BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

29 marzo 2012

VETRELLA SI CONFRONTA CON I PENDOLARI


"In merito ai gravi problemi di questi giorni della Circumvesuviana, desidero rivolgermi direttamente ai cittadini utenti dei servizi di trasporto pubblico che stanno subendo disagi ingiustificabili, e che sono diretta conseguenza di una cattiva gestione dell'azienda avvenuta negli anni scorsi". Così l'assessore campano ai Trasporti, Sergio Vetrella, sul suo profilo facebook e twitter. "Vi chiedo, dunque, di darmi la possibilità di spiegarvi come sta realmente la situazione e tutte le azioni che stiamo cercando di portare avanti per risolvere la crisi di questi ultimi giorni, anche perché ho notato che vengono divulgate informazioni che non corrispondono a verità, senza contare le solite polemiche strumentali che hanno fini puramente politici. Innanzitutto, voglio precisare che la Regione ha effettuato, e sta effettuando, con regolarità i pagamenti alle società di trasporto del gruppo Eav, Circumvesuviana compresa, destinati ai servizi minimi di trasporto".

"I disagi che stiamo affrontando - come ho detto già numerose volte - sono conseguenza dell'enorme esposizione di circa 500 milioni accumulata dalle aziende, che deriva dalla scellerata gestione degli anni passati. Infatti - afferma Vetrella - i soldi da noi erogati per i servizi e pagati regolarmente come detto prima coprono sia gli stipendi sia la manutenzione, e quindi dovrebbero assicurare il regolare funzionamento dei treni. Perché questo non avviene? Perché gli interessi di circa 12 milioni di euro all'anno che maturano su questi debiti non consentono di utilizzare tali risorse per la manutenzione. In questo modo la società non paga i fornitori, e sempre più convogli restano in deposito con danni irreversibili per i servizi da effettuare ogni giorno. Tutto ciò tenendo conto anche dei 37 milioni di euro erogati dalla Regione al gruppo Eav per evitare il fallimento immediato delle società, oltre ai circa 10 milioni assegnati a novembre scorso per garantire il pagamento degli stipendi".

La settimana scorsa, ricorda Vetrella, "ho tenuto un ulteriore incontro con i vertici della Circumvesuviana. Ho proposto loro l'ennesima soluzione per finanziarie la manutenzione dei treni, sfruttando alcune norme che avrebbero liberato altre risorse.
Ma ancora una volta mi hanno fatto presente che anche questi soldi sarebbero finiti alle banche. Per trovare dunque una soluzione al problema, nella giornata di ieri ho avuto un incontro con i rappresentanti delle banche creditrici e in queste ore stiamo tentando di trovare un accordo". "L'emergenza di questi giorni ha portato il gruppo degli ispettori - che ho istituito appositamente per monitorare il rispetto dei contratti di servizio da parte delle società - ad applicare numerose sanzioni economiche alle aziende stesse. Anche queste risorse saranno destinate alla manutenzione dei treni e al miglioramento dei servizi ai passeggeri. Ho poi chiesto all'Eav un piano di dismissione degli immobili di sua proprietà per fare cassa e trovare quindi ulteriori fondi da destinare al ripristino della qualità dei servizi, oltre all'immediata fusione delle aziende. Sono inoltre in attesa delle risultanze della commissione interna alla Regione che ho chiesto di istituire per verificare la reale situazione dei debiti e crediti dell'Eav, che - voglio ricordarlo - si è aggravata di anno in anno senza che le amministrazioni che ci hanno preceduto siano mai intervenute. Questa informazione è imprescindibile per poter impostare qualunque piano di risanamento serio e definitivo delle aziende. Mi attendo di ricevere i risultati del lavoro della commissione nelle prossime ore".

Dunque, a parere dell'assessore Vetrella, "questa settimana sarà dunque decisiva affinché si arrivi a fare chiarezza sulla situazione. Pur non essendo la gestione delle aziende di trasporto del gruppo Eav nella mia titolarità, trattandosi comunque di società con una completa autonomia gestionale, ed essendo il mio potere circoscritto alla verifica del rispetto dei contratti di servizio, sto esercitando tutta la massima pressione possibile, con la determinazione che la gravità della situazione richiede, affinché il riavvio della circolazione dei treni sia il più rapido possibile". Conclude Vetrella: "Come sempre vi invito a seguire dunque gli aggiornamenti che non mancherò di darvi attraverso il mio sito, il mio profilo facebook e quello twitter, oltre che naturalmente con i comunicati stampa ufficiali".

1 commento:

Anonimo ha detto...

E' da due anni e mezzo che è assessore. Questa solfa della cattiva gestione ha stancato. Sa che cosa fare? Lo faccia! Non lo sa? Vada a casa.
Un qualsiasi passeggero stanco di sentir balle.