BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

26 febbraio 2012

DA ORSA, LINEE GUIDA PER RINNOVO CCNL DELLA MOBILITA’ NEL CCNL SINGOLO DEL TPL




Premessa
La politica della privatizzazione del trasporto su gomma, accentuata più che mai con il Governo Monti, sta puntando a consegnare tutto, o comunque gran parte, del Servizio Pubblico Locale in mano ad imprenditori privati.
Una privatizzazione voluta esclusivamente per il giro di affari enorme, stimato in diversi miliardi di euro, che interessa centinaia di realtà tra municipalizzate, aziende speciali ed ex consorzi gestiti dai Comuni, Province, già in larga parte diventate S.p.A. dal lontano 2000/2001.
Questo scenario, drammatico, mette i lavoratori davanti al rischio reale di dover fare i conti con condizioni normative e salariali inevitabilmente peggiorative, al solo scopo di soddisfare la necessità degli enti e delle aziende appaltatrici.
In effetti, le gare indette al massimo ribasso costringono le imprese ad essere forzatamente competitive.
Le operazioni di divisione delle attuali aziende pubbliche locali (gare a doppio oggetto, la famosa fusione per incorporazione, etc.) generano precarietà diffusa, mobilità dettata da rotazioni che sembrano lotterie, licenziamenti ingiustificati e non da meno appare il rischio di essere preceduti da cessioni di rami delle stesse aziende (vedi il settore sosta in diverse città, diversi servizi extraurbani in concessione) a piccole aziende/società controllate.
Significativa per tutti, è stata la nascita di TRENORD come società di trasporto regionale in Lombardia, che si pone come obiettivo di operare con un Contratto proprio dopo la cessione di rami d’impresa provenienti dalle vecchie Ferrovie Nord Milano e dalla Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia.
Oggi, a distanza dalla scadenza dell’ultimo contratto collettivo, si rende necessario determinare basi contrattuali utili al rilancio del trasporto pubblico locale per il valore sociale che esso ha per i cittadini e per la polis nazionale, traguardando con assoluta determinazione una gestione corretta e produttiva che metta al centro delle attività non il profitto come solo ed unico elemento cardine, ma la socialità del servizio, la dignità e la tutela fisica, economica, dei lavoratori stessi.

IL DOCUMENTO INTEGRALE QUI


SI RAMMENTA CHE PER POTER VISUALIZZARE E/O SCARICARE IL DOCUMENTO BISOGNA AVERE UN ACCOUNT GOOGLE. NON CE L'HAI ? 
CREALO SUBITO E POTRAI TORNARE A LEGGERE IL BLOG ANCHE IN AZIENDA 


Nessun commento: