BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

......

22 maggio 2017

Fwd: Comunicato Stampa su situazione in EAV


---------- Forwarded message ---------
From: OR.S.A. AUTOFERRO-TPL Campania <orsaautoferrotplcampania@gmail.com>
Date: lun 22 mag 2017 alle 10:21
Subject: Comunicato Stampa su situazione in EAV
To:


Comunicato Stampa

 

Il presidente del CdA dell'EAV nel dare la sua versione di ciò come si è arrivati allo sciopero che venerdì scorso ha praticamente paralizzato le linee ferroviarie non sa o finge di non sapere che se  "i sindacati ed azienda hanno il dovere di trovare linee comuni nell'interesse generale e senza creare ulteriori disagi agli utenti", ciò che è successo a Pasqua sconfessa tale affermazioni, perché egli, non essendo evidentemente abituato a confrontarsi con opinioni diverse dalle sue,  nello stesso momento in cui tutti i sindacati si adoperavano per una linea comune, ha respinto qualsiasi tipo di accordo scendendo a livello di "contrattazioni personali", scavalcando i sindacati e facendo interpellare i singoli lavoratori anche con l'inganno, pur di fare un operazione di facciata, rivelatasi poi fallimentare nei numeri, perchè impegnare 50 dipendenti per effettuare tre sole corse per Sorrento ci sembrano uno sperco enorme.

Così come il dott. De Gregorio non sa o finge di non sapere che se i lavoratori, scioperando secondo i principi sanciti dalla Costituzione Italiana oltre che dalle leggi vigenti, è perché cercano di portare all'attenzione di tutti i punti critici della situazione in cui versa l'azienda, e se un centinaio di dipendenti bloccano decine di migliaia di persone per un giorno, cosa dovrebbero dire questi utenti delle scellerate scelte che una trentina di dirigenti aziendali e regionali hanno fatto in questi ultimi anni  impedendogli nei fatti di avere la mobilità che sempre la Costituzione Italiana gli garantisce ?

In merito poi alla storia della "rimodulazione dei turni dei soli macchinisti e dei capitreno", sempre il dott.De Gregorio non sa o finge di non sapere che questo tipo di lavoro non comprende solo l'impegno sui treni ma anche tutti quei "servizi accessori" prima e dopo aver guidato, la verificare prima della partenza ed anche all'arrivo e che poi, ogni giorno a causa di tanti motivi, che la sua dirigenza non ha ancora saputo rimuovere, sempre i "famosi" macchinisti e capitreno, già garantiscono un impegno/treno quotidiano di oltre 30 minuti in più, perchè arrivano a destinazione quasi tutti in ritardo, facendo imbestialire i viaggiatori e stressare il personale, una sorta di "produttività occulta" che viene "regalata" all'azienda, eppure questa cosa dovrebbe proprio saperla, visto che l'altro giorno ha "requisito" per sè stesso e per tutta la dirigenza il treno "Campania Express", il quale pur avendo una percorrenza ridotta e pur avendo la "marcia privilegiata" sugli altri treni, è arrivato con oltre 10 minuti di ritardo…

Il dott. De Gregorio quando afferma che "Noi copriamo posizioni scoperte, a fronte di una emorragia continua di dipendenti, quadri ed anche dirigenti, con criteri logici e di merito" non sa o finge di non sapere che mentre coi pensionamenti dei funzionari, essi vengono sostituiti da altri, in numero uguale, con la "sua rimodulazione dei turni" per i macchinisti ed i capitreno sono previsti meno lavoratori per effettuare lo stesso numero di treni, per cui se ne deduce che sta progettando un'azienda a forma di piramide capovolta, in cui i lavoratori che stanno alla base devono diminuire, mentre però il numero di quelli che sono al vertice rimane invariato, e fin quando potrà economicamente reggere ?

In quanto alle azioni di efficientamento e recuperi di produttività, stiamo sempre aspettando di conoscere come siano praticamente riscontrabili e calcolabili i valori di produttività di tutto il personale, perchè "in un'azienda che funziona, funziona così" e non è possibile che a fronte di sacrifici personali e penalizzazioni economiche subite da chi da oltre 5 anni si è caricata lleteralmente (e non solo) l'azienda sulle spalle e l'ha portata avanti nonostante le scellerate scelte delle passate amministrazioni regionali e di quei dirigenti che ancora oggi sono al proprio posto, ora si venga a chiedere ulteriori sacrifici sempre agli stessi lavoratori, quasi come se fosse un malefico mantra…

In un'azienda che funziona, non funziona così, dott. De Gregorio !!

Napoli,  21 maggio 2017

--


Distinti saluti
Giovanni Navarone
 Circumvesuviana
Gestione Turni rete (GTR)
cell 3935452482 (81089 cod)


 

Nessun commento: