cappello e rispondeva "Non è esatto! Anch'io ho commesso un errore, non ho mai usato la brillantina Linetti" (era quasi calvo). Ogni volta il pubblico televisivo invariabilmente attendeva le immancabili battute finali)
Eureka!Il Mago Zurlì è il redivivo Ispettore Rock….
Lo scienziato spaziale che divenuto Assessore dei trasporti,non conosce e non frequenta:ne la RETE,ne i Binari,e ne i treni,…pretende l’infallibilità della sua parola….
Forse l’Assessore non conosce le regole di una Democrazia Occidentale…In una RES-PUBBLICA,i politici hanno il dovere di rendere conto ai cittadini,alla stampa,ai lavoratori,alle parti sociali le loro quotidiane azioni di Governo……
SEMPRE!!!!!
Caro Mago Zurlì:L'Ispettore della brillantina LINETTI non c'è più,ed Il CAROSELLO è finito!!!!
P.S.:A pensare che nel Circo Barnum c’è ancora chi ha la faccia tosta di:ridurre i servizi,di tagliare il personale,di minacciare i licenziamenti,di far rinascere società svuotate,di giustificare i contratti di solidarietà,mentre si regalano nomine e promozioni…
Il tutto nel DESERTO DEI DIRITTI…
……BUFFONI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Frate Guglielmo

Anonimo ha detto...

La situazione economico-finanziaria di sfascio degli anni passati ereditata ,come si legge nel comunicato dell'amministratore di Sepsa presuppone anche che possano esserci delle responsabilità per cattiva gestione fatta, circostanza che spessissimo è strata dichiarata dall'assessore Vetrella a proposito del buco di 500 milioni di euro. Allora l'assessore e gli amministratori delle società se hanno carte in mano non devono limitarsi a ripetere sempre la stessa cosa ma dovrebbero agire di conseguenza e denunciare eventuali illegittimità alle autorità preposte. Non è forse un dovere degli amministratori e dei sindaci delle società? Però anche i dirigenti che firmano insieme all'amministraore il comunicato non sono quelli stessi di prima che richiedevano passaggi di carriera, promozioni e avanzamenti per i dipendenti che più simpatizzavano? Allora si preparasse un bel carteggio tutti insieme e si denunciassero episodi di malcostume (tutti) se sono emersi, e in tutte le società EAV, che hanno portato a questo sfascio le società. Nel merito questi appelli non serviranno a nulla perchè manca la materia prima. E quando manca per un servizio pubblico di trasporto la materia prima e la volontà di esporsi per procurarsela, sarebbe meglio farla finita di fronte alla impossibilkità di continuare. Del resto sembra chiarissimo che la strategia regionale è quella di liberarsi della gestione diretta di queste società e affidarle ad altri gestori e così avverrà perchè soldi non ce ne sono, si dovranno applicare provvedimenti impopolari e pesanti per i lavoratori e dopo anni di consociativismo nessuno ha l'autorità e l'indipendenza di poterli imporre. Allora per i contratti di solidarietà, per la cassa integrazione straordinaria, per i part-time, per la rivisitazione delle retribuzioni essendo scomparsa la clausola di salvaguardia dei diritti quesiti, ci sarà bisogno di un altro management. Per le ferrovie refgionali è facile che il blocco finirà quasi certamente alla TRENORD (Trenitalia e F.N.M. che già gestisce con buoni risultati il t.p.l. regionale su ferro della regione lombardia. I lavoratori si mettessero nella testa che soldi non ce ne sono e si andrà avanti soltanto con l'efficientamento dei costi che servirà a garantire il servizio. Ma da due anni che se ne parla qualcuno ha visto uno solo dei provvedimenti che si sarebbe dovuto adottare in tale direzione? Nessuno. Anzi uno sì e anche di recente: Metrocampabnia ha disposto la promozione a dirigente di un quadro ed ha riconosciuto a molti dipendenti parametri 250, 230, 205 etc. Tutti diendenti "indiretti" che nulla hanno a che fare con l'esercizio di trasporto. Totò avrebbe detto: ma mi faccia il piacere...con questa crisi...significa che siete proprio degli irresponsabili.....dilettanti allo sbaraglio. E IO PAGO (IN QUESTO CASO TANTI ALTRI LAVORATORI )

Frate Rompiglione.....