BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

24 luglio 2013

IL PALADINO DI PARTE DEI LAVORATORI E.A.V. LUCIANO GRAZIANO DETTO ANCHE "MO' BECO IO"

ORMAI, NON RIESCONO PIU' A LIBERARSENE. STA SEMPRE IN MEZZO COME IL PREZZEMOLO NELLE MINESTRE. SOLTANTO CHE QUI AL POSTO DELLE MINESTRE ABBIAMO DELLE VERTENZE SINDACALI SUI PIU' DISPARATI E DELICATI ARGOMENTI.
PARLIAMO DI LUCIANO GRAZIANO IN EAV CAPOTRENO MA ANCHE RESPONSABILE PROVINCIALE DEL SINDACATO FAISA CISAL TRASPORTI. 


IL PALADINO GRAZIANO

ED E' IN QUEST'ULTIMA VESTE CHE GRAZIANO STA RENDENDO LA VITA DIFFICILE ALL'AZIENDA MA SEMBREREBBE ANCHE AGLI STESSI ALTRI SINDACATI. 
LE SUE PRESE DI POSIZIONE SONO CATEGORICHE O ALMENO E' QUELLO CHE TRASPARE DAL TESTO DEI SUOI COMUNICATI, CON I QUALI STA INONDANDO LE PERTINENZE AZIENDALI PARTENDO DA EX CIRCUMVESUVINA PER ABBRACCIARE ANCHE LE ALTRE DUE EX, METROCAMPANIA E SEPSA MA SENZA DIMENTICARSI DI EAV BUS.

LUCIANO ANCHE CHIAMATO SIMPATICAMENTE "MO' BECO IO" CHE TRADOTTO (PER I LETTORI DEL NORD) SIGNIFICA GHI PENSI MI'...INSOMMA ME LA VEDO IO, E' SEMPRE PRONTO AD ACCOGLIERE LE LAMENTELE DEI LAVORATORI E A FARSENE PORTAVOCE PRESSO LA DIRIGENZA DELL'E.A.V.

C'E' UN VIZIO "DI FORMA" IN UN ORDINE DI SERVIZIO ? ECCO CHE ARRIVA LUCIANO GRAZIANO PRONTO A CHIEDERE SPIEGAZIONI SUL PERCHE' DI DETERMINATE SCELTE AZIENDALI. LA CURATELA RESPINGE LE OFFERTE PER EAV BUS ? LUCIANO GRAZIANO IN PRIMA FILA SUI BINARI A BLOCCARE PER PROTESTA LA PARTENZA DI TUTTI I TRENI DELLA CIRCUMVESUVIANA DA NAPOLI.
INSOMMA GRAZIANO VUOLE CAPIRE, VUOLE "ESSERE SPIEGATO", ALTRIMENTI TI PIANTA IL CASINO. NIENTE COMPROMESSI ? SEMBREREBBE PROPRIO COSI' E SE COSI' E', ECCO SPIEGATO IL "FASTIDIO" CHE LUCIANO PROVOCA IN TANTI.

PARE CHE ULTIMAMENTE GLI SIA STATO CHIESTO DI ANDARSENE UN POCO AL MARE....GIUSTO IL TEMPO DI CONSENTIRE QUALCHE MANOVRA DICIAMO NON TANTO "CONSONA", INSOMMA DI FARSI UN PO' DA PARTE SENZA ROMPERE TANTO I MARRONI. CERTO SONO VOCI E COME TALI NOI VE LE PRESENTIAMO. SOLO LUI IL "PALADINO" DEI LAVORATORI, POTREBBE CONFERMARE O SMENTIRE QUESTE DICERIE, CHE VORREBBERO ADDIRITTURA UNA SIGLA SINDACALE, DIETRO LA RICHIESTA A LUCIANO DI ANDARSENE IN FERIE E TOGLIERSI UN PO' DALLE SCATOLE.

La redazione


   

Nessun commento: