BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

......

17 dicembre 2013

LA POSTA DEL POSTINO.......

A che punto è la notte

1)16/12/2013
Torino e Milano bloccate.E se Napoli partecipa,a Roma, va solo la metropolitana. 
Lo sciopero di quattro ore proclamato da Cgil, Cisl e Uil per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro ha avuto adesioni abbastanza alte su tutto il territorio nazionale, anche se a macchia di leopardo. 

"Invece di gettare via i soldi con la TAV il governo deve stanziare tutti i soldi necessari per potenziare il trasporto pubblico locale"
(Grida l'opposizione sociale...). 


2)"Questa mattina, grande partecipazione di cittadini alla manifestazione dei lavoratori e delle lavoratrici Gtt contro la privatizzazione e lo smembramento dell'azienda di trasporto pubblico che il Comune di Torino vorrebbe portare a compimento. 
Una scelta destinata a peggiorare la qualità del servizio e le condizioni lavorative di migliaia di lavoratori. Una scelta in totale rotta di collisione con il sentire della città come dimostrato da una indagine a campione condotta nel mese di giugno in cui emergeva che l''85% degli utenti e il 96 % delle lavoratrici e dei lavoratori GTT era del tutto contrario a ogni forma di privatizzazione.
E' scandaloso e intollerabile che il Comune di Torino e la GTT, pensino di fare cassa penalizzando lavoratori e cittadini invece che intervenire sugli sprOechi legati agli stipendi d'oro dei dirigenti, alle acquisizioni di aziende decotte, agli appalti esterni tanto discutibili da indurre la Corte dei Conti ad aprire una indagine. 

Si blocchi la privatizzazione di GTT: i trasporti, come la scuola, la sanità, l'acqua, l'energia non sono merci qualunque, sono beni e servizi fondamentali che devono essere sotto controllo pubblico"

P.S.:Il GTT (acronimo di Gruppo Torinese Trasporti) è un'azienda di trasporti pubblici nata il 1º gennaio 2003 dalla fusione di ATM (Azienda Torinese Mobilità) e SATTI (Società per Azioni Torinese Trasporti Intercomunali). Entrambe le società erano di proprietà pubblica: l'ATM, del comune di Torino, gestiva il trasporto pubblico sulla rete urbana e suburbana di Torino e i parcheggi pubblici, mentre la SATTI gestiva i trasporti su strada e ferrovia in ambito regionale e la Linea 1 della metropolitana, prima metropolitana automatica d'Italia (allora in costruzione). In origine l'azienda dei trasporti a Torino aveva l'acronimo ATM, come quella milanese, che tuttavia significava "Azienda Tramvie Municipali", fino al 1990 circa; successivamente l'acronimo ATM prese il significato di "Azienda Torinese Mobilità". Oggi l'azionista unico è il Comune di Torino....






Nessun commento: