BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

6 dicembre 2011

IL CONDOMINIO DI PALAZZO TAMBURRINO

TEATRO MIO (VICO EQUENSE)
Debutta sabato 17 dicembre il nuovo spettacolo della Compagnia Stabile di Teatro Mio “Condominio palazzo Tamburrino”, una nuova commedia di Bruno Alvino. La compagnia vicana, dopo il classico “I due gemelli napoletani”l’adattamento di Tato Russo de “I menecmi” di Plauto che nella scorsa stagione divertì il pubblico nei mesi di dicembre e gennaio e dopo il grandissimo successo di “Ferdinando” di Annibale Ruccello, spettacoli entrambi che stanno girando in varie regioni Italiane nel circuito UILT, torna all’inedito con una commedia moderna che porterà gli spettatori all’interno di un palazzo, il condominio appunto di Palazzo Tamburrino. Due giornate passate nell’atrio di un palazzo dove i condòmini si incontrano e si scontrano sotto il controllo del saggio portiere Benito. Due giornate che sarebbero state come le altre se non fosse intervenuto un fatto che neanche il Condominio poteva prevedere. Due giorni che sconvolgono la vita del simpatico Dottor Sagliocco che pur riuscendo a metabolizzare gli inciuci del condominio relativi ad una sua supposta relazione con la vedova Tamburrino, non può e non vuole accettare una grande verità rivelatagli dal Ragionier Balestra, piombato nella vita del condominio a causa di una ….. colpevole dimenticanza del defunto architetto Tamburrino. La storia finisce…se finisce, o incomincia addirittura ma, il Condominio continuerà a vivere le sue giornate quale microcosmo rappresentativo dell’umanità.

Il tutto scorre in modo ironico e scherzoso, il ritmo sostenuto ne fa una commedia leggera lasciando sempre al pubblico il compito di trovarne i significati. Lo spettacolo resterà in scena tutti i fine settimana fino al 22 gennaio, festivi ore 19,00 e feriali ore 20,00 compreso il 1° gennaio e Santo Stefano La compagnia invece riposerà nel giorno di vigila e di Natale. Gli attori, oltre Bruno Alvino (che.è anche il regista e l’autore): Tonino Paola, Luisa Russo,Tina Norvello,Natalino Di Guida, Ferdinando Rossi, Giovanni Carrano, Rosaria Silvestro e Sara Grazioso faranno di tutto, statene certi, per soddisfare le aspettative del numeroso pubblico di Teatro Mio che da anni ormai lo frequenta.

Abbiamo sentito Bruno Alvino”:Ancora una volta”, dice “mi trovo a dirigere attori che interpretano un testo mio, ancora una volta la sottile battaglia interiore tra autore e regista. L’autore vorrebbe che il regista rispettasse ogni sua piccola intuizione e che rendesse palese tutto il significato intimo dell’opera. Il regista invece vorrebbe essere libero da costrizione e da condizionamenti nel mettere in scena la commedia come se l’avesse letta per la prima volta, cosa che non può accadere. Fortunatamente gli attori, bravissimi come sempre mi hanno aiutato nel difficile compito, trovando soluzioni di continuità e realizzando con grande intuizione ciò che suggerivo. 




Nessun commento: