BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

10 ottobre 2012

LA "SIRENA" DEI VARCHI DELLA CIRCUMVESUVIANA DI NAPOLI PORTA NOLANA

Non lasciatevi ingannare dal titolo di questo odierno post perche' semmai i vostri eventuali studi umanistici,  dovessero condurvi verso Omerici lidi.....siete fuori pista. Qui Ulisse e la sua odissea nel corso della quale tenta di guadagnare la via di casa, c'entra poco, anzi....niente. La sirena di cui parliamo oggi, non ha nulla del pesce tantomeno della donna, per non parlare del canto che nulla ha dell'irresistibilita' dei vocalizi diffusi nell'aere dalla mitologica creatura ma e' soltanto una "quequera" quanto fastidiosissima litanìa che riporta alla mente la sirena degli antichi opifici che soleva scandire, gli orari d'ingresso, di pausa pranzo e di uscita, per tanti operai e operaie. Questo fastidiosissimo "ululato" da un po' di tempo, echeggia al piano ferro diffondendosi in tutte le pertinenze di Napoli p. Nolana, ogni qual volta l'operatore addetto al controllo varchi apre la porta di emergenza. Porta di emergenza che ahinoi, per una serie di motivi di cui magari scriveremo in un prossimo articolo, viene aperta diciamo......sovente. Ma qual'e' lo scopo del supplizio per certi versi anche imbarazzante al quale sottoponiamo i nostri clienti che per quei motivi di cui sopra, vengono indirizzati verso questo speciale attraversamento al suono della monotona nota. Ebbene lo scopo pare sia legato ad una sorta di deterrenza che il suono dovrebbe avere o almeno avrebbe dovuto avere, nei confronti di aperture del varco di emergenza ritenute dalla dirigenza aziendale ....un po' troppo "allegre". Ma anche questo e' un argomento che sara' affrontato in seguito, anche perche' l'azienda pare stia finalmente per attuare un piano teso a rendere il lavoro degli operatori addetti al controllo varchi, piu' incisivo e di conseguenza di maggior contenimento nei confronti del fenomeno dell'evasione del pagamento del biglietto in Circumvesuviana. Nel frattempo sarebbe il caso, secondo noi, di sospendere l'inutile deterrente almeno per quel che concerne la parte "musicale", in attesa del varo del piano tanto atteso da: operatori addetti ai varchi, da quelli che pagano regolarmente abbonamenti e biglietti, nonche' da tutto il personale che avrebbe piacere di veder finalmente cessare la continua emorragia fatta di biglietti non pagati.   

1 commento:

Anonimo ha detto...

Piuttosto che lamentarsi del suono fastidio, la domanda da porre sarebbe "Perché tale varco, cosiddetto di EMERGENZA, viene aperto con tanta facilità dagli addetti ai varchi???"
Sempre più indignato dallo schifo che si vede in quella stazione!
Solo qualche giorno un drogato è uscito dal bagno con la siringa ancora infilata nel braccio! E chissà come ha fatto a passare i varchi, probabilmente ha chiesto, gentilmente, all'addetto di udire il suono della sirena....
VERGOGNA!!!