BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

18 marzo 2012

MAI SMENTITA CI GIUNSE PIU' GRADITA

DOPO LE INDISCREZIONI PUBBLICATE SU QUESTO BLOG CIRCA LA POSSIBILE CHIUSURA DELLA TRATTA FERROVIARIA POGGIOMARINO - TORRE ANNUNZIATA, IMMEDIATA ARRIVA LA REPLICA DEI VERTICI CIRCUM....


....Immediata arriva proprio la replica dei vertici della Circumvesuviana che, attraverso una nota, sottolineano che “sono destituite di ogni fondamento le notizie di stampa riguardanti eventuali nuove soppressioni di treni sulle proprie linee”. L’ipotesi di chiusura della tratta Poggiomarino-Torre Annunziata della Circumvesuviana, avanzata dal blog Vesuvianando sembrerebbe molto remota, anche se in molti giurano che il rischio c’è, ed è anche molto elevato. 
Fonte Metropolis Web : http://www.metropolisweb.it/Notizie/Cronaca/circum_mancano_almeno_50_treni_rischio_chiusura_tratta_torre_annunziata_poggiomarino.aspx




PARE CHE ANCHE REPUBBLICA ABBIA RIPRESO LE INDISCREZIONI USCITE SU QUESTE PAGINE CHE TRA L'ALTRO NON SONO STATE AFFATTO GRADITE DALLA DIREZIONE AZIENDALE. CI TENGO A PRECISARE, COSI' COME HO FATTO AL COSPETTO DEI NOSTRI DIRIGENTI CHE MI HANNO CONVOCATO NEL POMERIGGIO DI VENERDI' U.S. PER AVERE CHIARIMENTI,  CHE LA MIA INIZIATIVA HA AVUTO L'UNICO SCOPO DI ALLERTARE L'ATTENZIONE SULLA SITUAZIONE IN CUI VERSA LA NOSTRA AZIENDA CHE DEFINIRE TRAGICA E' UN EUFEMISMO. MI DISPIACE DI AVER CREATO PROBLEMI "PERSONALI" MA NON ERA CERTAMENTE QUELLO IL MIO INTENTO. COMUNQUE LA SMENTITA CHE AVEVAMO CHIESTO E' GIUNTA PUNTUALE E CIO' NON PUO' CHE RASSERENARCI PER IL MOMENTO, ANCHE SE NON PIU' DI TANTO.


L'ATTENZIONE RESTA MOLTO ALTA E NON MANCHEREMO DI RACCOGLIERE ANCORA INDISCREZIONI SE QUESTE DOVESSERO RAPPRESENTARE UNA "MINACCIA" PER IL FUTURO ORMAI GIA' IN PARTE COMPROMESSO DI QUESTA NOSTRA AZIENDA.


SE QUALCUNO PUO' INVIARE ALLA REDAZIONE L'ARTICOLO SULL'ARGOMENTO PUBBLICATO DAL QUOTIDIANO "LA REPUBBLICA" AVREI PIACERE DI POSTARLO SU QUESTO BLOG. GRAZIE


LA REDAZIONE




Circumvesuviana, allarme da un blog

LA CIRCUMVESUVIANA perde un altro pezzo. Dopo la drastica riduzione delle corse, dopo i tagli alle stazioni, si prospetta la chiusura della tratta Poggiomarino-Torre Annunziata. Una voce, per il momento, sebbene si tratti di una voce ben informata. L' azienda smentisce con due righe di comunicato che possono però leggersi in maniera ambivalente: «La Circumvesuviana comunica che sono destituite di ogni fondamento le notizie di stampa riguardanti eventuali nuove soppressioni di treni sulle proprie linee». Negata la soppressione di treni, dunque, non la chiusura di una tratta ferrata. I treni che la servono potrebbero essere dirottati sugli altri rami e dunque non esser soppressi. Il numero dei mezzi resterebbe lo stesso, cambierebbero, però, le linee servite. L' allarme per la tratta Poggiomarino-Torre Annunziata lo lancia un blog molto attento alle vicende del territorio, ed in particolare del servizio pubblico ferroviario, "Vesuvianando". Che scrive: «Non c' è materiale rotabile, questo in linguaggio ferroviario. In italiano spiccio ed accessibile a tutti, non ci sono treni e siccome la ferrovia, da che mondo è mondo si fa con i treni, qui siamo a rischio chiusura. Per far fronte all' attuale carenza di treni (oggi l' esercizio viene effettuato con 40 treni invece che con 90, come sarebbe previsto) non resterebbe che l' estrema ratio: chiudere la linea Poggiomarino-Torre Annunziata». Eppure l' azienda, contestualmente, si sta spendendo per l' America' s Cup, garantendo corse straordinarie sulla Napoli-Sorrento nei giorni delle gare ed in quelli vicini. «Con quali treni - si chiede il blog - verranno effettuate queste corse straordinarie, visto che non siamo ormai in grado di assicurare nemmeno più le corse ordinarie? Forse proprio con "il materiale" risparmiato sulla tratta Poggiomarino-Torre Annunziata?». Il nuovo allarme tiene dietro alle proteste dei viaggiatori per i tagli delle corse ed i continui ritardi dei treni, alla class action contro i disagi minacciata dal Codacons, alla presa di posizione del sindaco di San Giorgio a Cremano Mimmo Giorgiano. Che ha chiesto al presidente della Regione Stefano Caldoro e all' assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella di fare in modo che le corse soppresse vengano presto ripristinate. «L' offerta dei servizi erogati dalla Circumvesuviana è in picchiata - dice Giorgiano - e persino nelle ore di punta sono state soppresse alcune corse».E resta un ricordo la puntualità e l' efficienza di quello che era il fiore all' occhiello del trasporto pubblico campano. Così il sindaco di San Giorgio a Cremano chiama in causa i vertici dell' azienda, il numero uno della Circumvesuviana Gennaro Carbone e Nello Polese, il presidente dell' Eav, l' holding regionale che gestisce la ferrovia. - BIANCA DE FAZIO



Fonte: quotidiano la Repubblica

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ARCHIVIO LA REPUBBLICA DAL 1984
Cerca:
+ Opzioni avanzate
Circumvesuviana, allarme da un blog
17 marzo 2012 — pagina 7 sezione: NAPOLI

LA CIRCUMVESUVIANA perde un altro pezzo. Dopo la drastica riduzione delle corse, dopo i tagli alle stazioni, si prospetta la chiusura della tratta Poggiomarino-Torre Annunziata. Una voce, per il momento, sebbene si tratti di una voce ben informata. L' azienda smentisce con due righe di comunicato che possono però leggersi in maniera ambivalente: «La Circumvesuviana comunica che sono destituite di ogni fondamento le notizie di stampa riguardanti eventuali nuove soppressioni di treni sulle proprie linee». Negata la soppressione di treni, dunque, non la chiusura di una tratta ferrata. I treni che la servono potrebbero essere dirottati sugli altri rami e dunque non esser soppressi. Il numero dei mezzi resterebbe lo stesso, cambierebbero, però, le linee servite. L' allarme per la tratta Poggiomarino-Torre Annunziata lo lancia un blog molto attento alle vicende del territorio, ed in particolare del servizio pubblico ferroviario, "Vesuvianando". Che scrive: «Non c' è materiale rotabile, questo in linguaggio ferroviario. In italiano spiccio ed accessibile a tutti, non ci sono treni e siccome la ferrovia, da che mondo è mondo si fa con i treni, qui siamo a rischio chiusura. Per far fronte all' attuale carenza di treni (oggi l' esercizio viene effettuato con 40 treni invece che con 90, come sarebbe previsto) non resterebbe che l' estrema ratio: chiudere la linea Poggiomarino-Torre Annunziata». Eppure l' azienda, contestualmente, si sta spendendo per l' America' s Cup, garantendo corse straordinarie sulla Napoli-Sorrento nei giorni delle gare ed in quelli vicini. «Con quali treni - si chiede il blog - verranno effettuate queste corse straordinarie, visto che non siamo ormai in grado di assicurare nemmeno più le corse ordinarie? Forse proprio con "il materiale" risparmiato sulla tratta Poggiomarino-Torre Annunziata?». Il nuovo allarme tiene dietro alle proteste dei viaggiatori per i tagli delle corse ed i continui ritardi dei treni, alla class action contro i disagi minacciata dal Codacons, alla presa di posizione del sindaco di San Giorgio a Cremano Mimmo Giorgiano. Che ha chiesto al presidente della Regione Stefano Caldoro e all' assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella di fare in modo che le corse soppresse vengano presto ripristinate. «L' offerta dei servizi erogati dalla Circumvesuviana è in picchiata - dice Giorgiano - e persino nelle ore di punta sono state soppresse alcune corse».E resta un ricordo la puntualità e l' efficienza di quello che era il fiore all' occhiello del trasporto pubblico campano. Così il sindaco di San Giorgio a Cremano chiama in causa i vertici dell' azienda, il numero uno della Circumvesuviana Gennaro Carbone e Nello Polese, il presidente dell' Eav, l' holding regionale che gestisce la ferrovia. - BIANCA DE FAZIO

Anonimo ha detto...

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/03/17/circumvesuviana-allarme-da-un-blog.html

Anonimo ha detto...

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/03/17/circumvesuviana-allarme-da-un-blog.html