BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

E' DECEDUTO IL COLLEGA ALFREDO CIARAMELLA.LE ESEQUIE OGGI POMERIGGIO ALLE 17.00. LA MESSA PRESSO LA CHIESA DELL'IMMACOLATA DI VIA LEOPARDI IN NAPOLI. ....

2 gennaio 2014

UNA PUNTUALIZZAZIONE E UNA "CORREZIONE" AGLI AMICI DE "IL MATTINO DI NAPOLI".......


Credo che gli amici de "Il Mattino di Napoli" (non tutti perchè abbiamo anche qualche nemico), in particolare l'amico Francesco Gravetti, convengano con me se mi sono permesso di apportare questa "correzione". 
Infatti a meno che, a cinquant'anni e più (quel più è ovviamente autoreferenziale), non vogliamo credere ancora a Babbo Natale o alla befana che a giorni verrà a cavalcioni delle sua scopa, in circum o ex che dir si voglia, tra lo scorcio del 2013 e quest'inizio di 2014, NON E' CAMBIATO UNA MAZZA !!!
Per cui credo che si debba parlare di prosieguo di una situazione che di merda era e di merda resta !!!

giona 



Francesco Gravetti
Nonostante l’orario ridotto (dal mattino fino alle 13), ieri è stato difficile garantire un servizio adeguato a chi ha viaggiato con i treni della ex Circumvesuviana, l’azienda ora inglobata in Eav srl.

Ancora carenza di materiale rotabile, che ha costretto funzionari e dipendenti a fare i salti mortali per incastrare le corse lungo tutte le tratte. Problemi intorno alle 8 sulla Nola–Baiano, dove un treno è stato soppresso e i passeggeri (pochi nel giorno festivo, poco più di una ventina) hanno dovuto aspettare a lungo sulle pensiline prima di ripartire. Problemi anche sulla linea di Sorrento, dove è stato necessario aspettare l’arrivo di un treno dalla provincia per farlo poi ripartire dal terminal di porta Nolana. La situazione si è normalizzata soltanto nella tarda mattinata, verso fine servizio.

Uno stato di precarietà che potrebbe ripetersi oggi, quando l’afflusso di viaggiatori sarà sicuramente maggiore: tornano, infatti, molti pendolari dopo le vacanze di Natale. «Ribadiamo il nostro appello alla classe politica affinché si faccia presto e si rilanci in tempi rapidi il trasporto pubblico campano. Siamo in una fase delicatissima ed è necessario che tutti facciano la loro parte, nell’interesse di questo importante bene comune», dicono esponenti dell’Orsa. Un invito ad un’assunzione di responsabilità che verrà ripetuto anche domattina, quando ci sarà una manifestazione organizzata dal gruppo di pendolari «No ai tagli dei treni Circum», alla quale hanno aderito anche molti dipendenti dell’Eav e alcuni esponenti proprio dell’Orsa e di altre sigle sindacali. 




1 commento:

vincenzo201 ha detto...

Non solo continua! Secondo alcune fonti d'informazione, potrebbe andare anche peggio.
http://interno18.it/39408/chiusura-circumvesuviana-sarno-la-citta-interroga-caldoro