BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

23 dicembre 2011

DA CIRO ORAZZO. GIOCO, PARTITA, INCONTRO. SET TENNISTICO DEL NAPOLI


Napoli - Genoa 6 - 1


CIRO ORAZZO
Napoli: De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro (21' st Fernandez) Aronica, Maggio, Inler, Gargano (14' st Dzemaili), Zuniga, Hamsik, Pandev (32' st Lucarelli), Cavani. A disp. Rosati, Dossena, Santana, Mascara. All.Mazzarri


Genoa: Frey, Mesto, Granqvist, Dainelli, Kaladze (13' st Marchiori), Rossi, Veloso, Seymour (5' st Merkel), Jorquera, Pratto, Caracciololo (40' pt Jankovic). A disp. Lupatelli, Ze Eduardo, Constant, Sampirisi. All. Malesani


Arbitro: Valeri di Roma
Marcatore: 12' pt Cavani, 17' pt Hamsik, 24' pt Cavani, 27' Jorquera, 46' pt Pandev, 4' st Gargano, 35' st Zuniga
Note: ammoniti Granqvist, Aronica


È il giorno del riscatto per il Napoli. Dopo l’immeritata sconfitta di Domenica contro la Roma, al San Paolo incontra il Genoa di Malesani reduce dalla convincente vittoria contro il Siena. Gli azzurri partono forte e trovano il vantaggio al 12’ con Cavani che sfrutta l’assist di Maggio in profondità per battere Frey. È un dominio azzurro che porta la squadra di Mazzarri sul 2 a 0 appena cinque minuti dopo. Galoppata di Pandev che serve Hamsik;lo slovacco dopo  una ribattuta iniziale di Dainelli mette dentro. Lo show azzurro continua al 22’. Ancora Pandev imbecca Cavani che scavalca Frey col cucchiaino. Il Genoa cerca una reazione e trova il goal del 3 a 1 con Jorquera  al 27’. Il Napoli non si disunisce e trova al 46’ il 4 a 1 con Pandev che dopo un coast to coast insacca col sinistro. È il punto esclamativo a un primo tempo straordinario per gli azzurri. Colpevole anche la dormiente difesa schierata da Malesani.Inizia il secondo tempo e nonostante alcuni acuti iniziali di Jankovic,il copione non cambia e al 4’ trova la cinquina;questa volta è Gargano, che non segnava da una vita,a punire Frey con un destro violento all’incrocio dei pali. A questo punto la partita è praticamente finita,Cavani sciupa un paio di occasioni e la partita viene impreziosita dal gran goal di Zuniga che al 36’ si traveste da Del Piero e  mette la palla nel set con un destro a giro dal vertice sinistro dall’area di rigore. Finisce così. Gioco, partita e incontro al Napoli.Grande risposta della squadra di Mazzarri  che rientra nel gruppo champions  dopo il pareggio della Lazio contro il Chievo.Vincono anche Roma e Inter che come il Napoli raggiungono quota 24. Babbo Natale ha messo sotto l’albero degli Azzurri il più grande risultato della storia recente del Club di Aurelio De Laurentiis, assieme al quinto posto in classifica a -6 dalla zona Champions. Auguri a tutti e buon 2012 nel segno del Napoli, che nei primi giorni di Gennaio ufficializzerà l’acquisto di “Turboman” Edu Vargas, capocannoniere della Copa SudAmericana 2011, con 11 goal in 12 partite. 22 anni, velocissimo e con un futuro luminoso davanti a sé . Può essere l’ideale vice Lavezzi, che tornerà disponibile tra un mese. 


FORZA NAPOLI !