BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

10 settembre 2014

IN MEMORIA DI FULVIO . A CURA DI GENNARO IOVINO

E’ passato un anno dal decesso di Fulvio di Brigida.

Fulvio il 17 agosto dell’anno scorso veniva investito da una motocicletta mentre passeggiava in bicicletta per il paese dove abitava (SIANO) e da quel momento non ha più ripreso conoscenza fino al giorno del decesso avvenuto il 10 settembre.

Fulvio era Comunista e Anticlericale.

Ateo convinto al punto di aver chiesto alla sua parrocchia di sbattezzarlo, cioè di cancellarlo dagli elenchi dei fedeli.

Era iscritto alla CGIL, su posizioni molto vicine alla FIOM di Landini.

L'azienda NON ha ancora assunto un familiare di Fulvio, ed è la prima volta che "subiamo" anche questo.


SALVATORE VALERIO 
in un suo post pubblicato su questo blog


lo descriveva così:

Fulvio l’ho incontrato così… …. Disponibile a parlare con tutti e ovunque… Ironico, tagliente, dissacrante… Le foto lo ritraggono, mentre sorride…. Sorrideva sempre, mentre parlava, e diceva spesso il contrario di quello che ci si aspettava di ascoltare….

Probabilmente, a sentirlo, doveva frequentare ancora i luoghi dove si praticava la politica…. Santuari che una volta prendevano il nome di sezioni o di circoli….

Ma era la sua capacità di contatto con gli altri che più si ricorda e che più rimpiangeremo… Aperto, gioviale, estroverso. Era capace di tenerti incollato anche se avevi da fare; anche se dovevi preparare gli attrezzi ed il materiale per recarti sul luogo dove era richiesto l’intervento tecnico…
E se lo mollavi, certo, non nascondeva mai il suo disappunto ….. ….



E infine una bella poesia scritta da 
Francesco Parlato:

Fulvio “rimembri ancora”
Le notti sul carrello con Ranieri
E tu a sputar teoremi
Terribilmente veri?

Fulvio sofista, sostenevi
Che un  dubbio equivale a mezzo bit.

Fulvio realista che ammettevi:
sedici dubbi non ci danno un byte.

Fulvio profeta, un mese prima
Citasti il necronomicon:
“un mare di misteri”
e non era da te.

Ora sai tutto di dubbi e convinzioni
Di libri di fandonie e religioni
Conosci i cuori dei lupi e dei conigli
Perdoni il mondo di figliastri e figli.

Già un anno, ne opere ne fiori
Tra accidia e inedia miracolo in cantiere
Un sobrio sospiro rispolvera le bici
Che recano un saluto degli amici.

ciccio








Nessun commento: