BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

3 maggio 2013

ERRARE E' UMANO PERSEVERARE E' DIABOLICO. DI BRUNO VINCI


Quando lessi il comunicato dell’ORSA del 30 Aprile sulla richiesta di potenziamento del servizio per il 1° Maggio, la giudicai cosa molto sensata e da prendere in considerazione da parte delle’ Autorità. Infatti se si pensa allo spiegamento di forze impiegato per un solo Stadio di calcio, avremmo pensato facilmente, che il numero di viaggiatori in quella festività sarebbe stato di molto superiore a un pienone da stadio di qualsiasi derby. Facilmente per uno sensato, ma per i nostri vertici, la considerazione fu valutata un banale “al lupo, al lupo” detto dai pierini dell’ORSA.
Ebbene passato il 1° Maggio, dobbiamo dire che siamo stati fortunati che sia passato senza troppe lacrime. Ormai è chiaro che il buio è totale tante chiacchere e niente soldi eppure è proprio dei soldi che abbiamo bisogno. Non di chiacchere , la classe al potere di questo ente è assolutamente politica è inutile a protestare con loro ma almeno dico almeno, ascoltassero chi di ferrovia ne sa più di loro non di dirci come fallire. Io conosco i miei colleghi sono umani e come tali vanno considerati e se sono arrabbiati li ascolto e non aspetto che perdano la loro umile ma non infinita pazienza.
Siamo in crisi ma crisi significa anche rinnovamento, e quale più grande rinnovamento e rinascita se non ascoltare quelli che hanno esperienza e vivono sulla terra e sulle rotaie. Ormai, e dico ormai la gente che viaggia e fa viaggiare non vuole sentire più la parola sacrificio, lo facessero prima loro un sacrificio di impegnarsi per il bene dei viaggiatori e dei lavori. Riscoprissero la parola DIGNITA’ e mi rivolgo a tutti quello che hanno il potere a tutti i livelli e in tutte le istituzioni a cominciare da questa ormai anonima grande e storica ferrovia. Pensare che da bambino quando vedevo le BD della Circumvesuviana passare con i loro fari brillare al sole sembravano ridere, invece oggi a questa ferrovia con i treni morti hanno tolto tutto, dignità e nome. Ma forse è tutto un disegno perverso...

Bruno Vinci

Nessun commento: