BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

20 marzo 2013

DAL COLLEGA LUCIGNANO DI EX SEPSA

Il Blog dei lavoratori della Ferrovia Cumana e Circumflegrea 


CGIL CISL UIL UGL
                       Segreterie Regionali Campania

COMUNICATO

Ieri 19 marzo, presso la sede dell’EAV s.r.l., si è tenuto un incontro tra le OO.SS. FILT-FIT-UILT-UGLT, l’Amministratore Unico Prof. Polese ed il Commissario ad acta Prof. Voci.
Ci è stata illustrata la nuova organizzazione e le azioni di risanamento previste, partendo dalla premessa che il Commissario ha tra i suoi compiti:

1. la ricognizione dei debiti e dei crediti;
2. l’elaborazione del piano di risanamento che dovrà essere approvato dai Ministeri dei Trasporti e dell’Economia, che è presupposto indispensabile per il finanziamento dei 200 milioni di euro previsto dall’art. 16 della Legge 134/2012.
Le azioni di risanamento prospettate alle OO.SS. sono le seguenti:
• incremento del servizio Circumvesuviana, Sepsa e Metrocampania N/E, tale da raggiungere a settembre il pieno regime;
• la costituzione di due società, una per l’Infrastruttura ed una per il Trasporto;
• una riduzione del costo del lavoro;
• una diversa distribuzione logistica dei settori aziendali, abbandonando la sede storica di Via Cisterna dell’Olio;
• un miglioramento dei ricavi ed una riduzione dei costi progressiva per tutto l’arco del piano di risanamento di 60 mesi;
• un nuovo sistema tariffario con titoli di viaggio aziendali;
• un miglioramento della controlleria per contrastare l’evasione e l’elusione tariffaria;
• l’internalizzazione dei servizi di vigilanza e guardiania;
• un risparmio sui costi dei servizi legali;
• la valorizzazione del patrimonio;
• la riduzione del monte ore straordinario;
• l’efficientamento energetico.

Abbiamo fortemente contestato il piano di risanamento per i seguenti motivi:
a) le risorse economiche previste dalla Giunta Regionale della Campania per i contratti di servizio sono insufficienti;
b) non c’è un programma chiaro di manutenzione straordinaria dei mezzi e di acquisto nuovi treni;
c) in riferimento alla proposta dell’EAV di costituzione di due società, Infrastrutture e Trasporto, riteniamo che ciò possa avvenire solo attraverso una separazione  gestionale e non societaria;
d) non è accettabile una riduzione del salario di 2° livello;
e) è necessaria una diversa politica per gli appalti, con la predisposizione di un solo bando di gara per l’EAV s.r.l.
Il commissario ad acta Prof. Voci, sulla  base delle nostre considerazioni, si è impegnato a riconvocare le OO.SS. dopo le festività Pasquali per sottoporre il nuovo piano di risanamento.
Proclamasi lo stato di agitazione che sfocerà in azioni di lotta nel caso di iniziative unilaterali da parte di EAV s.r.l.






Napoli, 20.03.2013                                             LE SEGRETERIE REGIONALI 

Nessun commento: