BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

9 maggio 2012

SUI PASSI DEL PATRONO D'ITALIA....


SUI PASSI DI FRANCESCO, SUI SENTIERI DELLA PACE…
(Prima parte)



Indosso la t-shirt verde pisello regalatami dal caro Collega Vincenzo Obemaier con la scritta “Per chi ama la vita – Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro”. Con la mia Famiglia oggi si va da Perugia alla Porziuncola, la piccola chiesa che è stata il punto di riferimento, il luogo di raccolta di tutta la vita di San Francesco e della sua Fraternità, situata nella Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli.
Quando il Santo, Patrono d’Italia, giunse agli inizi del 1200, la chiesetta dedicata alla Vergine Assunta era circondata da una selva di querce e giaceva in uno stato di totale abbandono. Francesco la riparò con le sue mani! Da questo posto partì per annunciare ovunque il Vangelo. Qui stabilì la sua dimora. Qui accolse i primi compagni. Qui fondò l’Ordine dei Frati minori. Da qui partirono i primi frati ad annunziare la Pace. Qui morì.
Così eccomi alla Porziuncola di Assisi a pregare, da solo e con la mia Famiglia.
“Sei andato a chiedere scusa a San Francesco di non averlo inserito in “Quella sporca dozzina”, il tuo libro, eh, Emì” mi sussurra mio Genero, Mariano, che ad Agosto, con la “partecipazione” di mia Figlia Gabriella, mi renderà… Nonno. “No, uagliò, nessun “pentimento”, nessuna Canossa… Son qui, con Voi, a pregare con San Francesco il Signore Onnipotente.”.
Venga il Suo regno, dove la Sua visione è senza veli, l’Amore è perfetto, il godimento di Dio è senza fine!
Tante, tantissime sono le persone accanto a noi, eppure non c’è rumore: solo un fiume di Spiritualità, che viene sprigionato da mani giunte, da volti piangenti, da teste basse.
Sono in piedi perché gli inginocchiatoi son tutti occupati: guardo il soffitto, in una calda penombra, il via-vai di chi entra e di chi esce…
Signore, perdona i miei peccati!
San Francesco, intercedi per me!!
Poi mi soffermo su un’interessante iniziativa: una mostra dedicata a Chiara d’Assisi, nell’arte e al suo ruolo nella storia della salvezza,con l’esposizione di testimonianze artistiche di indiscutibile valore.
Chiara, il Francesco al femminile…

EMILIO VITTOZZI

Nessun commento: