BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

30 marzo 2012

I VIAGGIATORI OCCUPANO I BINARI DELLA CIRCUMVESUVIANA DI NAPOLI PORTA NOLANA. IL DIRETTORE OPERATIVO ING. ARTURO BORRELLI CON UN ANNUNCIO REGISTRATO CERCA DI RIPORTARE LA CALMA TRA GLI "INSORTI"

STANNO GIUNGENDO IN REDAZIONE NOTIZIE FRAMMENTARIE CIRCA L'OCCUPAZIONE DEI BINARI DELLA STAZIONE DELLA CIRCUMVESUVIANA DI NAPOLI PORTA NOLANA, DA PARTE DEI VIAGGIATORI ORMAI ESASPERATI. 





la protesta è inziata verso le ore 18.15 dopo che una viaggiatrice inviperita per l'ennesima soppressione  dando in escandescenze ha esclamato tra l'altro:" "diciteme a chi aggia vattere" ed è finita verso le 19,00 dopo l'arrivo di una volante della polizia.


PARE CHE UN ANNUNCIO REGISTRATO DALLA VIVA VOCE DEL DIRETTORE OPERATIVO DELL'AZIENDA, ING. ARTURO BORRELLI, CHE INVITA GLI UTENTI ALLA "RAGIONE" VENGA DIFFUSO A PIU' RIPRESE DALLA CENTRALE OPERATIVA DI NAPOLI.


Il testo del messaggio



"Sono il direttore operativo della Circumvesuviana, pur comprendendo le rimostranze in atto, invito i sig. viaggiatori
a prendere posto nei convogli per consentire la ripresa del servizio, le cause dei disservizi sono indipendenti dalla nostra
volontà e sono state portate a conoscenza degli organi competenti."

INSOMMA LA "GENTILE CLIENTELA" SI E' ROTTA IL CAZZO !!! SCUSATE IL VERNACOLO MA NON CREDO CHE ALTRI TERMINI POSSANO RIUSCIRE A DARE L'IDEA DI QUELLO CHE QUESTI POVERETTI STANNO SUBENDO ORMAI DA MESI.




IN ATTESA DI ULTERIORI SEGNALAZIONI, INVITIAMO CHIUNQUE IN GRADO DI DARCI NOTIZIE IN MERITO A QUANTO STA ACCADENDO, A FARLO CON OGNI MEZZO: SMS (al 3935452482)  EMAIL (a giovanninavarone@gmail.com); Twitter personale (@mercurio1960) ;  Twitter blog  (@vesuvianando)

A PRESTO CON EVENTUALI AGGIORNAMENTI SULLA SITUAZIONE.

LA REDAZIONE 



Caos Circum, i viaggiatori occupano
i binari per protesta: circolazione in tilt
«Presto manutenzione dei treni fermi»

Gli utenti esasperati paralizzano la circolazione ferroviaria
L'assessore Vetrella: «Normalità nel minor tempo possibile»


NAPOLI - Le partenze dei treni della Circumvesuviana sono state bloccate questo pomeriggio in seguito all'occupazione, da parte di un gruppo di viaggiatori, dei binari della stazione di Napoli-terminale. La protesta in seguito all'esasperazione degli utenti per i gravissimi disagi determinati dalla cancellazione di numerose corse e dal sovraffollamento dei pochi treni in circolazione.

La circolazione dei treni è ripresa poco prima delle ore 20.


Le immagini riprese con il telefonino dal nostro Max mentre la situazione si avvia alla normalizzazione a seguito dell'intervento della polizia.




video in elaborazione



>>> L'INIZIATIVA - CIRCUM DA SALVARE - Firma l'appello: lascia nome e cognome

«Dalla prossima settimana avvieremo tutte le azioni necessarie per riprendere la manutenzione dei treni fermi della Circumvesuviana, con un calendario che prevede di rimettere in servizio mese dopo mese i convogli, per tornare progressivamente alla normalità nel minor tempo possibile».

È quanto ha annunciato l'assessore ai Trasporti e alle Attività produttive della Regione Campania, Sergio Vetrella, ospite della trasmissione di Canale 9 «L'emigrante», condotta da Luigi Necco, in onda questa sera. 

«I cittadini - ha detto ancora Vetrella - devono sapere che sono nelle condizioni di un medico che sta cercando di estirpare un brutto tumore fatto nascere e crescere da altri negli anni in cui a guidare la Regione c'era il centrosinistra, e che mai nessuno in quegli anni si è preoccupato di risolvere la situazione, facendola anzi aggravare ulteriormente».

«Quando due anni fa sono diventato assessore - ha proseguito - mi sono fatto dare i bilanci del gruppo e delle aziende di Eav ed ho trovato subito che qualcosa non andava: oltre a sprechi e inefficienze, le società nei loro bilanci vantavano infatti crediti considerati certi ed esigibili per ben 500 milioni di euro complessivi. La maggior parte di questi crediti le società affermavano di averli nei confronti della Regione che invece - a sua volta - non solo non li aveva mai coperti, ma non li considerava affatto nel proprio conto economico. Questa situazione a dir poco assurda - ripeto - è andata avanti per ben dieci anni senza che nessuno intervenisse. Ho dovuto allora chiedere una commissione d'inchiesta interna alla giunta che - come non era mai stato inspiegabilmente fatto dalle amministrazioni guidate da Bassolino - accertasse finalmente quanti e quali fossero realmente i crediti dell'Eav nei confronti della Regione».

L'assessore ha anche risposto alle critiche del segretario regionale del Pd, Enzo Amendola: «Le sue dichiarazioni mi sorprendono - ha detto Vetrella - perché dimostrano la scarsa conoscenza della questione. Senza contare che sono stati proprio i rappresentanti del suo partito e la giunta regionale - retta per ben dieci anni da Bassolino - a governare queste società di trasporto e ad avviare e rendere irreversibile lo sfascio con il quale ci troviamo oggi a dover fare i conti».


Nessun commento: