BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

29 novembre 2016

GIRI DI PASTA


Visualizzazione di 15175602_10208360112141243_799446488_n.jpg

Napoli è piazze e vicoli, sacro e profano, preghiere e bestemmie, castità e perversioni, zone linde e posti lerci, gente perbene e malavitosi.
A Napoli, città dalle mille e più contraddizioni, si può mangiare in posti a 5 stelle e in luoghi ultra-popolari…
Nell'affascinante Centro Storico è tutto un pullulare di b&b, trattorie, pizzerie, pub, vinerie di tutti i generi, per tutte le tasche.
Da giovedì 24 novembre in Via dei Tribunali n.73, nelle vicinanze di Piazza San Gaetano, ha aperto i battenti "Giri di pasta – tradizione napulegna", dove il cliente può scegliere fra ben 13 tipi di frittate di pasta di circa 14 cm x 14 cm di autentica bontà: originale, genuina, saporita, partenopea, briosa, aromatica, delicata, sfiziosa, gustosa, scostumata, ortolana, libera e cioccogiro.
All'inaugurazione c'era anche chi scrive e ne ha provato ben quattro, nell'ordine di… morsi: originale, partenopea,   aromatica, delicata.





Uagliù, è proprio 'na bontà…
Dalle candide mani di sorridenti operatrici al banco, la frittata di "Giri di pasta" passa nella tua famelica bocca, impregnandola di pancetta, provola di Agerola, pecorino romano, parmigiano reggiano, salame napoletano, salsiccia di maiale nero casertano, patata di Avezzano, cipolla ramata di Montoro, vino rosso di Aglianico, ricotta salata di Montella, pomodorini del piennolo del Vesuvio, scorzette di limone di Sorrento, olive nere di Gaeta, funghi porcini di Roccamonfina, tutto di prima qualità! E scusate se è poco…
Per i palati più golosi c' è: la cioccogiro! Un giro di pasta dolce abbraccia un purissimo cioccolato fondente dando vita ad un intreccio estremamente goloso.
Dopo una visita al "Cristo velato", alla chiesa di San Paolo Maggiore, alla "Napoli sotterranea" ed, ovviamente, a San Gregorio Armeno e prima di una tappa al "Bar Mozz", pit-stop da "Giri di pasta": ne vale la pena…
Parola di Emilio Vittozzi





Nessun commento: