BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

21 dicembre 2011

DAL COLLEGA IN PENSIONE CATELLO COSENZA RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO

CATELLO COSENZA ALLA FESTA DELL'ANZIANO 1988
Vorrei innanzitutto fare tantissimi auguri a tutti gli attuali dipendenti di Circumvesuviana per il santo Natale che si avvicina, e un grosso in bocca al lupo per  la situazione attuale Italiana e dei trasporti in particolare. Poi rivolgo un sentitissimo augurio di buon Natale a quanti ho avuto la fortuna di conoscere in Circum nei mie trascorsi 36 anni alle sue dipendenze. Gradirei molto  poter dialogare con qualche ex collega di cui ho perso le tracce fisicamente, perché virtualmente io non ho dimenticato nessuno o quasi. Infatti conservo un file di excel in cui sono elencati 350 ex colleghi ( che ho ricordato un po’ per volta)  con cui ho avuto in un modo o nell’altro avuto  contatti durante la mia vita lavorativa in Circumvesuviana. E di tanto in tanto do un occhiata a questo elenco per mantenere vivo il loro ricordo.
Caro Giò ti invio 2 foto relative alla mia festa dell’anziano svoltasi molto probabilmente nell’anno 1988 trattandosi se non ricordo male dei primi 20 anni, ed essendo io entrato in Circum il 15 aprile 1968.
In una si vede una stretta di mano con l’ing. Pesce (credo) Nella seconda siamo tutti i fortunati che entrammo in Circum  appunto il 15 aprile 1968 con in quel momento dirigente delle autolinee l’ing.?  non ricordo che aveva preso il posto dell’ing. NIEDDU (Sardo)

Se ti può interessare si tratta nell’ordine di:

STARITA ANTONINO
MOSCARIELLO GIUSEPPE
ORLANDO  DOMENICO
SANSONE MARIO
PARISI FRANCESCO
GRANATA COSTANTINO


FESTA DELL'ANZIANO 1988


CI SCRIVE MIMMO STARITA COLLEGA MACCHINISTA E 
FIGLIO DI ANTONINO, IL PRIMO DA SINISTRA NELLA FOTO.


Caro Giona,tu non mi conosci io ti ho scorto qualche volta a Napoli.
Sono Starita Domenico,tuo collega  macchinista.Ho letto l'articolo di Catello Cosenza e volevo solo precisare che il nome del primo (mio padre) nella foto di gruppo è  Starita e non Astarita.
Gli ho riportato l'articolo perchè è poco avezzo all'uso del pc ed è rimasto piacevolmente sorpreso.Ti scrivo per chiederti la cortesia di rettificare il cognome e
nel contempo trasmetto i suoi saluti.
Ricorda con simpatia il collega Cosenza ex autista e poi gestore.
Purtroppo la salute di mia madre ,minata da un ictus subito parecchi anni fà lo vincolano in modo gravoso e questo sebbene noi figli cerchiamo quando e per quanto possibile di alleviarne il peso.
Nel ringraziare per la tua opera che ho sempre seguito in tutte le sue svariate vicende prima sul sito splinder ed ora su questo nuovo blog ti saluto augurandoti (per quanto possibile sia ,vista la situazione lavorativa in cui ci troviamo) un sereno Natale ed un prospero e gratificante 2012.
Che le difficoltà e le avversità ,le antipatie e le prevenzioni ti fortifichino sempre più.
Per molti (me compreso) il tuo blog rappresenta un notevole ed insostituibile punto di riferimento,credo che nel breve passato tu abbia avuto sentore di ciò....non dimenticarlo e continua per la tua strada perchè come recitava una parabola di cristiana memoria ..non sei solo.



ANTONINO STARITA IN UNA FOTO RECENTE
(LA FOTO CI E' STATA INVIATA DAL FIGLIO MIMMO,
NOSTRO COLLEGA MACCHINISTA)


LA PUNTUALE PRECISAZIONE DI FELICE MARCIANO


Carissimo Giovanni, a proposito della foto di gruppo inserita nell’articolo di Catello Cosenza, credo si tratti dell’ing.  ANTONIO DICECCA, nato il  25 novembre  1931  ad Altamura  (BA)  e laureato in ingegneria elettrotecnica, persona nobile e professionista serio, amato e rispettato da tutto il personale dell’autolinea, di cui lui era il Capo Servizio.

Saluti
Felice Marciano




CI SCRIVE IL COLLEGA DIEGO IMPARATO


Solo per evitare disguidi l'Ing. Nieddu era (ahimè), di Torino con evidenti origini sarde proveniva dall' IRI ed ha vissuto circa 20 anni a Pompei sono stato amico del suo secondogenito, Luciano.
L' Ing. era una persona veramente splendida e con un educazione e signorilità di altri tempi. Mi fa piacere ricordarlo.