BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

12 dicembre 2011

DA CIRO ORAZZO CHE ORMAI HA "DISTACCATO" IL PAPA' IN QUESTA SUA AVVENTURA DA CRONISTA SPORTIVO: NOVARA - NAPOLI 1 - 1

Novara-Napoli 1-1
Novara: Ujkani, Morganella, Dellafiore, Centurioni, Ludi (9' st Labrin), Gemiti, Marianini, Radovanovic (33' st Porcari), Rigoni, Mazzarani (40' st Morimoto), Rubino. A disp. Fontana, Pesce, Granoche, Jeda. All. Tesser
Napoli: De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Aronica (30' st Zuniga), Maggio, Hamsik, Dzemaili, Dossena (35' st Inler), Pandev, Lavezzi, Cavani (22' st Mascara). A disp. Rosati, Fideleff, Fernandez, Gargano. All. Mazzarri
Arbitro: De Marco di Chiavari
Marcatore: 25' st Radovanovic, 39' st Dzemaili
Note: ammoniti Rigoni, Dellafiore, Centurioni

Dopo l’impresa di Villareal il Napoli ha la grande occasione di ricucire  uno strappo in classifica che lo divide dalla zona Champions di ben 6 lunghezze, contro il Novara.Per questo, allo stadio Silvio Piola, Mazzarri propone una formazione molto offensiva, spostando Hamsik in mediana e inserendo Goran Pandev nel tridente con Lavezzi e Cavani. Tutto sembra far presagire a un dominio del Napoli, ma così non è, perché il 5-3-1 di Attilio Tesser riesce ad annullare quasi  ogni tentativo di sortita offensiva da parte degli azzurri, che nel primo tempo non vanno oltre un paio di cross fuori misura di Maggio e Dossena,. L’occasione più grande arriva al 34’, con Maggio che stacca di testa su crossi di Dossena, palla fuori. Al 36’ è invece il Novara a far tremare il Napoli , con una girata volante di Rubino stoppata da Aronica con il corpo. Finisce un primo tempo che ha deluso le attese . All’inizio del secondo la partita è più vivace e si ha la sensazione che il gol possa arrivare da una parte e dall’altra. Dopo un paio di tiri a lato di Rubino e qualche ripartenza gettata via dal Napoli, è il Novara a trovare il gol. Bomba di Radovanovic su punizione al 25’’, barriera aperta e palla in rete. 1-0, un gol francamente evitabile. Il Napoli cerca la reazione e trova il meritato gol del pareggio al 39’ con Dzemaili, che dopo una bella azione di Lavezzi sulla sinistra e un liscio di Hamsik, calcia molto bene con il destro e insacca. L’ultimo brivido della partita si ha al 48’, quando a tempo scaduto Ujkani butta giù Pandev in Area, per l’arbitro è tutto regolare. Squadre negli spogliatoi, e dopo 93’ senza infamia e senza lode le squadre si dividono la posta in palio. Non bastano Pandev e Lavezzi in forma strepitosa per abbattere il muro difensivo del Novara, che in fin dei conti avrebbe potuto addirittura vincere e battere il Napoli, se solo ci fosse stata più precisione nell’ultimo passaggio in un paio di occasioni. Ora bisogna guardare solo a Roma e Genoa, soprattutto perché, come non succedeva da più di un mese, il Napoli avrà una settimana per preparare ciascuna delle partite e le affronterà entrambe in casa. E’ tutto, l’appuntamento è a lunedì prossimo per commentare l’entusiasmante Napoli-Roma .

Ciro Orazzo