BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

24 novembre 2012

DA UN MACCHINISTA FELICE ( VISTI I TEMPI,ANCHE SOLO DI NOME E' GIA' UNA SODDISFAZIONE) RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Circumvesuviana ultima frontiera, Odissea dei viaggiatori alla ricerca del treno perduto.


Eccovi i viaggi degli utenti della circumvesuviana ,  alla ricerca di strani biglietti(unico, giranapoli ,giraavuoto),nuovi e validi tornelli (tornelli tranelli, obliteratrici scassate) per arrivare là dove fino a poco tempo fa erano sempre giunti in orario


Viaggiatori belli viaggiatori cari  stiamo tutti  nella stessa barca , che sta affondando ,solo che i tanti capitani Schettino  che ci amministrano sono scappati tutti e altri si nascondono , restiamo solo noi  del personale e voi, nonostante tutto .C’è chi nei commenti ci dedica una canzone ( confusione  di Battisti)  abbastanza azzeccata, noi rispondiamo con un’altra di Battisti :  IO VORREI,NON VORREI ,MA SE VUOI  in come può uno scoglio arginare il mare ,infatti ci sentiamo come degli scogli che devono arginare il mare in tempesta , e non è un compito facile ,rischiamo di essere travolti pure noi, e certamente il mare non lo abbiamo agitato noi , ci dispiace per le povere barchette che rischiano di sbatterci contro, ma quando sarà tutto calmo vi offriamo dei bei frutti di mare… wee….  tutto con sana ironia  senza offesa ,  chiedervi scusa quando sai che continuiamo a sbagliare  ci risulta un po difficile   ,poi la signora che ci dice costretta a viaggiare senza biglietto,come a dire CHE  fare gli onesti a Napoli è più difficile che fare i disonesti,   infatti la vita per i viaggiatori onesti diventa sempre più difficile. IL CONSORZIO UNICO  prima di occuparsi dei nostri biglietti organizzava i famosi “GIOCHI SENZA FRONTIERE “ ed ora in base a quelle esperienze ha organizzato tutto, ma non è facile diventare un concorrente del consorzio unico campania  c’è una specie di selezione naturale prima di accaparrarsi il biglietto della lotteria .


 prima selezione  i clienti che possiedono solo la carta di credito  :per loro è impossibile fare il biglietto alle stazioni  quindi zero possibilità,  seconda selezione: i  possessori delle 100 e 50 euro : uno su mille c’è la fa  . terza selezione i clienti che hanno moneta spicciola,  una volta acquistato quello  giusto dato dal gestore che ne capisce qualcosa (lo chiamano biglietto UNICO  ma ti fanno un infinito varietà di percorsi ed un UNICO PER OGNI PERCORSO) Poi c’è un’altra prova difficile : devi azzeccare il TORNELLO TRANELLO  giusto  ,tu lo infili e quello zac te lo spinge fuori  a dieci metri indietro , tu dici: E MIO… E MIO… , dopo aver riprovato per una trentina di volte  si apre il tornello  , tu quasi quasi non ci credi  e rimani lì a dire :ma è vero ???  si è aperto??  Stai li a pensare quando poi una diecina di  extracomunitari ti spingono dentro insieme a loro formando un trenino clandestino  FINALMENTE STAI DENTRO  .


L’allegra combriccola del Consorzio Unico  ha fatto in modo che tutto diventasse una corsa ad ostacoli, una specie di  caccia al tesoro , cosi per rendere più avvincente  il percorso….  Ormai il biglietto è diventato come la cartella di una TOMBOLA e l’atrio con i monitor e le panchine a zig zag, dove si aspettano i treni come una SALA BINGO con il Capostazione che ha in mano O’ PANARIELLO  chè nummeri … a un certo punto il Capostazione estrae il numero e dice: DIRETTO PER SORRENTO sul  binario 3  , MOLTI VIAGGIATORI contenti che è uscito  il loro numero  si alzano e corrono verso il treno esclamando  abbiamo vinto AMBOOO!!!!…. Poi estrae un altro numero  e dice  : direttissimo per Sorrento binario 7  , altri viaggiatori  corrono ed ancora più contenti dicono  TERNOOO  una  signora si avvicina al capostazione si avvicina e dice : scusate ma quando esce il SARNO???? Ed il capostazione  aspettate signora mò agito meglio ò Panariello e vediamo se esce   :  BAIANO  binario 2    si alzano altri utenti dicendo  :EVVIVA    QUATERNA  E VAIII  .La signora ancora più scocciata   va dal capostazione gli tira la giacca e dice  : ma scusate SARNO non esce mai????????, ma c’è il numero  fatemi vedere   ,,e il capostazione  : signora il numero c’è vedete all’interno del Panariello eccolo lì ,poi agita ancora di più poi dice la  MANO è LIBERA  estrae il numero e dice POGGIOMARINO  binario 10 altri viaggiatori  che prima tremavano ed ansimavano  lanciano un urlo liberatorio  BINGO…tombola   e felici prendono il treno…  signori grazie  la tombolata è finita grazie ed a domani con i viaggi della circumvesuviana…


Nu  mumento    dice la signora di SARNO  ora attorniata da molti viaggiatori tutti arrabbiatissimi    e il treno per SARNO  non è uscito?????       No   purtroppo è soppresso  , ma niente paura   ci scusiamo con i gentili clienti ma in circum si vince e si perde  risponde un imbarazzato capostazione….


Ci scusiamo  ??????  we ca se non esce  o treno per SARNO SCASSAMMO TUTTO COSA   a primma cosa è o Panariello che nummarielli  chillo tu rumbimma n’capa   ata capito     ,la signora guida la rivolta  con i VESPRI SARNESI….   Che macello amici cape ammaccate   vetri rotti     panchine divelti   treni scassati ….Nu mumento dice  A’ Signora e’ Sarno  i treni già erano scassati non date  la colpa a noi


 AMICI MIEI   questo è un po’  quello che ci  può capitare alla stazione di NAPOLI  in questi giorni   ed anche noi del personale ci dobbiamo  farci venire a prendere dai rispettivi consorti    ,ci dicono che tutto questo è dovuto ai soldi che non ci sono ,e dire che in circum avevamo tanti soldi dalla comunità europei   che potevamo sprecarli!!!!!  Come infatti li abbiamo sprecati….TUTTI


Alla prossima  puntata del  CIRCUMVESUVIANA ULTIMA FRONTIERA


DAL VOSTRO MACCHINISTA FELICE

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Citando il macchinista Felice:
"ci sentiamo (deduco i macchinisti) come degli scogli che devono arginare il mare in tempesta";
"tutto con sana ironia senza offesa".
Tutto sommato la figura degli scogli la state facendo, ma non di quelli piccoli, gli "scoglietti", bensì di quelli grandi, gli "scoglioni".
Con sana ironia e senza offesa.

vincenzo201 ha detto...

Lo sanno tutti, che cosa significa UNICO: un UNICO biglietto o abbonamnento per spostarsi da un punto all'altro, senza doverne acquistare altri e non un unico biglietto buono per tutte le occasioni. Chi è pendolare lo sa.

vincenzo201 ha detto...

prima selezione i clienti che possiedono solo la carta di credito :per loro è impossibile fare il biglietto alle stazioni quindi zero possibilità, seconda selezione: i possessori delle 100 e 50 euro : uno su mille c’è la fa . terza selezione i clienti che hanno moneta spicciola, una volta acquistato quello giusto dato dal gestore che ne capisce qualcosa (lo chiamano biglietto UNICO ma ti fanno un infinito varietà di percorsi ed un UNICO PER OGNI PERCORSO
Alle biglietterie c'è sempre stata la richiesta di presentarsi con moneta spicciola. Quanto ai rivenditori, dovrebbero avere interesse a sapere che cosa stanno vendendo

Anonimo ha detto...

Caro macchinista Felice, le tue battute sul funzionamento dei tornelli potresti risparmiartele, pure perchè se attualmente i tornelli di Napoli Porta Nolana e Piazza Garibaldi sono aperti, è perchè i colleghi addetti ai varchi, non possono permettersi di litigare con i viaggiatori, che dopo aver obliterato il biglietto, arrivano in banchina e puntualmente non trovano il treno perchè è stato scartato.
Del resto, posso assicurarti che dietro a quello che tu chiami tornello, c'è una professionalità aziendale di tutto rispetto, che lavora in modo attivo e responsabile per assicurare un servizio alla Azienda e all'Utenza, quanto più efficiente possibile.

Cordiali saluti
Gaetano De Luca picione

Anonimo ha detto...

mi dispiace per il collega ma dovrebbe saperlo che c'è un articolo del regolamento viaggiatori in cui si dice che il viaggiatore è tenuto a presentarsi alla biglietteria munito di moneta contante e contata in quanto l' azienda non è un'agenzia di cambio.
Per quanto riguarda poi i rivenditori che ti vendono quello che gli fa più comodo è perchè sono costretti a comprare tutta una serie di biglietti, pagarli anticipatamente per vedere l'incasso,quindi rifilano molte volte i biglietti meno venduti e i viaggiatori poi fanno discussioni con i controllori ai tornelli

Anonimo ha detto...

le mie erano solo battute, un paradosso , un modo per ridere di noi stessi ,in un momento molto delicato,il tutto per tentare di tenere un po alto il morale e niente più. anche se però..caro amico dei tornelli ,il trenino lo hanno sempre fatto ,il prendi tre e paghi uno è una norma che pure i polli sanno professionisti aziendali di tutto rispetto ancora lo devono risolvere, gli scalmanati e le carovane di exstracomunitari con i rimorchi li avete sempre fatti entrate , tanto ci litighiamo noi del personale treni ... un bell'esempio di scarica barile
macch. FELICE

Anonimo ha detto...

le mie erano solo battute, un paradosso , un modo per ridere di noi stessi ,in un momento molto delicato,il tutto per tentare di tenere un po alto il morale e niente più, anche se però.. per le carte di credito e le monete da 50 euro facciamo veramente ridere tutti i turisti di Pompei e Sorrento che non credono ai loro occhi e dicono :in che razza di posto sono capitato??? in autostrada con il via card paghi 70 cent. ad un casello isolato, noi in pieno centro dobbiamo fare ste figuracce , veramente a volte mi vergogno quando si presenta una famigliola di turisti e mette una carta di credito davanti ad un nostro sportello , ricordo poi che un turista ha vinto una causa contro di noi per non aver vidimato il biglietto, ed aver ricevuto una multa

mach. Felice

me medesimo ha detto...

CARISSIMI FELICE E GAETANO. MI PERMETTO D'INTERVENIRE PERCHE' CONOSCO ENTRAMBI. SIETE DUE PROFESSIONISTI, DUE FERROVIERI CHE CI TENGONO AL PROPRIO LAVORO E ALL'AZIENDA PER LA QUALE DA TANTI ANNI LAVORANO. PURTROPPO CHI NON VI CONOSCE POTREBBE TRAVISARE LE VOSTRE RECIPROCHE CONSIDERAZIONI E SENTENZIARE CHE ANCHE TRA NOI NON ANDIAMO D'ACCORDO E CHE MAGARI CI FACCIAMO LA GUERRA SUL BLOG.
NON E' COSI' E LO SAPETE ANCHE VOI. NON PER QUESTO NON DISCUTIAMO TRA NOI. MA NON SUL BLOG, NESSUNO DI NOI NE HA BISOGNO. UN ABBRACCIO AD ENTRAMBI. GIONA

Anonimo ha detto...

si, è vero Felice"fanno il trenino, ma la legge prevede che le fotocellule di sicurezza blocchino la chiusura delle porte; finche la legge prevede ciò, nulla si potrà contro questa pratica diffusa, a meno che non sguinzagli l'esercito a controllare.

ilterzino

Anonimo ha detto...

Propongo un collega ad ogni tornello munito di mazza da Baseball da dare sui denti al portoghese di turno del trenino.......e vedi come si tolgono il vizio !!!
Gama.

Anonimo ha detto...

C'era una eroica signora ora in pensione che ai varchi i clandestini non avevano scampo,e poi che dire di quelli che entrano con bici e carrelli dal varco vicino alla cabina??quelli non dovrebbero ne entrare ne viaggiare, molte volte ci debbo litigare in quanto ostruiscono le porte delle cabine , li ci sono gli estintori , ed in caso di incendio non posso prenderli,molti poi ostacolano le vie di fuga, se poi ci sono feriti,non diciamo di peggio, un giudice vuol sapere le responsabilità di chi li ha fatti entrare e chi non li ha allontanati
,l'azienda sta a posto per loro non possono entrare E NOI???? in balia di cause ed avvocati
sempre il vostro macch . Felice