BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

4 marzo 2012

NELLE SUGGESTIVE IMMAGINI DEL "MAESTRO" IOVINO, LA FELICE CONCLUSIONE DI QUELLA CHE RESTERA' UNA STORICA GARA DI SOLIDARIETA'





LA FERITA CHE TUTTI NOI LAVORATORI DELLA CIRCUMVESUVIANA INTIMAMENTE PORTIAMO PER QUANTO ACCADUTO IN QUEL TRAGICO AGOSTO DEL 2010, NON RIMARGINERA' MAI. QUELLO CHE PERO' CI AIUTERA' A SOPPORTARE IL RICORDO DI QUEL GIORNO MALEDETTO SARA' DA OGGI IN POI, IL SUONO DI UNA SIRENA CHE IMMAGINEREMO DELLA "NOSTRA" AMBULANZA, MENTRE ACCORRE PER SALVARE UNA VITA UMANA. 

IL NOSTRO PENSIERO VA ANCHE IN QUEST'OCCASIONE ALLE VITTIME DELL'INCIDENTE E AI LORO CARI.

LA REDAZIONE A NOME DI TUTTI I LAVORATORI DELLA CIRCUMVESUVIANA



Noi c'eravamo...di Emilio Vittozzi
 
C'eravamo anche Noi, Venerdì 2 Marzo scorso all'Ospedale Loreto Mare di Napoli alla consegna dell'ambulanza acquistata dai dipendenti della Circumvesuviana e donata all'importante pronto soccorso napoletano.
C'era Giampiero Arpaia (Presidente della "Cassa Maurizio Capuano"), Francesca de Vito (Presidente dell'Associazione Onlus "Nkosi Johnson"), Rosario Vannelli (Presidente del Cral Circumvesuviana), Giovanni Navarone (Webmaster di www.vesuvianando.blogspot.com), Mario Borrelli, Marcello Mistero, tanti alti Dirigenti Aziendali.
L'attento Gennaro Iovino ne è testimone "obiettivo" con la sua inseparabile macchina fotografica.
Mancava solo il Dottor Bruno Spagnuolo, Amministratore Unico della Circumvesuviana prima del Dottor Gennaro Carbone, primo "ideatore" di questo nobile e significativo segno di Solidarietà: acquistare un'ambulanza da donare all'Ospedale Loreto Mare di Napoli con il contributo di tutti!
Era il tempo del post-incidente del Pascone del 6 Agosto 2010, in cui morirono due viaggiatori e molti rimasero seriamente feriti (Vincenzo Scarpati in primis!): il pronto soccorso napoletano fu letteralmente invaso dai tanti feriti dello scontro; il personale medico e paramedico fu sottoposto a turni di lavoro veramente duri...
Poi, il tempo passa, si ritorna alla normalità del tran-tran quotidiano: ma la donazione di un'ambulanza ricorda a tutti ciò che è successo...
I due morti sono in Cielo, i feriti stanno ritornando alla loro vita di tutti i giorni, con tutti i traumi post-incidente...
L'ambulanza, su cui è scritto "Dono dei Dipendenti della Circumvesuviana", servirà a salvare la vita a tante persone: nel ricordo di chi non c'è più, come ringraziamento solidale dei Lavoratori dell'Azienda!
La Manifestazione a cui abbiamo partecipato non ha messo in grandissimo rilievo questo "dono", in quanto inserita in un'altra a cui ha partecipato anche il Presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro.
Ma si sa che il male fa più rumore del bene...
Eppure Noi c'eravamo, a rappresentare tutti quelli che hanno versato una libera offerta economica, piccola e grande che sia. A testimoniare la "Familiarità" dei Dipendenti di un'Azienda che ha oltre 100 anni e non vuole morire...
Ecco perchè son convinto che quando quest'ambulanza sfreccerà nel traffico napoletano a portare soccorso a chi ne ha bisogno, chi leggerà la scritta della fiancata non potrà che dire "Caspita, vedi che hanno fatto i Lavoratori della Circumvesuviana...".




2 commenti:

Anonimo ha detto...

Nel vedere la clip , mi ha rincuorato , vedere qualcuno che veramente,appartiene ai lavoratori. Per gli altri,personaggi.......... be' lascio all'immaginazione di tutti i miei pensieri.Perche' le chiavi non sono state date da un dipendente...........reale...............e no da questo signore che e' un politico .........e nun fa parte e nuje!

Anonimo ha detto...

Come sempre, solita propaganda personale. Tutti in bella mostra, in prima fila per un occasione a cui non si poteva mancare. Peccato che tra i presenti non vedo nessun LAVORATORE!