BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

E' DECEDUTO IL MACCHINISTA IN PENSIONE PASQUALE COPPOLA...

23 gennaio 2016

DA EMILIO VITTOZZI RICEVO E PUBBLICO

TONINO SCALA
"LO SPICCIAFACCENDE"
Il quaderno edizioni
€ 12,00

Venerdì 29 gennaio, alle ore 20 circa, presso la "Biblioteca Annalisa Durante" in Via Forcella a Napoli, ci sarà la prima presentazione dell'ultimo libro di Tonino Scala, "Lo spicciafaccende".
Questa fatica letteraria ha una precisa caratteristica: è il primo giallo dello scrittore-giornalista nato a Krefeld (nella fredda Germania) ma abitante a Castellammare di Stabia!
E' il primo giallo e, forse, non sarà l'ultimo: certo è che segue un bell'elenco di libri scritti con successo di critica e di vendita (corredati da vari premi letterari). La lista è veramente ragguardevole, soprattutto se si aggiungono i libri che Tonino Scala ha firmato anche con altri Autori. Da un suo libro, "Un calcio d'amore", sta "nascendo" un film...
Dotato di una scrittura "di pancia", molto passionale e poco intellettuale, appassiona il lettore dalla prima all'ultima pagina di ogni sua opera.
"Lo spicciafaccende" ha come protagonista Mario, un ex poliziotto oramai disoccupato, dotato di una capacità investigativa non comune, che dopo un'emigrazione nel profondo Nord (Crema), decide di ritornare nella sua città, nella periferia napoletana ed inventarsi un mestiere, lo "spicciafaccende".
Che mestiere è? Tutto e niente: tutto perchè Mario è veramente sempre pronto a fare qualsiasi cosa pur di guadagnare soldi, niente perchè non ha e non è uno specifico lavoro.
Il suo ufficio? Una vecchia Fiat Punto rossa, modello con impianto gpl, sprovvista di assicurazione, anche se sul lunotto esibisce una fotocopia (falsa) a colori del contrassegno assicurativo.
Mario aspetta i clienti leggendo "il Mattino" di Napoli, risolvendo qualche cruciverba, sognando brune quarantenni con cui fare l'ammore, con due emme...
Centocinquanta pagine che si fanno leggere con estremo piacere, suddivise in ben trentaquattro capitoli più un epilogo.
Io l'ho letto e ho il piacere, l'onere e l'onore di presentarlo alla manifestazione del 29 gennaio prossimo.




Nessun commento: