BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

BLOG IN MANUTENZIONE

15 dicembre 2017

GIUSEPPE VEROPALUMBO


PER NON DIMENTICARE… MAI!

Torre Annunziata - Era appena iniziato il nuovo anno, il 2007. La famiglia Veropalumbo era unita intorno alla tavola per festeggiare l'inizio di un nuovo anno, fino a quando un proiettile vacante arrivò  nell'abitazione e colpì al cuore Giuseppe. Inutili furono i soccorsi; Giuseppe morì sul colpo!. Sono passati 10 anni dalla morte di Veropalumbo, ma i responsabili non sono stati ancora identificati!
La moglie, Carmela Sermino insieme alla figlia, che all'epoca dei fatti aveva solo 14 mesi, hanno portato avanti un percorso di memoria e di sensibilizzazione alla legalità. Carmela, molto attiva nel sociale, opera e si impegna contro la camorra attraverso il Coordinamento Familiari delle Vittime Innocenti.
Sabato 16 dicembre verrà inaugurata la sede dell'associazione "Giuseppe Veropalumbo" in un immobile confiscato alla criminalità organizzata in via Vittorio Veneto 390.
Era la casa di Aldo Agretti, cugino di Aldo Gionta e nipote del boss Valentino Gionta.
Un'altra stanza dell'appartamento verrà intitolata alla guardia giurata Gaetano Montanino, ucciso il 4 agosto del 2009 durante una sparatoria avvenuta in piazza Mercato.
Sabato sarà presente, infatti, anche la moglie di Montanino, Luciana Di Mauro. "Insieme per ricordare chi è caduto ingiustamente per mano della violenza mafiosa - scrive Carmela Sermino - e ribadire forte la nostra determinazione a osteggiare pacificamente qualsiasi forma di prevaricazione." 
Qualche giorno dopo, il 19 dicembre a partire dalle ore 9.30, in memoria di Giuseppe, è stato organizzato  un triangolare di calcio tra Savoia, Afronapoli e l'Ordine dei Giornalisti che si svolgerà allo Stadio Giraud a Torre Annunziata.
"Scuole, cittadini, giovani, vecchie glorie del Savoia tutti insieme per testimoniare solidarietà alle famiglie delle Vittime Innocenti di camorra in nome della Legalità e della Giustizia - dichiara la vedova Veropalumbo - Un'occasione per stare insieme , per credere in un domani migliore a dieci anni dall'assurda morte di mio marito Peppe."
Io ho conosciuto Carmela Sermino, vedova di Giuseppe Veropalumbo, e posso garantire che si tratta di una Donna, di una Madre, di una vera Combattente per la Verità!

EMILIO VITTOZZI

Nessun commento: