BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

......

4 novembre 2012

S. PIETRO E S. VINCENZO AD ACTA....LAVORATE PER NOI !


CHE A NAPOLI S.GENNARO NON SAREBBE BASTATO DA SOLO A METTERCI UNA PEZZA PER IL TPL, ORMAI L'AVEVAMO CAPITO. IN CIRCUMVESUVIANA GLI HANNO DEDICATO PURE  L'AMMINISTRATORE UNICO (IL DOTT. CARBONE SI APPELLA INFATTI GENNARO) MA NEMMENO QUESTO E' BASTATO ANCHE SE, NON POSSIAMO NON CONSIDERARE IL PICCOLO MIRACOLO OPERATO DALL'AMMINISTRATORE SUDDETTO, QUANDO E' RIUSCITO INVECE CHE A MOLTIPLICARE, COSI' COME FECE LUI, A DIVIDERE...GLI STIPENDI DI OTTOBRE DEI DIPENDENTI DELLA CIRCUMVESUVIANA, IN DUE TRANCHE DA CINQUANTA PER CENTO CADAUNA. 
MA ANCHE QUESTO ALLA FINE PARE SIA STATO UN MIRACOLO. DEO GRATIAS !

ED ECCO ALLORA CHE FINALMENTE ARRIVANO I RINFORZI. I DOTTORI PIETRO VOCI E VINCENZO AMBROSIO SPERIAMONON SENZA I RISPETTIVI SANTI PROTETTORI, S. PIETRO E S. VINCENZO AI QUALI TUTTI I LAVORATORI DEL TPL CAMPANO SI VOTANO FIN DA SUBITO. 
POSSANO I DUE RISPETTABILISSIMI SANTI, AIUTARE NEL LORO LAVORO I DUE DOTTORI CHE STAVAMO ASPETTANDO ORMAI, VISTO CHE MANCA POCO, PIU' DI GESU' BAMBINO...SENZA OFFESA SOPRATTUTTO PER IL DI LUI PAPA'

NEL FRATTEMPO INVITO CHI TRA NOI LAVORATORI DEL TPL, DIRETTI O INDIRETTI,E' PIU' AVVEZZO ALLE COSE RELIGIOSE, A METTERE ASSIEME UNA PREGHIERA CHE RECITATA DA TUTTI NOI, MATTINA E SERA, POSSA ESSERE DI AIUTO AI DUE DESIGNATI "ALLE COSE DA FARE".

il sacrilego gioNa


2 commenti:

Anonimo ha detto...

(Da il SETTIMO SIGILLO---" 2 Novembre 2012 )


Negli ultimi mesi,nel mondo reale,la situazione non poteva che peggiorare….Senza il Commissario ed a causa dei nuovi CONTRATTI DI SERVIZIO bloccati dalla nomina non effettuata sprofondiamo nei debiti…Oggi si dice:per pagare gli stipendi bisogna anticipare i FONDI REGIONALI DEL CONTRATTO DI SERVIZIO DEL 2013….Sembra che il CONTRATTO DI SERVIZIO ha esaurito i suoi fondi e se non si firma il nuovo contratto di Servizio niente soldi….Non c’è il Commissario,quindi a chi spetta firmare l’accordo…..Niente paura….Il Gennarino Cirillo Primo,(detto il PARSIFAL)già consigliere provinciale,già libero professionista(Commercialista) e A.U. del conclave cardinalizio vesuviano,dopo le sue ultime bolle papali, ha dichiarato quanto segue:”Stiamo aspettando il parere dell’Avvocatura Regionale,per il rinnovo del Contratto…Entro la prossima settimana risolveremo anche con gli stipendi….
E così tra la TASSA SUL MACINATO DI UNICO-CAMPANIA;L’EVASIONE TARIFFARIA;IL CONTRATTO DI SERVIZIO CONGELATO;IL TAGLIO DEL 40% DELLE RISORSE STANZIATE DAL GOVERNO IN FAVORE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE;e LA MANCATA NOMINA DEL COMMISSARIO AD ACTA:la data del funerale potrebbe essere più vicina…..


E' STATO NOMINATO IL COMMISSARIO

Chiudete tutti gli accessi e i varchi ai tornelli che:” L’ORA E’ GRAVE “!!!!!
(Bianconiglio: Oh, no, no, no, no, no, no! È tardi! È tardi, sai? Voi siete in mezzo ai guai! Neppur posso dirvi "ciao": ho fretta! Ho fretta, sai…)

Da MOBILITAZIONE GENERALE:SALVIAMO IL BIANCONIGLIO................


Appena la notizia ha fatto il giro della ferrovia,un grido si è propagandato nell’etere e sui binari: chiunque esso sia SALVIAMO IL COMMISSARIO!!!Salviamo il BIANCONIGLIO!!



Macchinisti,corazzieri ai tornelli,cantonieri,ciambellani,aiutanti di campo,assistenti al soglio,guardie svizzere al varco d’ingresso aziendale,fuochisti della Società Mutuo Soccorso,operai in sala macchine,operai al segnalamento,uomini di fatica, sono pregati di convergere al segnale convenuto in Piazza Nolana, possibilmente in divisa,e cingere di un cordone protettivo il Palazzo D’Inferno a protezione del BIANCONIGLIO(Commissario),assediato da: Cicisbei,pataccari, cazzari,corte,Virgilio il dotto e la sua claque, Arturo di Camelot e i suoi prodi,Gennarin detto IL PARSIFAL,il nuovo tagliatore di teste del Bormeo(socialista evaporato),Nick O mericano e tutto il cucuzzaro....
L’ora è grave…Mai:nemmeno dopo la disfatta di Cascetta-Bassolindo,nemmeno dopo il disastro del deragliamento del 6 agosto,nemmeno dopo le farneticanti dichiarazioni del dotto Virgilio,nemmeno dopo l’inchino e l’urto terribile del Concordia contro lo scoglio,l’azienda fu altrettanto in pericolo….
Il nemico ci ascolta,ci guarda e studia le sue contromosse…..Nun ne vo sapè che è fernuta a zezzenella…. E sò passat e tiemp Bell :…
Nutre la speranza che si avveri la profezia gattopardesca di Lampedusa:Tutto cambia,affinché nulla muti….
Dunque si attivi la MOBILITAZIONE GENERALE.... Sincronizzate gli orologi e coordinate gli interventi che arriva il “ BIANCONIGLIO.

Buon LAVORO COMMISSARIO....E che il Buon vento ci guidi nella navigazione.....

Frate Guglielmo

Anonimo ha detto...

PREGHIERA LAICA

Passa tranquillamente tra il rumore e la fretta,
e ricorda quanta pace può esserci nel silenzio.

Finché è possibile senza doverti abbassare,
sii in buoni rapporti con tutte le persone.
Dì la verità con calma e chiarezza; e ascolta gli altri, anche i noiosi e gli
ignoranti; anche loro hanno una storia da raccontare.

Evita le persone volgari e aggressive; esse opprimono lo spirito.
Se ti paragoni agli altri, corri il rischio di far crescere in te orgoglio e acredine,
perché sempre ci saranno persone più in basso o più in alto di te.

Gioisci dei tuoi risultati così come dei tuoi progetti.
Conserva l’interesse per il tuo lavoro, per quanto umile;
è ciò che realmente possiedi per cambiare le sorti del tempo.

Sii prudente nei tuoi affari, perché il mondo è pieno di tranelli.
Ma ciò non acciechi la tua capacità di dinstinguere la virtù;
molte persone lottano per grandi ideali, e dovunque la vita è piena di eroismo.
Sii te stesso.

Soprattutto non fingere negli affetti, e neppure sii cinico
riguardo all’amore;

poiché a dispetto di tutte le aridità e disillusioni esso è perenne come l’erba.

Accetta benevolmente gli ammaestramenti che derivano dall’età,
lasciando con un sorriso sereno le cose della giovinezza.
Coltiva la forza dello spirito per difenderti contro l’improvvisa sfortuna,
ma non tormentarti con l’immaginazione.
Molte paure nascono dalla stanchezza e dalla solitudine.

Al di là di una disciplina morale,
sii tranquillo con te stesso. Tu sei un figlio dell’universo, non meno degli alberi e
delle stelle;

tu hai il diritto di essere qui.
E che ti sia chiaro o no, non vi è dubbio
che l’universo ti stia schiudendo come si dovrebbe.

Perciò sii in pace con Dio,
comunque tu lo concepisca, e qualunque siano le tue lotte e le tue aspirazioni,
conserva la pace con la tua anima pur nella rumorosa confusione della vita.

Con tutti i suoi inganni, i lavori ingrati e i sogni infranti,
è ancora un mondo stupendo.
Fai attenzione.
Cerca di essere felice.

(Trovata nell’antica chiesa di S. Paolo, Baltimora. Datata 1692.

Frate Guglielmo